Virgilio Sport

Euro 2024, Ungheria-Svizzera 1-3: Inter, visto Ndoye? Sommer sicurezza, Aebischer decisivo

Top e flop di Ungheria-Svizzera: brillano tutti gli 'italiani' dei rossocrociati con Aebischer che realizza un gol e un assist. Delude Szoboslai

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

L’Ital-Svizzera parte col piede giusta. Imbottita di “italiani”, dai bolognesi Ndoye, Freuler ed Aebischer al granata Ricardo Rodriguez per finire col recordman Sommer, la nazionale elvetica batte 3-1 l’Ungheria del vero italiano Marco Rossi e mette mezzo piede agli ottavi di Euro2024. Al dominio assoluto dei primi 45′, chiusi sul 2-0 grazie al gol iniziale della rivelazione Duah e alla prodezza di Aebischer, fa riscontro una ripresa di marca ungherese ma la rimonta si ferma a metà anche se, per come si era messa la gara, i rossocrociati hanno rischiato troppo, sprecando prima l’occasione per chiuderla e soffrendo poi il ritorno dei magiari fino al gol della sicurezza di Embolo, tenuto inizialmente in panchina per problemi fisici.

Duah eroe per caso, gol alla seconda presenza in Nazionale

Classe ’97, nato a Londra, di origini ghanesi, titolare nel campionato bulgaro ma di nazionalità svizzera Kwadwo Duah è la prima vera sorpresa di questo Europeo. Scelto come titolare a sorpresa dal ct Yakin per la partita d’esordio ha impiegato solo 12′ per segnare alla sua seconda presenza in assoluto con la sua nazionale. Esterno del club bulgaro del Ludogorec aveva esordito solo il 4 giugno scorso con uno spezzone nel 4-0 all’Estonia in amichevole.

Le mosse vincenti di Yakin

Il ct svizzero ha incartato i rivali con due mosse tattiche vincenti, ha spostato Ndoye dandogli licenza di accentrarsi e ha cambiato ruolo ad Aebischer (da trequartista a esterno sinistro) che, oltre l’assist iniziale, ha anche segnato il gol del 2-0 con cui si è chiuso il primo tempo. La trovata più inattesa la scelta di lasciare in panchina inizialmente attaccanti come Embolo, Okafor, Shaquiri e Amdoun per schierare dal 1′ Duah che ha sbloccato il match con un gol-lampo.

Clicca qui per rivivere tutti i momenti salienti di Ungheria-Svizzera

Szoboszlai, solo assist alla prima con l’Ungheria ad Euro 2024

Indossa la ‘numero 10’ il classe 2001 dell’Ungheria: Szoboszlai ‘delude’ alla prima da titolare all’Europeo ed affonda con il resto della sua squadra. Tra i migliori tiratori a livello internazionale, il giocatore del Liverpool non è mai pericoloso, se non con un cross tramutato in assist al 65′, e riceve un enorme quantitativo di falli che gli impediscono di andare in rete.

Embolo, il Balotelli svizzero

Ancora a mezzo servizio per il brutto infortunio riportato al ginocchio, Embolo è entrato solo nel finale ma è stato comunque decisivo con il gol della sicurezza del 3-1 poco prima del triplice fischio finale. Il bomber camerunense di nazionalità svizzera già da minorenne sembrava un predestinato ma spesso è stato vittima di atteggiamenti fuori le righe (è stato anche condannato per percosse) che gli hanno fatto meritare l’appellativo di Balotelli svizzero. Talento puro, se si riprende appieno dall’infortunio sarà un’arma importante in più per la Svizzera.

Le pagelle degli ‘italiani’ della Svizzera

  • Aebischer 8. In realtà non doveva nemmeno partire titolare ma il CT Yakin cambia idea, lo schiera dall’inizio e l’esterno sinistro del Bologna si inventa sia un assist perfetto che coglie Duah in profondità e un gol dalla distanza sul secondo palo.
  • Sommer 7. E’ alla presenza numero 90 con la maglia della Svizzera: è diventato il portiere più presente di sempre con la nazionale elvetica.
  • Ndoye 6.5. Agisce da trequartista centrale destro alle spalle di Duah, fa continue sovrapposizioni con Widmer e recupera numerosi palloni -in fase di non possesso- da cui scaturiscono vari contropiedi per la Svizzera. Lo sta seguendo l’Inter con attenzione se dovesse andar via Dumfries.
  • Freuler 6.5. Serve il secondo assist della gara ad Aebischer che trova il raddoppio da fuori area. Al fianco di Xhaka la fa da padrone a centrocampo.
  • Rodriguez 6. Solido nei contrasti in avvio di gara, gioca da terzo centrale di sinistra in difesa e marca fisso Sallai. Cala nel ritmo e nell’attenzione dopo 60 minuti: cade da solo a terra al 61′ favorendo gli avversari in una occasione pericolosa ma non concretizzata.

Clicca qui per altre notizie su Euro 2024

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...