Virgilio Sport

F1 GP Monza: Ferrari cede allo strapotere Red Bull. Doppietta Verstappen-Perez. Podio Sainz su Leclerc, che duello

Max Verstappen vince il GP d'Italia, Mondiale 2023 di Formula 1 sul circuito di Monza. Doppietta Red Bull con Perez 2° e gran gara delle due Ferrari che però devono accontentarsi del podio di Sainz, 4° Leclerc

Ultimo aggiornamento 03-09-2023 17:02

Un sogno lungo un week end. Alla fine però i tifosi della Ferrari si sono svegliati dinanzi allo strapotere della Red Bull che ha fatto doppietta a Monza. A vincere il solito Max Verstappen che inanella l’ennesimo record: 10° vittoria consecutiva. Alle sue spalle l’altra “lattina” di Sergio Perez. Le rosse con grande onore si devono accontentare del podio con Carlos Sainz davanti proprio a Charles Leclerc dopo un gran bel duello nel finale con qualche rischio di troppo.

Gran Premio d’Italia: Ferrari si inchina alla Red Bull

Alla fine vince sempre lui. Max Verstappen quasi in sordina si è portato a casa il Gran Premio d’Italia. Altro record per l’olandese volante che arriva a 10 vittorie di fila, come nessuno mai prima di lui. La Ferrari ha sognato, ci ha provato ma ha dovuto cedere allo strapotere della Red Bull.

Carlos Sainz partito dalla pole ha tenuto dietro Verstappen per una decina di giri ma dopo l’ennesima frenata al limite lo spagnolo ha lasciato spazio a Max. Stessa cosa è successa nella seconda parte della gara quando è stata l’altra Red Bull di Perez a passare lo spagnolo prendendosi il 2° posto. La grande gara della Ferrari è stata sublimata dalla lotta interna tra Sainz e Leclerc che nel finale si sono giocati il podio. Charles ha attaccato diverse volte Carlos ma senza riuscire nel sorpasso. Qualche rischio ma controllato per evitare il patatrac con tanto di arrivo in parata.

In un Gran Premio d’Italia pieno di lotte e si sorpassi anche di duelli, per completare le doppiette, dopo Red Bull e Ferrari, ecco le due Mercedes: 5° Russell davanti a Lewis Hamilton unico a partire con le hard per poi mettere le medie protagonista anche di una penalità di 5″ dopo un contatto con Piastri; 7° Albon con la Williams davanti a Norris, Alonso e un buon punticino di Valtteri Bottas per la Alfa Romeo.

Gp Italia Formula 1: ordine d’arrivo

Pos. N. Pilota Team Distacco Tempo Giri
1 33 M. Verstappen (D) Red Bull + 0″000 51/51
2 11 S. Perez (D) Red Bull + 0″000 + 12″2
3 55 C. Sainz (D) Ferrari + 0″000 + 14″0
4 16 C. Leclerc (D) Ferrari + 0″000 + 14″9
5 63 G. Russell (D) Mercedes + 0″000 + 22″2
6 44 L. Hamilton (M) Mercedes + 0″000 + 44″7
7 23 A. Albon (D) Williams + 0″000 + 46″3
8 4 L. Norris (D) McLaren + 0″000 + 47″8
9 14 F. Alonso (D) Aston Martin + 0″000 + 48″9
10 77 V. Bottas (M) Alfa Romeo + 0″000 + 66″7
11 2 L Sargeant (D) Williams + 0″000 + 71″8
12 81 O. Piastri (M) McLaren + 0″000 + 75″9
13 40 L. Lawson (M) AlphaTauri + 0″000 + 74″5
14 18 L. Stroll (D) Aston Martin + 0″000 + 79″6
15 24 G. Zhou (M) Alfa Romeo + 0″000 + 81″2
16 10 P. Gasly (M) Alpine + 0″000 + 82″5
17 27 N. Hulkenberg (M) Haas + 0″000 + 1 giro
18 20 K. Magnussen (M) Haas + 0″000 + 1 giro
19 31 E. Ocon (D) Alpine + 0″000 Retirado
20 22 Y. Tsunoda (M) AlphaTauri + 0″000 Retirado

Il racconto della gara

  1. Grazie per aver seguito con noi la diretta testuale del GP di Monza. Arrivederci alle prossime gare del Campionato Mondiale di Formula 1.

    16:45
  2. L'appuntamento è ora per domenica 17 settembre con il GP di Singapore, 15esima gara del Mondiale 2023.

    16:45
  3. Verstappen sale a quota 364 punti in classifica rispetto ai 219 di Sergio Perez. Il vantaggio sul secondo posto, tenuto dal compagno di squadra, si allarga a 145 lunghezze. Si tratta della 15esima vittoria consecutiva in stagione per la Red Bull, altro record nella storia della F1.

    16:43
  4. Verstappen vince, ma il palcoscenico è tutto delle Ferrari, protagoniste di una gara bellissima ed entusiasmante, sia nella lotta con le due Red Bull che tra loro nel finale. Carlos Sainz sale sul podio per la prima volta in stagione, mentre Charles Leclerc torna a punti dopo il ritiro nel GP d'Olanda.

    16:41
  5. Dopo l'1-2 Red Bull e le due Ferrari, la Top 10 si conclude così: Russell, Hamilton, Albon, Norris, Alonso, Bottas. Per Verstappen arriva la decima vittoria consecutiva, ennesimo record di una stagione stratosferica e dominante per il campione del mondo!

    16:39
  6. GIRO 51. Bloccaggio durissimo e "lungo" in staccata per Leclerc, che deve tagliare e restituire la posizione a Sainz. Nel frattempo, Max Verstappen vince con tranquillità il GP di Monza davanti a Perez e allo stesso Sainz, che conserva il terzo posto lottando fino all'ultima curva con Leclerc, quarto.

    16:38
  7. GIRO 50. Lungo di Sainz nella staccata al rettilineo, Leclerc non riesce ad attaccare in trazione. Il muretto Ferrari interviene: "Non prendetevi rischi fino alla fine". Hamilton intanto allunga su Albon e ora ha quasi tamponato la sua penalità di 5".

    16:36
  8. GIRO 49. Bloccaggio per Sainz in fondo al rettilineo, ma Leclerc non riesce ad approfittarne. Poi piccolo errore del monegasco, che rischia un traverso dopo qualche curva. Messaggio di Sainz al muretto perché le posizioni vengano congelate.

    16:35
  9. GIRO 48. La lotta tra Sainz e Leclerc continua tra picchi di tensione e adrenalina. Altro contatto sfiorato tra le due Ferrari nella staccata al termine del rettilineo.

    16:34
  10. GIRO 47. La battaglia tra le Ferrari impazza! Leclerc passa Sainz in fondo al rettilineo, ma lo spagnolo riprende la posizione rischiando anche il contatto alla Roggia! Nel frattempo, Hamilton passa Albon e ora dovrà allungare per la penalità di 5".

    16:32
  11. GIRO 46. Questa è la volta buona per Perez, che esce velocissimo prima del rettilineo dopo la parabolica e riesce a passare Sainz dopo una lunghissima serie di attacchi infruttuosi. Hamilton va alla caccia di Albon dopo aver passato Norris, mentre Leclerc ora è attaccato a Sainz.

    16:30
  12. GIRO 45. Altro lungo di Perez che restituisce la posizione a Sainz, ma sembra aver perso un pezzo dal fondo della monoposto. Intanto Hamilton passa Norris e sale in settima, ma ha 5" di penalità da scontare.

    16:29
  13. GIRO 44. Ennesima difesa di Sainz su Perez. Il ritmo di questo terzetto ora però si è abbassato e Verstappen è fuggito via a 12" di distanza. Ufficiale la penalità di 5" per Hamilton per il contatto con Piastri.

    16:27
  14. GIRO 43. Sainz chiude ancora la porta a Sainz, che taglia la chicane e restituisce la posizione. Leclerc non ne approfitta alle spalle. Investigazione in corso per il contatto tra Hamilton e Piastri.

    16:26
  15. GIRO 42. Altra super-difesa di Sainz su Perez in fondo al rettilineo. Piastri rientra ai box per sostituire l'ala anteriore danneggiata. Penalità in arrivo per Hamilton, la cui monoposto sembra invece non aver subìto danni. Si ritira Esteban Ocon.

    16:24
  16. GIRO 41. Sainz difende la posizione su Perez in fondo al rettilineo. Ora spera che Leclerc possa mettere pressione sulla Red Bull. La lotta tra Hamilton e Piastri sfocia in un contatto tra i due dopo Curva Grande. L'ala di Piastri è danneggiata.

    16:23
  17. GIRO 40. Attacco di Hamilton alla Roggia su Piastri, che conserva però la posizione. Resta sempre battaglia aperta tra Sainz, Perez e Leclerc.

    16:22
  18. GIRO 39. Perez scende sotto il secondo, e avrà ora DRS per poter attaccare Sainz. Leclerc, dopo aver subìto il sorpasso, è rimasto però nella scia della Red Bull. Si è riformato il terzetto di prima.

    16:20
  19. GIRO 38. Scintille tra Albon e Norris, che continua ad attaccare senza successo in fondo al rettilineo. Il pilota della McLaren è costretto a tagliare la curva e a restituire la posizione per evitare il contatto.

    16:19
  20. GIRO 37. Hamilton, sempre nono, continua a lamentarsi con i box per i problemi di longevità della gomma media. Perez accorcia a 1.3 secondi su Sainz.

    16:18
  21. GIRO 36. Sainz continua a tenere un buon passo e fa segnare un giro migliore rispetto a quello di Verstappen. Perez è a 1.5 di distanza, ma Leclerc mantiene pressione sulla Red Bull, realizzando il suo giro più veloce di giornata.

    16:16
  22. GIRO 35. Leclerc ora è molto vicino a Perez. Il monegasco si è lamentato con il muretto della Ferrari dopo il sorpasso subìto per il mancato DRS ricevuto da Sainz.

    16:15
  23. GIRO 34. Altro giro veloce per Max Verstappen, che continua a guadagnare su Sainz. Perez si riavvicina a 2.3 sulla Ferrari, ma ora anche Leclerc riesce a tenere il ritmo della Red Bull.

    16:13
  24. GIRO 33. "Sarà difficile arrivare fino in fondo con la gomma", questa la comunicazione di Sainz per il muretto della Ferrari. Deve difendere 2.5 secondi di vantaggio su Perez. Leclerc, intanto, prova a rimanere nella scia della Red Bull.

    16:11
  25. GIRO 32. Leclerc, sempre senza il DRS di Sainz, non ha più scampo. Perez lo passa in fondo al rettilineo e può ora lanciarsi all'inseguimento dell'altro ferrarista.

    16:10
  26. GIRO 31. Leclerc perde il DRS di Sainz e riesce a difendersi per due volte consecutive su Perez, in fondo al rettilineo e alla Roggia. I due vanno quasi a contatto, con Perez che finisce con due gomme sull'erba. Episodio che sarà rivisto dai commissari di gara.

    16:09
  27. GIRO 30. Si accende anche la battaglia per la sesta posizione, tenuta da Albon davanti alle McLaren di Norris e Piastri. Si è formato un altro trenino come quello tra le Ferrari e Perez.

    16:08
  28. GIRO 29. Hamilton sfrutta la gomma media nuova per prendersi la nona posizione ai danni di Alonso. Perez mantiene altissima la pressione su Leclerc, che continua a vivere del DRS che gli sta dando Sainz.

    16:06
  29. GIRO 28. Hamilton monta gomma media e rientra in decima posizione alle spalle di Alonso. Verstappen continua ad allungare timbrando il giro veloce.

    16:05
  30. GIRO 27. Sorpasso meraviglioso di Sainz al Serraglio, e anche Leclerc passa la Mercedes prima dell'Alboreto. Hamilton rientra ai box lasciando strada libera a Perez per inseguire le due Ferrari.

    16:03
  31. GIRO 26. Leclerc si difende bene su Perez e ora si forma un trenino stabile con le due Ferrari e la seconda Red Bull, a caccia della Mercedes di Hamilton, scivolato già a oltre 3" da Verstappen.

    16:02
  32. GIRO 25. Verstappen si riprende la leadership della corsa bruciando Hamilton, partito con le gomme hard e non ancora rientrato ai box. Perez si mostra negli specchietti di Leclerc. Ora è davvero molto vicino alla Ferrari, ma il monegasco può sfruttare il DRS che gli dà il compagno.

    16:00
  33. GIRO 24. Contatto tra le due McLaren dopo il rientro in pista di Piastri dai box. Norris tiene la posizione sul compagno di squadra. Ora è Hamilton il leader della corsa, ma Verstappen è già attaccato.

    15:59
  34. GIRO 23. Giro veloce per Carlos Sainz, che ora sembra aver trovato un buon ritmo con le hard. Nel frattempo, investigazione in corso su Russell, che ha tagliato la pista per difendersi da Ocon.

    15:58
  35. GIRO 22. Sainz timbra un fuscia nel settore centrale, ma Perez resta in agguato sulle due Ferrari, in piena scia di Leclerc.

    15:56
  36. GIRO 21. Leclerc rientra in zona di battaglia con Sainz, ed è subito scaramuccia tra i due compagni di squadra. Ai box anche Sergio Perez, che rientra in pista dietro alle Rosse.

    15:55
  37. GIRO 20. Perez ha recuperato interamente il margine su Leclerc, e ora è nella scia del ferrarista. Il monegasco rientra ai box assieme a Verstappen, che risponde così alla manovra tattica delle due Rosse.

    15:53
  38. GIRO 19. La Ferrari deve guardarsi le spalle dalla rimonta di Carlos Perez, ora a meno di 2" da Leclerc. Verstappen ormai sta facendo gara a sé, allargando a quasi 5" il margine sulle Rosse. Sainz rientra ai box assieme a Russell, e torna in pista al nono posto, dietro Bottas.

    15:52
  39. GIRO 18. Verstappen sta andando rapidamente in fuga. Leclerc è attaccato a Sainz, e segnala al muretto Ferrari le difficoltà del compagno nella gestione delle gomme posteriori. Anche lo stesso Sainz parla con i box: "Le gomme sono quasi finite".

    15:50
  40. GIRO 17. Anche Perez passa Russell in fondo al rettilineo e resiste al tentativo di attacco della Mercedes alla Roggia. Verstappen ha già più di 2 secondi di vantaggio su Sainz, che vede a sua volta Leclerc riavvicinarsi negli specchietti.

    15:48
  41. GIRO 16. Verstappen ora ha pista libera e può allungare sulle due Ferrari. Il gap sfiora già il secondo! Attenzione a Perez, ora vicinissimo a Russell.

    15:46
  42. GIRO 15. Bloccaggio per Sainz sulla staccata in fondo al rettilineo. Verstappen approfitta della piccola sbavatura del ferrarista per attaccarlo nuovamente e passarlo alla Roggia dopo un corpo-a-corpo durissimo!

    15:45
  43. GIRO 14. Altra difesa magistrale di Sainz. Nel frattempo Perez restituisce la posizione a Russell, superato grazie a un lungo al termine del rettilineo.

    15:44
  44. GIRO 13. Verstappen si avvicina a soli tre decimi a Sainz e potrà attaccare in maniera molto pericolosa.

    15:43
  45. GIRO 12. Staccate continue da capolavoro di Russell nella protezione del quarto posto su Perez. Leclerc perde terreno da Verstappen, ora distante 1.5 secondi.

    15:41
  46. GIRO 11. Continua a infuriare la battaglia anche tra Russell e Perez. Il britannico difende con i denti il quarto posto, proprio come sta facendo Sainz con Verstappen.

    15:40
  47. GIRO 10. Verstappen cerca un altro attacco ma Sainz continua a difendere benissimo la posizione. Leclerc resta a otto/nove decimi dalla Red Bull.

    15:38
  48. GIRO 9. Sainz chiude nuovamente la porta a Verstappen. Mentre i primi tre allungano leggermente sul resto del gruppo sfruttando la battaglia tra Russell e Perez.

    15:37
  49. GIRO 8. Perez è molto vicino a Russell, che riesce però a tenere la posizione sulla staccata in fondo al rettilineo. Verstappen resta ancorato a Sainz, meno di quattro decimi tra i due!

    15:36
  50. GIRO 7. Comunicazione del box Ferrari anche per Leclerc, cui viene chiesto di alzare il ritmo per mettere pressione alle spalle di Verstappen. Nel frattempo, c'è battaglia anche tra Russell e Perez per la quarta piazza.

    15:34
  51. GIRO 6. Sainz chiude la porta a Verstappen in fondo al rettilineo. L'olandese deve alzare il piede e Leclerc può riavvicinarsi alla Red Bull. "Good move", il commento del muretto Ferrari via radio.

    15:33
  52. GIRO 5. Sainz mantiene quattro decimi di margine su Verstappen, ma ora l'olandese ha la chance di attaccare.

    15:31
  53. GIRO 4. La Ferrari sembra molto performante nel secondo settore. Sainz riesce a mantenere il vantaggio su Verstappen sfruttando proprio la superiorità in quella zona del circuito.

    15:30
  54. GIRO 3. Verstappen si è avvicinato molto a Sainz, ora ha mezzo secondo di ritardo dal leader.

    15:29
  55. GIRO 2. Albon si riprende la posizione persa in partenza su Piastri e torna sesto. Sainz tiene quasi 9 decimi di vantaggio su Verstappen, che ora potrà però utilizzare il DRS per attaccare il ferrarista.

    15:27
  56. PARTITI! Ottimo spunto di Sainz in partenza, che riesce a tenere la posizione su Verstappen. Buono scatto anche di Leclerc, che tiene alle spalle Russell. Il campione del mondo resta dunque a sandwich tra le due Rosse. Piastri sale invece in sesta piazza passando Albon.

    15:25
  57. A questo punto si toglie un altro giro rispetto ai 53 previsti. La gara vera e propria durerà 51 tornate complessive.

    15:21
  58. In corso il nuovo giro di formazione. Ci sono ovviamente perplessità per la temperatura delle gomme visto lo stop di quasi venti minuti dopo i problemi sofferti da Tsunoda. I meccanici sono rimasti in pista al fianco delle monoposto fino all'ultimo, per tenere gli pneumatici al caldo sotto le termocoperte.

    15:21
  59. Liberata la zona del circuito in cui si era fermata la monoposto di Tsunoda. La nuova partenza è fissata per le 14:20.

    15:16
  60. La procedura di partenza verrà ripetuta in via completa. Dunque ci sarà un nuovo giro di formazione. Almeno questa è la comunicazione via radio data dal muretto della Ferrari al pole-man Carlos Sainz.

    15:16
  61. La partenza viene rimandata di 5 minuti nell'attesa delle operazioni di recupero dell'AlphaTauri di Tsunoda. Ma è già stato conteggiato un giro sui 53 complessivi previsti per il Gran Premio.

    15:09
  62. GIRO 1. Si procede così a un giro extra di formazione. L'auto di Tsunoda è ancora ferma sull'erba a bordopista, in una posizione molto scomoda del circuito. Non ci sono vie di fuga nelle vicinanze dove i commissari possono spostarla.

    15:13
  63. Subito problemi per Tsunoda! C'è del fumo bianco che esce dal motore della sua AlphaTauri durante il giro di formazione. La procedura di partenza viene interrotta per permettere il recupero della monoposto e la messa in sicurezza del circuito.

    15:10
  64. Rombano i motori! Le monoposto affrontano il giro di formazione. Tutti in pista con gomma media tranne Hamilton, Magnussen e Bottas, che hanno invece preferito le hard.

    15:01
  65. Monoposto schierate e pronte. Manca pochissimo alla partenza del Gran Premio di Monza!

    15:01
  66. La gara dello scorso anno vide Charles Leclerc scattare dalla pole position, ma il successo fu di Max Verstappen, capace di precedere lo stesso ferrarista sul traguardo. George Russell chiuse il podio con la Mercedes, mentre il giro veloce fu di Sergio Perez (Red Bull), in 1:24.030.

    15:09
  67. Le qualifiche del sabato hanno restituito alla Ferrari la pole potision, firmata da Carlos Sainz. Lo spagnolo ha timbrato il tempo di 1:20.294, precedendo per soli 14 millesimi la Red Bull di Max Verstappen. Terzo tempo per l'altra Ferrari, di Charles Leclerc, a 67 millesimi dal compagno. Più staccato il resto del gruppo, guidato dalla Mercedes di George Russell, pronto a scattare dalla seconda fila al fianco di Leclerc.

    15:08
  68. Si corre sullo storico tracciato di Monza. Sono previsti 53 giri per 306.720 km complessivi. Il record di vittorie lo detiene la Ferrari, con 20 successi sul circuito di casa. Mentre Michael Schumacher e Lewis Hamilton condividono il primato di trionfi personali con 5 a testa.

    15:05
  69. Benvenuti alla diretta scritta del Gran Premio di Monza, 14esima prova della stagione 2023 del campionato mondiale di Formula 1.

    14:08
>

La Formula 1 torna in pista e con il Gran Premio d’Italia, quattordicesimo appuntamento del Mondiale di F1 2023. Sarà un GP di Monza altamente intenso con la Ferrari di Carlos Sainz in pole davanti a Verstappen e Leclerc. La classifica piloti è attualmente così composta:

Pos Pilota Team Punti
1 Max Verstappen Red Bull-Honda 339
2 Sergio Perez Red Bull-Honda 201
3 Fernando Alonso Aston Martin-Mercedes 168
4 Lewis Hamilton Mercedes 156
5 Carlos Sainz Ferrari 102
6 Charles Leclerc Ferrari 99
7 George Russell Mercedes 99
8 Lando Norris McLaren-Mercedes 75
9 Lance Stroll Aston Martin-Mercedes 47
10 Pierre Gasly Alpine-Renault 37

Un superlativo Carlos Sainz ha conquistato la pole position, sua prima stagionale al Gran Premio d’Italia. Lo spagnolo ha preceduto con un grandissimo giro finale per soli 13 millesimi Max Verstappen. Terza l’altra Ferrari di Charles Leclerc staccato di soli 67 millesimi.

A seguire gli altri con la Mercedes di Russell, l’altra Red Bull di Perez, la Williams di Albon, le McLaren di Piastri e Norris con in mezzo Hamilton e 10° Alonso con la Alpine. Il Gran Premio d’Italia si corre a Monza, il Tempio della Velocità. Sono previsti 53 giri. Semafori spenti alle 15.00. Questa la griglia di partenza, sulla base dei risultati maturati in qualifica:

  • PRIMA FILA
    1. Carlos Sainz (Ferrari)
    2. Max Verstappen (Red Bull)
  • SECONDA FILA
    3. Charles Leclerc (Ferrari)
    4. George Russell (Mercedes)
  • TERZA FILA
    5. Sergio Perez (Red Bull)
    6. Alexander Albon (Williams)
  • QUARTA FILA
    7. Oscar Piastri (McLaren)
    8. Lewis Hamilton (Mercedes)
  • QUINTA FILA
    9. Lando Norris (McLaren)
    10. Fernando Alonso (Aston Martin)
  • SESTA FILA
    11. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)
    12. Liam Lawson (AlphaTauri)
  • SETTIMA FILA
    13. Nico Hulkenberg (Haas)
    14. Valtteri Bottas (Alfa Romeo)
  • OTTAVA FILA
    15. Logan Sargeant (Williams)
    16. Guanyu Zhou (Alfa Romeo)
  • NONA FILA
    17. Pierre Gasly (Alpine)
    18. Esteban Ocon (Alpine)
  • DECIMA FILA
    19. Kevin Magnussen (Haas)
    20. Lance Stroll (Aston Martin)
F1 GP Monza: Ferrari cede allo strapotere Red Bull. Doppietta Verstappen-Perez. Podio Sainz su Leclerc, che duello Fonte: Ansa

Ordine di arrivo

  1. Max Verstappen
    Oracle Red Bull Racing
    1:13:41.143
  2. Sergio Pérez
    Oracle Red Bull Racing
    +6.064
  3. Carlos Sainz
    Scuderia Ferrari
    +11.193
  4. Charles Leclerc
    Scuderia Ferrari
    +11.377
  5. George Russell
    Mercedes AMG Petronas F1 team
    +23.028
  6. Lewis Hamilton
    Mercedes AMG Petronas F1 team
    +42.679
  7. Alexander Albon
    Williams Racing
    +45.106
  8. Lando Norris
    McLaren F1 Team
    +45.449
  9. Fernando Alonso
    Aston Martin Cognizant F1 Team
    +46.294
  10. Valtteri Bottas
    Alfa Romeo F1 Team Orlen
    +64.056
  11. Liam Lawson
    Scuderia AlphaTauri
    +70.638
  12. Oscar Piastri
    McLaren F1 Team
    +73.074
  13. Logan Sargeant
    Williams Racing
    +78.557
  14. Guanyu Zhou
    Alfa Romeo F1 Team Orlen
    +80.164
  15. Pierre Gasly
    BWT Alpine F1 Team
    +82.510
  16. Lance Stroll
    Aston Martin Cognizant F1 Team
    +87.266
  17. Nico Hülkenberg
    Money Gram Haas F1 Team
    1 giro
  18. Kevin Magnussen
    Money Gram Haas F1 Team
    1 giro
  19. Esteban Ocon
    BWT Alpine F1 Team
    RITIRATO
  20. Yuki Tsunoda
    Scuderia AlphaTauri
    51 giri
GP d'Italia - Monza 03/09/2023
Monza

Altri dati:

  • Ora inizio: 15:00
  • Circuito: Monza
  • Città: Monza
  • Nazione: Italia
  • Numero di giri: 53
  • Lunghezza giro: 5.793 KM
  • Lunghezza gara: 306.72 KM

Tags:

Caricamento contenuti...