,,
Virgilio Sport SPORT

F1 GP Jeddah, nuova penalità per Verstappen: le combinazioni per il Mondiale

Il pilota olandese della Red Bull è stato penalizzato di 10 secondi sull'ordine d'arrivo del GP dell'Arabia Saudita per aver ostacolato il sorpasso di Hamilton: scambio di accuse reciproche, ma la classifica non cambia. Cosa può succedere ad Abu Dhabi.

06-12-2021 08:01

Le chiamano “decisioni salomoniche”, dal nome del re d’Israele, passato alla storia come simbolo di saggezza, sapienza e imparzialità, ma anche per l’eccessiva rigidità nelle proprie decisioni, derivata proprio dalle caratteristiche di cui sopra.

“Salomonica”, ma anche gattopardesca, non andando ad influire sulla classifica del Mondiale ad un GP dalla fine, può essere considerata la decisione della Direzione di gara del GP dell’Arabia Saudita circa il contatto tra Lewis Hamilton e Max Verstappen al giro numero 40 della penultima corsa del Mondiale 2021.

F1, GP Arabia Saudita: Verstappen penalizzato per il contatto con Hamilton

Decisione arrivata nella tarda serata saudita di domenica, la notte italiana, e che, come detto, non sposta l’equilibrio tra i duellanti ad una settimana dalla corsa decisiva ad Abu Dhabi. Max Verstappen è stato penalizzato di 10 secondi sull’ordine d’arrivo del GP di Jeddah, ma il pilota olandese della Red Bull è comunque riuscito a conservare il secondo posto in classifica, avendo chiuso la corsa con 16 secondi di vantaggio, scesi quindi a 6, sulla terza posizione di Valtteri Bottas. Verstappen resta quindi al comando della classifica iridata con 369,5 punti, gli stessi di Lewis Hamilton, che tuttavia può contare su una vittoria in meno in stagione, 8 contro 9, un dettaglio che potrebbe anche rivelarsi decisivo.

Tuttavia, se la decisione non sposta gli equilibri alla vigilia della palpitante corsa di Yas Marina è facile immaginare come quanto deliberato dalla Direzione di gara del GP di Jeddah accenda ulteriormente la tensione tra i due piloti e tra le due scuderie, Mercedes e Red Bull, già altissima di fatto dall’inizio della stagione, quando ha preso forma un testa a testa fatto di scontri in pista e fuori, contatti proibiti, polemiche e accuse incrociate.

Da Imola a Silverstone, fino al clamoroso speronamento di Monza e alla folle rimonta di Hamilton a Interlagos, concretizzata dal campione del mondo in carica nonostante la manovra di Verstappen, non punita dai Commissari, che provò ad ostacolare il sorpasso dell’inglese.

F1, GP Arabia Saudita: le accuse incrociate tra Verstappen ed Hamilton

A Jeddah è successo tutto e di più, con tre partenze, sorpassi brucianti e due penalità per Verstappen, quella di 5 secondi per non aver restituito la posizione a Lewis Hamilton per il sorpasso irregolare e appunto quella di 10 per il contatto durante il sorpasso di Lewis per riprendersi la posizione.

In casa Red Bull non hanno ovviamente incassato bene la decisione, vedendo responsabilità solo dall’altra parte, essendo stato Hamilton a tamponare Super Max, considerato però colpevole per il rallentamento deliberato e per il posizionamento a centro pista.

Nelle interviste post-gara, ovviamente, le posizioni sono state contrapposte.

“Avevo ricevuto indicazioni di dare la posizione a Lewis e ho rallentato per farlo passare, ma lui non voleva passarmi lì e ci siamo toccati – la giustificazione di Verstappen – Io guardavo negli specchietti per dargli la posizione, ero fuori traiettoria per farlo passare come mi hanno detto. Tensione eccessiva? Da parte mia no, in Brasile sono stato penalizzato per una manovra di difesa, qui sono stato tamponato e non è successo nulla; sono io che faccio la parte del cattivo ed è vergognoso”.

Questa invece la “versione” di Hamilton: “Non ho capito perché Max abbia rallentato in quel modo, ha frenato all’improvviso in modo anomalo. Poi ho ricevuto un messaggio dal team per dirmi che Verstappen voleva farmi passare. A me nel 2008 a Spa è successa la stessa cosa con Raikkonen, per una penalizzazione sono finito 3°. Ho già detto che è una bella battaglia per lo sport tra me e Max. Dal mio punto di vista devo solo riordinare le idee e continuare a combattere”.

F1, verso il GP di Abu Dhabi: Hamilton o Verstappen? Le combinazioni per il Mondiale

Per fortuna è però già tempo di ripartire. Domenica prossima calerà il sipario sull’intensissimo Mondiale 2021 con il GP di Abu Dhabi sul circuito di Yas Marina. Un circuito che non evoca grandi ricordi a Lewis Hamilton, che c’ha perso un Mondiale, quello del 2016 a vantaggio del compagno di squadra Nico Rosberg, nell’unica occasione in cui il pilota inglese si è trovato a giocarsi il titolo all’ultima corsa da quando è in Mercedes.

Due, invece, i precedenti di Hamilton in lizza per la corona iridata all’ultima gara: uno conclusosi negativamente, nel 2007 nel testa a testa con la Ferrari di Kimi Raikkonen, ed uno felice, l’anno successivo sempre nella lotta con una Rossa, quella di Felipe Massa.

Verstappen ed Hamilton arrivano quindi alla Grande Disfida appaiati in classifica con 396,5 punti, come accaduto solo un’altra volta nella storia del F1, nel 1974 con Emerson Fittipaldi che beffò Clay Regazzoni.

ll Mondiale andrà ovviamente a chi totalizzerà più punti, ma Verstappen godrà di un piccolo, grande vantaggio, quello che gli permetterà di trionfare qualora entrambi i piloti non arrivassero in zona punti o non concludessero la gara, in virtù del maggior numero di vittorie, 9 contro 8, prima discriminante in caso di parità di punti.

Improbabile, ma in una stagione così folle tutto può succedere. Max vincerebbe ovviamente anche in caso di decimo posto finale e conquista del giro più veloce, con Hamilton nono: con due punti per ciascuno Verstappen sarebbe campione sempre per il maggior numero di vittorie rispetto ad Hamilton.

Le combinazioni per il Mondiale 2021

Max Verstappen campione se:

  • fa più punti di Lewis Hamilton nel GP di Abu Dhabi
  • non fa punti e Hamilton non fa punti
  • arriva 10° e ottiene il giro veloce, con Hamilton non meglio che 9*

Lewis Hamilton campione del mondo se:

  • fa più punti di Max Verstappen nel GP di Abu Dhabi

 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...