Virgilio Sport

F1 in lutto: morto il marchese John Dumfries, pilota della Lotus

Il marchese inglese, grande appassionato di F1 e automobilismo, fu tra i protagonisti degli anni Ottanta: è scomparso a soli 62 anni a causa di una malattia

Pubblicato:

Quando la Formula 1 era passione e ingegno, abbinata alla spregiudicatezza era protagonista anche Johnny Dumfries, il cui nome completo era John Crichton-Stuart, settimo marchese di Bute. Un pilota rimasto nel cuore e nella memoria soprattutto degli inglesi e scomparso il 22 marzo.

Erano anni ruggenti, rampanti e ancora drammatici che furono segnati dalla velocità e dalla corsa oltre ogni umano limite, ben distante dai livelli di sicurezza odierni.

Passione motori: dagli esordi alla Lotus con Senna

La famiglia ha annunciato con un comunicato la sua scomparsa all’età di 62 anni, dopo una breve malattia. Nel 1986 corse con la Lotus in F1 come compagno di squadra di Ayrton Senna e nel 1988 vinse la 24 Ore di Le Mans con la Jaguar. Il suo pseudonimo da pilota, scelta di modestia e discrezione, è quello di un piccolo paese nel sud-ovest della Scozia, nel cuore della contea di Dumfries e Galloway. Anche questo è stato un tratto tipicamente inglese.

John era “marito, padre, fratello, zio, figlio e nonno devoto e amato da tutti. Il suo cuore era saldamente radicato sull’isola di Bute, dove trascorreva gran parte del suo tempo. Johnny ha presieduto il consiglio di amministrazione del Mount Stuart Trust dalla sua inaugurazione nel 2005, quando il monte Stuart e i suoi giardini sono stati aperti al pubblico e la sua tenuta rurale è stata affidata alla Fondazione di beneficenza. I suoi progetti sull’isola includono Bute Fabrics, rispettato a livello internazionale, e, più recentemente, il Kerrylamont Center for Rural Excellence e Bute Yard”, si legge.

La carriera di John Dumfries

Allora era tra i protagonisti, accanto a Ayrton Senna. Finanziò gli inizi della sua carriera automobilistica senza approfittare dei soldi di famiglia e lavorando come decoratore riuscì a raccogliere il denaro necessario per finanziarsi gli inizi. Debuttò in Formula Ford 1600 e nel 1983 passò alla F3 inglese, mettendosi in evidenza a Silverstone, duellando proprio con il mito brasiliano del volante Ayrton Senna. Nel 1984 si impose nel campionato britannico e giunse secondo in quello europeo dietro ad Ivan Capelli. Rileggendo la sua biografia, diversi i passaggi importanti della sua carriera automobilistica.

La Ferrari gli offrì il posto di collaudatore nel 1985, mentre Dumfries gareggiava in Formula 3000. Nel 1986 debuttò in F1 con la Lotus, come compagno di squadra di Senna. I suoi migliori risultati furono il 5° e 6° posto nei GP di Ungheria e Australia. A fine stagione, la scelta della scuderia: fu rimpiazzato dal giapponese Satoru Nakajima.

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...