,,
Virgilio Sport

F1, Ferrari: l’amara ammissione di Leclerc e Binotto

Dopo il Gran Premio di Miami vinto da Max Verstappen, il pilota monegasco e il Team Principal del Cavallino hanno dovuto fare i conti con le domande inerenti le ultime difficoltà della Rossa.

09-05-2022 11:19

Il primo Gran Premio di Miami nella storia della Formula 1 si è chiuso in maniera agrodolce per la Ferrari. La scuderia di Maranello infatti è riuscita a portare due sue vetture sul podio ma a fare punti pesanti in ottica classifica mondiale sono stati la Red Bull e Max Verstappen, abile a conquistare la vittoria dopo esser scattato dalla terza piazzola in griglia.

Difficoltà Ferrari, il problema principale per Leclerc a Miami

Il problema per la Ferrari è che, tolti i primissimi giri e i 3-4 nel finale dopo l’uscita della safety car per l’incidente di Norris, l’olandese è stato inavvicinabile e ingiocabile per gran parte della gara.

Come a Imola infatti, la monoposto dell’iridato è risultata più veloce e performante in determinati settori e questo ha impedito alla Ferrari di essere competitiva per la vittoria. Secondo Charles Leclerc però, in Florida, anche le gomme non hanno aiutato affatto la Rossa.

“Mi dispiace non aver mantenuto la prima posizione. Avevamo un buon passo con le gomme hard mentre abbiamo faticato di più con le medie, con le quali i nostri rivali erano più veloci. Così per me era impossibile tenere il passo nel primo stint” ha ammesso il monegasco

“Dobbiamo continuare a spingere perché sarà importante lo sviluppo da qui a fine anno. Speriamo di poter crescere dalla prossima gara in poi. È una battaglia molto combattuta dall’inizio del campionato”.

Ferrari-Red Bull, Il punto di Binotto

Più netto di Leclerc è apparso Binotto il quale, in maniera più esaustiva, ha analizzato l’attuale rapporto di forza con la Red Bull e le ultime difficoltà in seno alla Ferrari.

“Non sono soddisfatto, vogliamo vincere. Dobbiamo continuare a lavorare e a sviluppare la macchina perché Red Bull ha dimostrato di avere un paio di decimi su di noi nelle ultime due gare. Spero che abbiano speso più di noi oltre ad essere più veloci, e non solo in rettilineo. Entrambi i piloti sono stati ottimi: Leclerc ha fatto una gran gara, Sainz si è ripreso bene dopo venerdì e si è saputo di fendere su Perez. Dopo cinque gare siamo davanti in entrambi i campionati e in Spagna avremo aggiornamenti” ha dichiarato il TP del Cavallino.

Riscatto Ferrari in Spagna, la speranza di Binotto

Costui dunque spera che a Barcellona, con i nuovi aggiornamenti, verrà colmato il gap sempre più evidente coi rivali per il titolo.

“La velocità sul dritto serve sia per attaccare che per difendere, ma loro sono veloci anche nelle curve. Ora tocca a noi sviluppare e dobbiamo raggiungere il loro step” ha affermato Binotto.

“Barcellona è una pista ad alto carico, avremo un’ala dedicata per questo e vedremo chi la spunterà, anche perché ci aspettiamo degli aggiornamenti anche da parte della Red Bull. Sono certo che possiamo reagire, non ci accontentiamo della seconda e terza posizione. In Spagna porteremo un pacchetto su cui lavoriamo da inizio stagione: vedremo se funziona, questo è sempre il dubbio e la speranza degli ingegneri”.

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...