Virgilio Sport

F1, GP d'Austria al Red Bull Ring: tutti gli orari e dove vederlo in TV su Sky e TV8

La 11a gara della F1 2022: date e orari di prove, qualifiche e gara del gran premio d'Austria sul Red Bull Ring. Chi trasmette in TV e in streaming

Pubblicato:

Dopo il discusso, specialmente per quanto riguarda le strategie in casa Ferrari, Gran Premio di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone, la Formula 1 fa tappa in Austria per l’undicesima gara del mondiale, che ne segna il giro di boa. Una grande occasione specialmente per Charles Leclerc ma anche per Carlos Sainz di giocare un brutto scherzo ai rivali per la conquista del mondiale costruttori proprio sul loro circuito di casa, il Red Bull Ring. Ieri però nella Sprint Race che assegnava la pole position Verstappen ha messo in riga le due rosse.

GP d’Austria: storia e caratteristiche del circuito

Il Gran Premio d’Austria fu valido per il mondiale di Formula 1 per la prima volta nel 1964, quando si corse a Zeltweg su un circuito bruttissimo ricavato all’interno di un aeroporto militare e che col suo fondo che definire sconnesso è un eufemismo mise a durissima prova piloti e vetture. Fallito l’esperimento, si tornò in Austria nel 1970, sul meraviglioso e ultraveloce Österreichring, fino al 1987.

Nuova pausa e si torna da queste parti nel 1997 fino al 2003, su un circuito chiamato A1-Ring, in località Spielberg bei Knittefeld, nel Land austriaco della Stiria. Questo circuito altro non è che quello attuale, in pratica è il vecchio Österreichring notevolmente accorciato e modificato. Dopo ulteriori lavori di adeguamento, nel 2014 vi si riprese a gareggiare con la nuova denominazione di Red Bull Ring, anche se il tracciato, in tutte le sue conformazioni, è stato ancora spesso denominato come Zeltweg, la località dove si disputò il Gran Premio originario del 1964 e che è a due passi da dove si svolge attualmente la gara. Ma naturalmente viene anche chiamato, più correttamente, Spielberg.

Il Red Bull Ring è lungo 4,318 km ed è composto da 10 curve, 7 a destra e 3 a sinistra. È un tracciato molto veloce, con parecchi saliscendi, caratteristici di questa zona montagnosa della Stiria, e presenta molte frenate violente, sette in totale. La distanza prevista del Gran Premio è di 306,452 km per un totale d 71 giri.

Il giro record in gara appartiene a Carlos Sainz, che nel 2020 quando era alla McLaren fece segnare il tempo di 1’05”619 nel Gran Premio di Stiria, disputato due volte negli anni della pandemia insieme a quello classico d’Austria. In qualifica invece, sempre nel 2020 ma nel Gran Premio d’Austria, Valtteri Bottas sulla Mercedes girò in 1’02”939 a 246,982 km/h di media.

GP d’Austria: Red Bull favorita d’obbligo ma la Ferrari è pronta allo sgambetto

L’anno scorso vinse due volte Max Verstappen sulla Red Bull, nel GP di Stiria davanti alle Mercedes di Lewis Hamilton e di Bottas e una settimana più tardi davanti allo stesso Bottas e alla McLaren di Lando Norris. È chiaro che i favoriti di questa gara, con questi precedenti, non possono che essere i piloti Red Bull, i padroni di casa, in particolare lo è Verstappen, campione del mondo in carica, leader del mondiale e recordman di successi, quattro, in questa conformazione dei circuito.

Una variabile importante però sarà rappresentata dalla Sprint Race, la seconda stagionale dopo quella di Imola, che assegna molti più punti rispetto all’anno scorso e nella quale la Ferrari, se farà delle grandi qualifiche come succede quasi sempre quest’anno, potrebbe avere in griglia una posizione di grande vantaggio rispetto ai rivali.

L’imperativo però è andar forte domenica, soprattutto facendo le scelte strategiche giuste, e cioè favorire chi dei due piloti di Maranello sarà il più veloce in pista. Dalla Mercedes invece si attendono conferme dei progressi evidenziati a Silverstone anche se il circuito austriaco è completamente diverso da quello inglese.

Sprint Race Gp Austria: Verstappen in pole, Ferrari battute

La Sprint Race del Gran Premio d’Austria, che si corre sulla pista di Spielberg, undicesimo appuntamento del Mondiale F1 2022, è stata vinta da Max Verstappen, che partito dalla pole ha tenuto dietro le due Ferrari di Charles Leclerc e a Carlos Sainz. che si sono date battaglie nel primo giro, sorpasso e controsorpasso e poi hanno tenuto le posizioni fino al traguardo. Verstappen, oltre alla prima posizione in griglia per la gara, si aggiudica anche otto punti nel Mondiale piloti, rispettivamente 7 e 6 per Leclerc e Sainz.

In griglia domani partiranno dietro ai primi tre, in seconda fila, la Mercedes di Russell, l’altra Red Bull di Sergio Perez che ha rimontato dall’11° posto al 5°, poi sesto Esteban Ocon in Alpine. Quarta fila per la Haas di Magnussen e l’altra Mercedes di Hamilton. Chiudono la top-10 Mick Schumacher e Valtteri Bottas con Alfa Romeo.

Date e orari di prove, qualifiche, sprint race e gara, dove vederla in TV e in streaming

Venerdì 8 luglio
Prove libere 1: ore 13.30-14.30
Qualifiche: ore 17.00-18.00

Sabato 9 luglio
Prove libere 2: ore 12.30-13.30
Sprint Race: dalle ore 16.30

Domenica 10 luglio
Gara: dalle ore 15.00

Chi trasmette in TV e in streaming l’evento, live e in differita

Di seguito la programmazione sui vari canali e piattaforme (SkyGo e NOW TV per lo streaming):

Venerdì 8 luglio
Ore 13.30 – Prove libere 1 Sky Sport F1
Ore 17.00 – Qualifiche Sky Sport F1
Ore 22.00 – Differita qualifiche su TV8

Sabato 9 luglio
Ore 12.30 – Prove libere 2 Sky Sport F1
Ore 16.30 – Sprint Race Sky Sport 1
Ore 18.30 – Differita Sprint Race su TV8

Domenica 10 luglio
Ore 15.00 – Gara Sky Sport F1 e Sky Sport Uno
Ore 18.00 – Differita gara su TV8

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...