Virgilio Sport

F1, l'ultimo saluto della Ferrari a Vettel: l'omaggio di Binotto

Parole importanti del team principal verso il tedesco, dopo sei anni a Maranello.

20-12-2020 13:02

Mattia Binotto dà il benvenuto in Ferrari a Carlos Sainz e concede a Sebastian Vettel un addio pieno di emozione, come quello che lo stesso tedesco ha trasmesso al team nell’ormai celebre team radio di Abu Dhabi. E in un’intervista concessa a ‘Dribbling’, su Rai 2, il team principal del Cavallino si scioglie parlando del suo ormai ex pilota.

“Se dovessi dedicare una canzone a Sebastian Vettel sarebbe ‘Sono un italiano’ di Toto Cutugno [il cui titolo a onor del vero è semplicemente ‘L’italiano’, ndr]. Quella canzone piace moltissimo a Seb, che la canta spesso. Bisogna poi anche dire che, dopo sei anni con noi, un po’ italiano lo è diventato davvero anche lui”, ha spiegato Binotto.

Questo probabilmente l’ultimo atto della lunga storia “italiana” di Vettel in Ferrari, idealmente chiusa con la sua reinterpretazione di un altro caposaldo della musica italiana: ‘Azzurro’ di Adriano Celentano. Ossia la canzone scelta e reinterpretata per salutare team e tifosi.

Oltre che di Vettel, però, Binotto ha parlato anche di Carlos Sainz. Lo spagnolo sarà il compagno di Leclerc a partire dalla stagione 2021, e il team principal l’ha accolto così: “Sarà un elemento molto importante per noi. Sainz è un pilota che in gara è molto forte e sa conquistare molti punti per la sua squadra“.

Inevitabile poi soffermarsi su Charles Leclerc. “Talento indiscusso, che sta crescendo come persona e come leader anche nei suoi rapporti con la squadra e con gli ingegneri”, ha affermato Binotto.

Che poi ha anche tirato le orecchie al suo primo pilota: “Un aspetto in cui deve migliorare? Deve limitare la sua irruenza“.

F1, l'ultimo saluto della Ferrari a Vettel: l'omaggio di Binotto Fonte: Getty images

Leggi anche:

Caricamento contenuti...