Virgilio Sport

Ferrari, Todt: "Guardo le gare con Schumacher, sul figlio pressioni ingiuste"

L'ex team principal della Rossa: "Mick? ero così felice quando è arrivato a punti nelle ultime due gare".

Pubblicato:

Ferrari, Todt: "Guardo le gare con Schumacher, sul figlio pressioni ingiuste" Fonte: Getty Images

In un’intervista con il media tedesco RTL, l’ex team principal della Ferrari e numero uno della FIA Jean Todt è tornato a parlare di Michael Schumacher e delle condizioni del sette volte campione del mondo di F1, da più di otto anni in coma: “Non mi manca Michael, lo vedo. Ovviamente ciò che mi manca è quello che facevamo insieme ma sì, è vero, guardo le gare con Michael“.

Jean Todt vuole bene a Schumacher come un figlio: “Non lo lascio solo. Lui, Corinna (la moglie, ndr), la famiglia, abbiamo vissuto tante esperienze insieme. La bellezza di ciò che abbiamo vissuto è parte di noi e va avanti. A volte il successo e il denaro ti cambiano, ma Michael non è mai cambiato. È così forte”.

Jean Todt si è espresso infine anche su Mick, il figlio di Michael che si sta mettendo in mostra ultimamente in F1: “Ero così felice quando è arrivato a punti nelle ultime due gare. Ci sono state molte pressioni ingiuste su di lui. Quello che desidero davvero per lui è la possibilità di guidare la macchina migliore, poi potrà vincere gare e titoli“.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...