,,
Virgilio Sport

F1, Mattia Binotto lascia la Ferrari: "Contrasti con Elkann e Leclerc"

Il team principal dice addio alla scuderia di Maranello: si sarebbe dimesso, a breve l'annuncio

25-11-2022 11:56

Fra Mattia Binotto e la Ferrari è davvero finita: dopo le indiscrezioni di alcuni giorni fa, inizialmente smentite dalla stessa scuderia di Maranello, è arrivata la conferma del divorzio tra l’ingegnere nato a Losanna e il Cavallino. L’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare a breve.

Frizioni con Elkann e Leclerc, Binotto si sarebbe dimesso

Secondo quanto il Corriere della Sera, Binotto si sarebbe dimesso per la mancanza di fiducia da parte del presidente John Elkann. Le due parti starebbero definendo in queste ore i termini di una rescissione consensuale.

L’annuncio ufficiale arriverà nelle prossime ore, spiega sempre il Corriere, che cita fonti legate all’entourage di Charles Leclerc. Proprio il rapporto e le frizioni con il monegasco sarebbero alcuni dei fattori che avrebbero determinato la svolta tecnica che si starebbe consumando in questi giorni.

Binotto aveva commentato così le prime indiscrezioni sul suo addio: “Sarò al 100% il capo l’anno prossimo? Non sta a me dirlo, ma sono rilassato e sono sempre stato aperto a un dialogo costruttivo con i vertici: non siamo ancora i migliori, ma abbiamo raggiunto l’obiettivo di essere più competitivi. Pensando all’inizio di stagione nessuno avrebbe pensato che saremmo stati così veloci: siamo uniti, abbiamo lavorato bene e siamo stati capaci di fare certi risultati”.

Binotto-Ferrari, addio dopo 28 anni

Binotto, in Ferrari dal 1995, inizialmente come ingegnere motorista, poi come ingegnere dei motori da gara e capo ingegnere, vicedirettore motore ed elettronica, dal 2016 viene nominato direttore tecnico della scuderia di Maranello, mentre dal 2019 subentra a Maurizio Arrivabene nel ruolo di team principal.

Binotto, che aveva un contratto fino al termine del 2023, paga i quattro anni senza vittorie della scuderia rossa, e in questa stagione era finito particolarmente nel mirino da parte dei tifosi per alcune scelte di strategia e per lo sviluppo della monoposto, che dopo un grande avvio di stagione non è riuscita a restare al passo della Red Bull.

Ferrari: addio Binotto, i possibili sostituti

Tra i nomi ipotizzati per la sostituzione ci sarebbe quello dell’attuale amministratore delegato Benedetto Vigna, come responsabile “pro tempore” della gestione sportiva. Per il futuro è in pole l’attuale team principal dell’Alfa Romeo, Frederic Vasseur, il cui arrivo sarebbe caldeggiato dallo stesso Charles Leclerc, pronto a reclamare un posto da prima guida in Ferrari.

F1, Mattia Binotto lascia la Ferrari: "Contrasti con Elkann e Leclerc" Fonte: Getty images

Leggi anche:

Caricamento contenuti...