,,
Virgilio Sport SPORT

F1, le pagelle del gp Usa a Austin: super Hamilton, flop Ferrari

Giro per giro la cronaca del 19esimo gran premio del campionato mondiale 2019

Lewis Hamilton è campione del mondo per la sesta volta. L’inglese chiude secondo ad Austin, ma basta e avanza per conquistare l’ennesimo titolo. Vittoria per Bottas, terzo posto per Verstappen. Male le Ferrari. Vettel crolla subito al primo giro ed esce dopo poche tornate, per un problema alla sospensione. Leclerc conclude quarto, ma lontanissimo dai primi.

F1, GP degli Usa a Austin: pagelle

Hamilton 10 – Entra nella leggenda conquistando il sesto titolo in carriera, al termine di una gara di sofferenza. Mito

Bottas 9 – Merita la vittoria e se la prende con coraggio nel finale, superando il compagno di scuderia nel giorno del trionfo

Verstappen 7 – Mette paura a Lewis, senza però completare l’opera: riesce però a tenere il passo delle Mercedes fino alla fine

Leclerc 6 – Sufficienza di stima, strappata grazie al giro veloce: arriva a una cinquantina di secondi dai primi, non per colpa sua evidentemente

Ferrari 4 – Ma che è successo? Vettel subito fuori, Leclerc anonimo: brusco passo indietro per le Rosse nel giorno della possibile consacrazione

F1, GP degli Usa a Austin: ordine d’arrivo

Bottas completa il suo weekend perfetto prendendosi la vittoria dopo la pole position, Hamilton conquista il titolo e difende stoicamente il suo secondo posto dagli assalti del ‘nemico’ Verstappen. Quarto Leclerc, lontanissimo dal podio, mentre Albon – quinto – è stato votato ‘pilota del giorno’ dal pubblico del web. In zona punti anche Kvyat, decimo. Ecco la classifica finale del gran premio degli Usa sul tracciato di Austin: 1. Bottas; 2. Hamilton; 3. Verstappen; 4. Leclerc; 5. Albon; 6. Ricciardo; 7. Norris; 8. Sainz; 9. Hulkenberg; 10. Kvyat

Bottas vince il gp degli Usa, Hamilton secondo davanti a Verstappen: Lewis è campione del mondo per la sesta volta! Quarto Leclerc

Ultimo giro – Verstappen tenta il tutto per tutto, Hamilton però sembra riuscire a tenere

Giro 55 – Ultimi due giri, Verstappen è ormai alle calcagna di Hamilton mentre esce di pista Magnussen: bandiere gialle in pista

Giro 54 – Spinge Verstappen, è a un secondo da Hamilton! Max chiede “full power” ai suoi ingegneri

Giro 53 – Bottas ha preso il largo, Hamilton è in crisi di gomme: Verstappen sta recuperando in modo impressionante

Giro 52 – Passa Bottas! Stavolta è il finlandese a prendere l’interno su Hamilton, che ora deve guardarsi da Verstappen

Giro 51 – Tentativo di sorpasso di Bottas, Hamilton lo accompagna fuori! Lewis protegge l’interno con le unghie e coi denti

Giro 50 – Bottas a meno di un secondo da Hamilton, che ora è “aiutato” dai doppiaggi: può azionare a sua volta il DRS

Giro 49 – Sette giri al termine, due i decimi guadagnati da Bottas su Hamilton: il finlandese è al limite della zona DRS

Giro 48 – Un secondo e quattro: Hamilton sta resistendo stoicamente, di certo non lascerà strada al compagno. Nel frattempo Albon passa Ricciardo

Giro 47 – Bottas è a un secondo e otto da Hamilton che fa fatica con le gomme usurate. Albon invece è negli specchietti di Ricciardo per la quinta piazza

Giro 46 – Dieci giri al termine, due secondi e quattro decimi per Hamilton su Bottas. Verstappen non riesce a rientrare sui due Mercedes

Giro 45 – Missione compiuta per Leclerc, fa il giro veloce con nuovo record della pista in 1’36”1: magro contentino, però, visto che è a un minuto dal leader

Giro 44 – Bottas a poco più di 3 secondi da Hamilton, finale incandescente

Giro 43 – Seconda sosta per Leclerc: gomma rossa per il monegasco, con la speranza di fare almeno il giro veloce

Giro 42 – Hamilton è preoccupato, chiede costantemente ai tecnici se ha margine per restare in pista senza rientrare più. Le gomme posteriori sono ormai al 60%

Giro 41 – Si ferma per la terza volta Albon, che monta gomma rossa e rientra in decima posizione

Giro 40 – Si va verso un finale appassionante: Bottas con pista libera rosicchia un secondo al compagno, è a 4”4

Giro 39 – Spinge al massimo Hamilton, non vuole concedere nulla al compagno. Gira 3 decimi più veloci di Bottas in questo giro

Giro 38 – Altri decimi rosicchiati da Bottas, ora però rallentato dai doppiaggi: Lewis mantiene 5 secondi di vantaggio

Giro 37 – Più di due secondi guadagnati da Bottas in un giro su Hamilton, è a 5”7 col nuovo record della pista in gara

Giro 36 – Venti giri al termine: Hamilton ha 8”7 su Bottas, Verstappen è a 5” dal finlandese e sta spingendo come un forsennato

Giro 35 – Rientra anche Bottas, gomma gialla anche per lui: Hamilton è primo adesso, ce la farà a concludere la corsa senza fermarsi?

Giro 34 – Rientra ora Verstappen, monta gomma gialla e riparte in terza posizione con 12 secondi di vantaggio su Leclerc

Giro 33 – Hamilton rosicchia terreno sull’olandese, è a 5 secondi e mezzo e potrebbe raggiungerlo tra qualche giro

Giro 32 – In caso di sosta di Bottas, Hamilton tornerebbe agevolmente al comando: poco più di 14 i secondi tra i due

Giro 31 – Si alzano in effetti i tempi dell’olandese, che nell’ultimo giro ha perso oltre un secondo rispetto a Bottas, Hamilton e Leclerc

Giro 30 – Problemi per Verstappen che fa una fatica enorme a tenere la macchina in pista. Probabilmente si fermerà a breve

Giro 29 – Gran recupero anche per Albon, ora ottavo dopo i problemi nelle fasi iniziali di gara. In zona punti anche Raikkonen, decimo

Giro 28 – Siamo arrivati a metà gara e Bottas riprende a spingere: Verstappen è a 6”4, Hamilton a 18”5. Leclerc guadagna mezzo secondo al giro su Verstappen

Giro 27 – Riepilogo della situazione: Bottas ha 6 secondi di vantaggio su Verstappen e una ventina su Hamilton, che non rientrerà più ai box e ha appena firmato il giro veloce

Giro 26 – Continua la bella gara di Ricciardo, di nuovo quinto dopo un bel sorpasso al compagno di scuderia Hulkenberg. Ma Leclerc è distante, ora il ferrarista gira su buoni tempi

Giro 25 – Dopo aver ottenuto il via libera dalla scuderia, Bottas passa in scioltezza Hamilton e torna primo. Rientro ai box per Hamilton

Giro 24 – Meccanici Mercedes pronti, ma Hamilton rifiuta di rientrare: vuole restare in pista un altro po’, anche se Bottas ormai a 6 decimi

Giro 23 – Sorpasso! Leclerc supera agevolmente Hulkenberg e si riporta in quarta posizione, mentre Bottas ha ormai preso Hamilton

Giro 22 – Guadagna una posizione Leclerc grazie alla sosta di Ricciard, il monegasco con gomma bianca sta migliorando sensibilmente le prestazioni

Giro 21 – Pit stop per Leclerc e altri problemi! La Ferrari riparte solo dopo 7”7, il monegasco rientra al sesto posto alle spalle di Hulkenberg

Giro 20 – Rientrano ai box anche Norris e Gasly, guadagnano posizioni Kvyat e Perez che però devono ancora fermarsi per il cambio gomme

Giro 19 – Anche Leclerc probabilmente farà una sola sosta. Intanto Bottas continua a guadagnare su Hamilton, è a 6”6

Giro 18 – Meno di 9 secondi di vantaggio per Hamilton sul compagno di squadra, Verstappen è a 5 secondi mentre Leclerc perde costantemente da chi lo precede

Giro 17 – Altro giro veloce per Bottas, che guadagna 2 secondi a tornata su Hamilton: Lewis probabilmente farà solo una sosta

Giro 16 – Anche Verstappen passa di slancio Leclerc: un calvario fino a questo momento la gara per la Ferrari

Giro 15 – Giro veloce per Bottas, che supera Leclerc e riguadagna la seconda posizione in staccata al termine del rettilineo dei box

Giro 14 – Rientra anche Bottas, gomma bianca anche per lui; il finlandese rientra dietro Leclerc, ma davanti a Verstappen

Giro 13 – Niente duello invece: Verstappen rientra ai box e monta gomma bianca. Guadagna una posizione Leclerc, che però gira lentissimo

Giro 12 – Hamilton è ormai incollato a Verstappen, si profila un bel duello tra i due

Giro 11 – Buona gara finora per Raikkonen: Kimi è risalito fino alla nona posizione e sta mettendo nel mirino Sainz

Giro 10 – Si alzano i tempi di Bottas e Verstappen, Hamilton ne approfitta per riavvicinarsi all’olandese: ora è a 1”2

Giro 9 – Gran sorpasso di Ricciardo a Norris, l’australiano ora è in quinta posizione. Vettel intanto ha parcheggiato la vettura e sta raggiungendo i box in scooter con un commissario

Giro 8Cede la sospensione di Vettel, il tedesco viaggia lentamente verso i box: gara stregata per il tedesco della Ferrari!

Giro 7 – Comunicazione di scuderia a Leclerc: “Andiamo col piano B, ma prima devi avvicinarti a Hamilton”. Il monegasco, però, è a 7 secondi dall’inglese

Giro 6 – Bottas ha quasi 2 secondi di vantaggio su Verstappen, Hamilton segue a 3”7. Leclerc è a 9 secondi dal leader

Giro 5 – Vettel gira in 1’42”3, Leclerc in 1’41”. Bottas, giusto per fare un confronto, viaggia poco sopra l’1’40”

Giro 4 – Giro veloce ora per Bottas: il ritardo di Leclerc dal finlandese è di 6”5 e in mezzo ci sono Verstappen e Hamilton

Giro 3 – Problemi al via anche per Albon, ora in coda al gruppo. Hamilton fa il giro veloce, i primi tre hanno già alcuni secondi di vantaggio su Leclerc

Giro 2 – Vettel comunica ai meccanici di avvertire problemi alla macchina, nonostante non l’abbia toccato nessuno. Intanto lo passa anche Ricciardo

Giro 1 – Disastro Vettel! Forse problemi per il tedesco, passato anche da Norris oltre che da Leclerc

PARTITI! Bottas si conferma in vetta, grande spunto di Verstappen che passa Vettel. Anche Hamilton supera il tedesco, quarta e quinta le Ferrari

Al via il giro di formazione, manca pochissimo all’inizio del Gp degli Usa

Sugli spalti predominano i tifosi della Ferrari, ma sono moltissimi anche i fan di Hamilton, nel giorno che potrebbe consacrarlo ancora una volta in cima al mondo

15 MINUTI AL VIA DEL GP DEGLI USA! È IL MOMENTO DELL’INNO STATUNITENSE 

Parla anche Bottas: “Sarà importante restare primo dopo la prima curva”. Problemi invece al DRS per Verstappen, i meccanici Red Bull devono sbrigarsi a risolverli

Anche Manu Ginobili tra i tifosi: la stella degli Spurs non ha perso l’occasione di godersi lo spettacolo della Formula 1 e confessa ai microfoni di Sky: “Sono davvero impressionato”

Prove di partenza ripetute per Hamilton: l’inglese vuole bruciare tutti allo start per risalire posizioni. Vederlo partire dalla quinta casella in griglia fa un certo effetto

Le vetture entrano in pista, mancano poco più di trenta minuti al via del Gp degli Usa a Austin e la tensione sale. La temperatura è di circa 20 gradi, quella dell’asfalto sfiora i 30

C’è il tutto esaurito sulle tribune del tracciato texano, non a caso si parla con sempre maggior insistenza di un secondo appuntamento negli Stati Uniti a partire dal 2021

Meno di un’ora alla partenza del Gp degli Usa. Sul tracciato di Austin fanno bella mostra le cheerleaders dei Dallas Cowboys, che stanno rendendo più piacevole l’attesa della gara per i tifosi

Amici sportivi di Virgilio, benvenuti alla diretta testuale del Gran Premio degli Usa a Austin, terzultima prova del mondiale di Formula 1. Tutto è pronto per la grande festa di Lewis Hamilton, a cui mancano quattro punti per centrare il titolo, ma l’inglese parte solo dalla terza fila in una gara che vede invece in pole il fido compagno di scuderia Bottas. Seconda e quarta posizione per le Ferrari di Vettel e Leclerc, in mezzo la variabile impazzita rappresentata da Verstappen.

F1, GP degli Usa a Austin: griglia di partenza

C’è Valtteri Bottas, appunto, in pole position in Texas dopo le qualifiche del sabato. Il finlandese ha fatto registrare il miglior tempo nel Q3, precedendo di una manciata di millesimi Sebastian Vettel. In seconda fila Verstappen e Leclerc, quinto tempo invece per Hamilton: che l’inglese per una volta possa pensare a fare gara “da ragioniere”, visto che gli manca davvero poco per festeggiare il sesto titolo mondiale in carriera? Con lui in terza fila partirà Albon sull’altra Red Bull, in quarta fila Sainz e Norris, in quinta Ricciardo e Gasly, in sesta Kvyat e Hulkenberg, settima fila per Magnussen e Stroll, ottava per Grosjean e Giovinazzi, nona per Raikkonen e Russell, in decima fila Perez e Kubica.

F1, Situazione in classifica piloti e costruttori

Lewis Hamilton è a un passo dalla conquista del Mondiale di F1 2019. L’anglo-britannico della Mercedes con i suoi 363 punti sta per festeggiare il suo sesto mondiale. Al secondo posto, a 74 punti di distanza il suo compagno di squadra il finlandese Valtteri Bottas. Terzo il giovane monegasco della Ferrari Charles LeClerc che grazie a un buon finale di stagione si è issato al terzo posto assoluto e per un attimo è sembrato potere anche ambire alla piazza d’onore. Per lui 236 punti, 6 in più del suo compagno di scuderia Seb Vettel che dopo una stagione molto travagliata negli ultimi 3 gp è riuscito almeno in parte a riscattarsi con 3 podi consecutivi. Quinto ma sempre temibilissimo, l’olandese Max Verstappen al volante della Red Bull che con i suoi 220 punti ha fondate ambizioni di terzo posto finale. Qui la classifica piloti F1. Nella classifica costruttori il predominio della Mercedes è schiacciante con 652 punti, contro i 466 della Ferrari. Terza la Red Bull con 341, quarta la ex grande McLaren che ha totalizzato 111 punti. La classifica costruttori

Le caratteristiche del gp di Austin

Il gp di Austin si disputa sul Circuito delle Americhe, ha una lunghezza di 5.513 m con 20 curve (14 a sinistra e 6 a destra). Sono previsti 56 giri. Il percorso ha un differenza di altitudine di 41 metri. Il lungo rettilineo di partenza comporta una salita con pendenza dell’11% circa per arrivare alla curva 1, che è di fatto un tornantino in cima a una collina. Da qui la discesa verso una veloce sequenza di curve a S, per arrivare alla curva cieca 10 e al tornantino della curva 11. Quindi il rettilineo più lungo della pista (1 km), che si chiude con una forte frenata alla curva 12. Il settore finale è più lento seguita da una lunga curva in discesa verso destra con più punti di corda. Altre due curve a sinistra riconducono sul rettilineo di partenza. Il carico aerodinamico sarà di livello medio-alto; la power unit sarà molto impegnata vista la velocità del tracciato ma non si prevedono grandi consumi di carburante (circa 100 kg); per quanto riguarda le gomme si farà largo ricorso alla soft. Attenzione alla variabilità del tempo che potrebbe cambiare la carte in tavola

VIRGILIO SPORT | 03-11-2019 19:10

F1, le pagelle del gp Usa a Austin: super Hamilton, flop Ferrari Fonte: Gettyimages

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...