Virgilio Sport

F1, Hamilton ammette la superiorità Red Bull

Lewis Hamilton mai così fin difficoltà, come tutta la Mercedes, nell'era ibrida. Il britannico oggi paga una sconfitta epocale, che forse potrebbe segnare la fine del dominio delle Frecce d'argento.

Pubblicato:

Oggi non c’è stato davvero niente da fare per il 7 volte iridato Lewis Hamilton, che nonostante si sia spinto fino al limite (ed oltre in alcuni tratti della gara) non è stato in grado di tenere il passo della monoposto guidata da Max Verstappen e si è dovuto accontentare del secondo posto. Emblematica la resa del britannico, che ha preferito poi rientrare ai box e, intelligentemente, prendersi il giro veloce e il punto aggiuntivo che potrebbe significare molto a fine campionato. 

Hamilton, nell’intervista post gara, ammette tranquillamente la superiorità odierna della scuderia austriaca, ma non si dice preoccupato per il Campionato, ancora molto lungo e imprevedibile:

“Gara solitaria la mia. Cercavo di tenere il passo della Red Bull, ma hanno una velocità incredibile. Continuano a fare miglioramenti. Evidentemente ne hanno fatti nelle ultime gare e per noi al momento è impossibile tenere il passo. Non so dove continuiamo a perdere tempo, ma loro nei long run vanno meglio. Continuano a inanellare giri veloci uno dopo l’altro e in rettilineo perdiamo tanto. C’è lavoro da fare, ma abbiamo comunque fatto buoni punti come team. Campionato? Cerco di non preoccuparmi, ma loro sono semplicemente più veloci in questo momento. Non è che possa fare molto. Devo fare il lavoro migliore possibile ogni weekend e dobbiamo trovare prestazione. Portare aggiornamenti, non so dove, sull’ala posteriore o sul motore”.

F1, Hamilton ammette la superiorità Red Bull Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...