Virgilio Sport

F1, GP Singapore: ufficiale, Lance Stroll non corre dopo il botto di ieri. La Ferrari sogna con Sainz, Leclerc chissà

Lance Stroll non correrà il Gran Premio di Singapore per i postumi su di lui e sulla Aston Martin, del botto di ieri in Q2. Intanto la Ferrari sogna con Carlos Sainz e chissà, anche con Charles Leclerc

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Il GP di Singapore perde uno dei protagonisti ancora prima del via. Lance Stroll non si schiererà con la sua Aston Martin sulla griglia di partenza, alle 14, e non prenderà il via alla gara sul circuito di Marina Bay. Questa la decisione per il canadese che ieri durante le qualifiche, al termine del Q2, era andato a sbattere violentemente distruggendoi la sua monoposto.

Gran Premio di Singapore fin qui da favola per la Ferrari e per Carlos Sainz che dopo aver dominato quasi tutte le libere ha piazzato ieri la pole position e che partirà dunque davanti a tutti, alla Mercedes di Russell e all’altra rossa di Charles Leclerc con le Red Bull almeno inizialmente lontane (Verstappen 11°) e apparse per la prima volta quest’anno in crisi.

Lance Stroll salta il Gp di Singapore dopo il botto in qualifica, video

Lance Stroll e Aston Martin hanno concordato che il canadese non correrà il Gran Premio di Singapore a seguito del grave incidente nelle qualifiche di ieri. La monoposto del compagno di Alonso ha subito danni significativi, con Stroll che è sceso dall’auto sì senza aiuto, è stato portato al centro medico dopo è stato ritenuto idoneo a correre.


Tuttavia, il team ha detto che Stroll sentiva ancora i postumi dell’incidente e hanno quindi deciso che sarebbe meglio per lui concentrarsi sul completo recupero in tempo per il Gran Premio del Giappone del prossimo fine settimana a Suzuka. Inoltre la Aston Martin è stata completamente o quasi distrutta dall’impatto.

Il comunicato Aston Martin su Lance Stroll out

“In seguito all’incidente di Lance nelle qualifiche durante il Gran Premio di Singapore, Lance e Aston Martin hanno concordato congiuntamente che non parteciperà al Gran Premio di Singapore. Oggi il team deve affrontare un lavoro enorme per riparare la vettura e comprensibilmente Lance è ancora dolorante a causa di un impatto così forte. L’attenzione di Lance ora si sposta sul completo recupero in vista del Gran Premio del Giappone”.

Mike Krack, Team Principal del Team AMF1, ha dichiarato: “L’intero team è sollevato dal fatto che Lance sia riuscito a scendere dall’auto dopo l’incidente di ieri, tuttavia sente ancora le conseguenze di un incidente di tale impatto.La nostra priorità ora è che si riprenda completamente e velocemente. Insieme, abbiamo deciso che salterà la gara di questa sera e si concentrerà invece completamente sul ritorno nell’abitacolo per il Gran Premio del Giappone del prossimo fine settimana.”

Ferrari, la grande occasione a Singapore: Sainz ma anche Leclerc

Di sicuro Stroll non era tra i papabili alla vittoria. Cosa che invece può cogliere la Ferrari. A differenza dei pronostici, ancora una sconfessati da una SF-23 davvero illeggibile e imprevedibile, la rossa si è ben adattata al circuito cittadino di Marina Bay, a bontà anche del lavoro svolto nell’ultimo mese a Maranello per risolvere alcuni problemi della monoposto.

Carlos Sainz è più in palla che mai, seconda pole di fila e dopo aver dominato o quasi le libere, lo spagnolo si candida davvero alla vittoria su un circuito dove la difesa dovrebbe essere più facile che sui lunghi rettilinei di Monza. Diverso invece il discorso di Charles Leclerc che come a Monza parte 3° ma che sembra soffrire più del compagno ma il monegasco è comunque lì.

Fonte:

Unica incognita per le Ferrari è il passo gara e l’endemico problema della gestione delle gomme. Venerdì le rosse sono sembrate più incerte a differenza di Mercedes e della McLaren di Norris e della Aston Martin di Alonso. Chi invece per la prima volta sembra tagliata fuori dai giochi è la Red Bull con Verstappen e Perez fuori già in Q2 e attesi a una difficile rimonta.

La griglia di partenza del Gp di Singapore

  • 1. Carlos Sainz (Ferrari)
  • 2. George Russell (Mercedes)
  • 3. Charles Leclerc (Ferrari)
  • 4. Lando Norris (McLaren)
  • 5. Lewis Hamilton (Mercedes)
  • 6. Kevin Magnussen (Haas)
  • 7. Fernando Alonso (Aston Martin)
  • 8. Esteban Ocon (Alpine)
  • 9. Nico Hulkenberg (Haas)
  • 10. Liam Lawson (AlphaTauri)
  • 11. Max Verstappen (Red Bull)
  • 12. Pierre Gasly (Alpine)
  • 13. Sergio Perez (Red Bull)
  • 14. Alexander Albon (Williams)
  • 15. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)
  • 16. Valtteri Bottas (Alfa Romeo)
  • 17. Oscar Piastri (McLaren)
  • 18. Logan Sargeant (Williams)
  • 19. Guanyu Zjou (Alfa Romeo)
  • 20. Lance Stroll (Aston Martin) DNS (non corre)

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...