Virgilio Sport

F1, pagelle GP Monza: Sainz e Leclerc han dato tutto e che duello, Ferrari a testa alta. Verstappen 10 da record

Voti, pagelle, top e flop in salsa brianzola del Gran Premio d'Italia tappa del Mondiale di F1 che a Monza che ha visto la vittoria record di Verstappen ma soprattutto una grande Ferrari con Sainz e Leclerc sugli scudi

03-09-2023 17:30

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Il Gran Premio d’Italia ha infiammato Monza dal primo all’ultimo giro. Dalla difesa strenua di Sainz su Verstappen fino alla lotta intestina tra lo spagnolo e Leclerc che si sono giocati il podio nelle ultime tornate. Max fa incetta di record così come la Red Bull. Li ritroveremo sicuramente tutti tra i “top e flop” della domenica in salsa brianzola, coi tifosi ferraristi festanti magari pensando anche alle nostre pagelle.

F1, pagelle Gran Premio di Monza

  • Max Verstappen Red Bull 10: mica possiam dargli sempre 10 si era pensato visto che oramai vince quasi sempre in carrozza. Ma non dargli 10 proprio nel giorno in cui fa 10 vittorie di fila, nuovo record, sembrava poco gentile. Oramai l’olandese volante sa aspettare il momento giusto, come fatto con Sainz, sa che ha la macchina migliore, sa di essere il migliore. Il resto conta poco, anche il fatto che oramai il suo strapotere venga ignorato…a vantaggio delle lotte dei terrestri dietro di lui.
  • Carlos Sainz Ferrari 10: ha regalato un sogno a tutto il popolo Ferrari, pazienza che poi ci si sia svegliati dopo un gran sabato e una domenica da leone. Non ha mollato un centimetro a Verstappen quando altri in passato gli han steso il tappeto rosso. Ha fatto lo stesso con Perez e poi con Leclerc avendo oramai le gomme ridotte a cerchioni. Anche se non ha vinto, anche se ha rischiato di perdere il podio, va bene lo stesso, merita il massimo dei voti. Superlativo, sa tirare il meglio dalla macchina, quasi sempre. Così, de visu, sull’onda emozionale vien da dire “rinnovatelo subito!
  • Charles Leclerc Ferrari 9: esce leggermente sconfitto dal confronto con Sainz anche se ha fatto lo stesso garone, nei tempi, nel ritmo, nella voglia. Avrebbe meritato il podio, avrebbe potuto fare un’altra gara, chissà, se il muretto lo avesse fatto passare all’inizio dopo il sorpasso di Max a Carlos. Ma Charles paga il suo week end “più lento” di Sainz. Giusto così.

  • George Russell Mercedes 7: gran bella gara, il primo dei “non eletti”. Meriterebbe un voto in più per aver mandato a quel paese il suo ingegnere di pista quando gli dava indicazioni di gestione via radio mentre aveva incollato Perez nei tubi di scappamento. Lord inglese ma non troppo.
  • Sergio Perez Red Bull 8,5: per una volta fa comunque un garone al netto della macchina che ha per le mani. Sonnecchia come troppo spesso gli capita al sabato in qualifica ma poi viene su forte passando Russell, Leclerc e Sainz in tromba. Fa il minimo sindacale ma almeno adesso lo fa bene.
  • Alex Albon Williams 7: la sua presenza in top ten oramai non fa più notizia, la sua costanza nel girare con le gomme più dure nemmeno. Insomma i sedili buoni liberi sono pochi ma lui sarebbe da prendere in considerazione.
  • Lewis Hamilton Mercedes 6,5: fa una scelta che paga fino a un certo punto partendo con le hard ma ha il merito di fare a sportellate con tutti quelli che gli capitano a tiro, chiedere a Piastri mandato per le terre del circuito. Alla fine risale nonostante la penalizzazione, sesto.
  • Lando Norris McLaren 6: McLaren più sottotono rispetto ad altre piste ma era in conto, lui non perde mai la trebisonda nemmeno quando si “scontra” con Piastri a metà gara. Costante.
  • Fernando Alonso Aston Martin 5: Re Nando torna nelle retrovie dopo aver gustato nuovamente il podio in Olanda. La sua “verdona” va e viene, lui ci mette sempre grande impegno, premiato dai punti, solo due però.
  • Liam Lawson AlphaTauri 7: continua a stupire il suo adattamento veloce. Benino in Olanda, bene oggi a Monza dove sfiora la zona punti senza mai sfigurare.
  • Valtteri Bottas Alfa Romeo Racing 7,5: chi si rivede? Piazza la Sauber ristilizzata in zona punti cosa che non succedeva da tempo, soprattutto a lui. Redivivo!

GP Monza: il top dei top, la Ferrari

Per una volta la Ferrari la mettiamo tra i migliori. Nel Gran Premio di casa Sainz e Leclerc han tirato fuori gli artigli. E pazienza se l’esito non è stato quello sperato e sognato. Al di là del risultato la prestazione generale e l’entusiasmo ritrovato da parte della “marea rossa” deve essere benzina importante per ripartire, da Singapore per un buon finale di stagione pensando soprattutto al 2024, anno da non sbagliare assolutamente.

GP Monza: il flop dei flop, Tsunoda

Ha il merito di ritardare la partenza togliendo subito il disturbo, causa AlphaTauri parcheggiata silente e fumante nel giro di formazione. Ma quando un flop diventa top? Ha dato la possibilità alla MotoGP di finire la gara a Barcellona. Manna per tutti gli appassionati di Motorsport. Forse è questa la joint venture tra Liberty Media e Dorna…

F1, prossima gara: Gran Premio di Singapore tra due settimane

La Formula 1 saluta l’Europa. Incredibile ma vero. Mancano ancora 8 gare alla fine del Mondiale di F1 2023 eppure da qui al termine non ci saranno più gare nel Vecchio Continente. Tra due settimane alla ripresa del campionato si vola in Asia, a Singapore per la precisione che inaugura il trittico orientale che proseguirà con il Gp del Giappone e la novità in Qatar a ottobre

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...