Virgilio Sport

Giro d'Italia 2023: il regolamento. Tutto su Classifiche, maglie, abbuoni, punti UCI

Come funziona il Giro d'Italia: come si attribuiscono le varie maglie, come si calcolano abbuoni e punti vari

08-05-2023 15:16

Classifiche e maglie

Classifica generale: maglia rosa

La classifica generale individuale è ottenuta per somma dei tempi attribuiti a ogni concorrente, con abbuoni e penalizzazioni. Il leader della classifica generale del Giro d’Italia indossa la Maglia Rosa.

In caso di parità di tempo nella classifica generale,
la prima discriminante è data dai centesimi registrati nelle tappe a cronometro individuali,
la seconda è data dalla minor somma dei piazzamenti ottenuti in ciascuna tappa e in ultima analisi dal miglior piazzamento nell’ultima tappa disputata

Classifica dei Giovani: maglia bianca

Ai Corridori nati dal il 1° gennaio 1998 sarà riservata la classifica individuale a tempi.

Maglia ciclamino: classifica a punti

Il leader della classifica a punti indossa la maglia ciclamino. La classifica a punti si determina in base a punti attribuiti a ciascun corridore, in base all’’ordine d’arrivo e secondo la categoria della tappa. Per le tappe più selettive, punteggi molto alti, per quelle meno dure punti meno generosi.

  • categoria a e b: (primi 15 classificati) 50, 35, 25, 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1
  • categoria c: (primi 10 classificati) 25, 18, 12, 8, 6, 5, 4, 3, 2, 1
  • categoria d e e: (primi 10 classificati) 15, 12, 9, 7, 6, 5, 4, 3, 2,
  • per ogni traguardo volante (uno per tappa) in base all’ordine di passaggio saranno assegnati rispettivamente i punti (primi 8 classificati): 12, 8, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Per la classifica generale finale Individuale a Punti, in caso di parità, per la discriminante si fa riferimento al numero di vittorie di tappa. In caso di ulteriore parità si terrà conto del numero delle vittorie ottenute nei traguardi volanti. Nell’eventualità di ulteriore parità si terrà conto della classifica individuale generale a tempi.

Maglia Azzurra: gran premio della montagna

Per la classifica di “miglior scalatore” saranno assegnati ai corridori, secondo l’ordine di passaggio al termine delle salite, punteggi differenziati che, tenendo conto delle specifiche difficoltà, sono state suddivise in cinque categorie.

  • Cima Coppi
    Col du Grand Saint Bernard (Colle del Gran San Bernardo) (13)
    Al passaggio saranno assegnati rispettivamente i punti (primi 9 classificati): 50, 30, 20, 14, 10, 6, 4, 2, 1
  • Gpm di 1a categoria
    Ce ne sono 13, ossia (tra parentesi il numero della tappa): Gran Sasso d’Italia (Campo Imperatore) (7), Croix de Coeur, Crans Montana (13), Simplonpass (Passo del Sempione) (14), Valico di Valcava (15), Passo di Santa Barbara, Monte Bondone (16), Passo della Crosetta, Forcella Cibiana (18), Passo Valparola, Passo Giau, Tre Cime di Lavaredo (Rif. Auronzo) (19), Monte Lussari (20).
    – Se arrivo di tappa, saranno assegnati rispettivamente i punti (primi 8 classificati): 50, 24, 16, 9, 6, 4, 2, 1
    – Al passaggio saranno assegnati rispettivamente i punti (primi 8 classificati): 40, 18, 12, 9, 6, 4, 2, 1
  • Gpm di 2a categoria
    Ce ne sono 18: Passo delle Crocelle, Valico di Monte Carruozzo, Colle Molella (4), Valico di Chiunzi (6), Roccaraso, Calascio (7), Monte delle Cesane (8), Passo delle Radici (10), Sacra di San Michele (12), Selvino, Miragolo San Salvatore, Roncola Alta (15), Matassone, Serrada (16), Coi, Val di Zoldo (18), Passo Campolongo, Passo Tre Croci (19).
    – Se arrivo di tappa, saranno assegnati rispettivamente i punti (primi 6 classificati): 26, 12, 8, 4, 2, 1
    – Al passaggio saranno assegnati rispettivamente i punti (primi 6 classificati): 18, 8, 6, 4, 2, 1
  • Gpm di 3a categoria
    Sono 8, ossia: Valico dei Laghi di Monticchio (3), Passo Serra, Oliveto Citra (5), Picco Sant’Angelo (6), Passo del Bracco, Colla di Boasi (11), Pedaggera (12), Passo Bordala (16).
    – Al passaggio saranno assegnati rispettivamente i punti (primi 4 classificati): 9, 4, 2, 1
  • Gpm di 4a categoria
    Sono 9 in tutto: Ortona (1), Silvi Paese, Ripa Teatina (2), Valico la Croce (3), I Cappuccini, I Cappuccini (8), Monteperpoli (10), Passo della Castagnola (11), Pieve d’Alpago (18).
    – Al passaggio saranno assegnati rispettivamente i punti (primi 3 classificati): 3, 2, 1

Per la classifica generale finale del Gran Premio della Montagna, in caso di parità, per la discriminante si fa riferimento all’eventuale primo posto sulla Cima Coppi, e in secondo luogo al numero dei primi posti ottenuti nei GPM di prima categoria. In caso di ulteriore parità si terrà conto delle vittorie ottenute nei GPM di seconda categoria e così di seguito. Nell’eventualità di ulteriore parità si terrà conto della classifica individuale generale a tempi.

Premio Fuga

Premio destinato al corridore che, in ciascuna tappa in linea e lungo l’intero arco del Giro d’Italia, interpreti con particolare coraggio e costanza il gesto tecnico della fuga. È considerata “fuga”, ai fini delle graduatorie ufficiali:

un’azione di attacco – condotta in solitudine o in gruppo comprendente non più di dieci corridori – che copra un tragitto non inferiore ai cinque 5 km

La classifica di tappa sarà stilata sulla base dei chilometri di fuga totalizzati nelle condizioni determinate dal precedente comma. Farà fede quanto riportato da Radio Corsa e certificato nei comunicati ufficiali.

In caso di ex-aequo, sarà nominato vincitore di tappa del Premio Fuga il Corridore che, a parità di chilometri di fuga totalizzati, abbia ottenuto il miglior piazzamento nell’ordine di arrivo ufficiale. La classifica generale si baserà sulla somma dei chilometri di fuga totalizzati da ciascun corridore nel corso del Giro d’Italia. Leader della classifica sarà l’atleta che avrà accumulato il maggior numero di chilometri di fuga.

Classifica a Squadre

La classifica a squadre si effettua per somma dei tre migliori tempi registrati dai corridori di ciascuna squadra. In caso di parità di tempo, per la discriminante si farà riferimento alla minor somma dei piazzamenti dei primi tre migliori tempi registrati dai corridori di ciascuna squadra all’arrivo di tappa. In caso di ulteriore parità, le squadre sono discriminate dalla posizione del loro miglior corridore nella classifica di tappa.

La classifica generale finale è stabilita dalla somma dei tempi registrati nella classifica giornaliera da ciascuna squadra. In caso di parità, per la discriminante si fa riferimento al numero delle prime piazze nelle classifiche a squadre di giornata. In caso di ulteriore parità il numero delle seconde piazze nelle classifiche a squadre di giornata e così di seguito. In caso di ulteriore parità la discriminate è data dal piazzamento del loro miglior corridore nella classifica generale individuale. Tutte le squadre rimaste in gara con meno di tre corridori saranno escluse dalla classifica generale a squadre.

Premio Fairplay (a squadre)

La Direzione del Giro, ispirandosi al principio della reciproca correttezza nello svolgimento delle manifestazioni sportive, incoraggiato e propagandato dal Panathlon International, ha voluto mettere in evidenza il comportamento dei partecipanti alla corsa, premiando la squadra che per mezzo dei propri componenti dimostrerà di essere stata la più rispettosa dei regolamenti.

Pertanto, le infrazioni previste dai regolamenti di disciplina sono state raggruppate in sette categorie, alle quali sono state attribuite delle penalità.

  • Ammonizione Punti 0,50
  • Ammende Punti 1 per ogni CHF 10
  • Penalizzazione a tempo Punti 2 per ogni secondo
  • Declassamento (Corridore) Punti 100
  • Declassamento (ammiraglia) Punti 100
  • Espulsione dalla corsa o
  • esclusione dall’ordine d’arrivo Punti 1.000
  • Positività al Controllo
  • Anti-doping Punti 2.000

Dette penalità attribuite ai Corridori, ai Direttori Sportivi o a altri membri ufficialmente accreditati per il medesimo Gruppo Sportivo, nonché relative alle ammende direttamente inflitte al Gruppo Sportivo, saranno sommate e costituiranno il punteggio che determinerà la classifica generale. La squadra che avrà totalizzato il minore punteggio sarà dichiarata vincitrice del “PREMIO FAIR PLAY”. In caso di parità di punteggio, la discriminante per il piazzamento è data dalla posizione in classifica generale del miglior Corridore della squadra.

Qui trovate tutti i premi in palio per tutte queste competizioni

Infine, una cosa banale ma che è sempre necessario ricordare:
nelle classifiche finali verranno classificati solo i concorrenti che avranno portato a termine il 106° Giro d’Italia.


Abbuoni: come si calcolano

Gli abbuoni di tempo sono validi ai soli fini della classifica generale individuale.

  • Agli arrivi di ciascuna tappa in linea, al primo arrivato sarà assegnato un abbuono di 10”, al secondo di 6” e al terzo di 4”.
  • Ogni tappa in linea ha traguardi intermedi, uno per ogni tappa, al primo classificato sarà assegnato un abbuono di 3”, al secondo di 2” e al terzo di 1”

Nelle tappe a cronometro individuali non sono assegnati abbuoni.

Come si calcola il tempo massimo

Al fine di determinare il tempo massimo di percorrenza, le tappe sono state suddivise in 5 categorie, con riguardo alla diversa natura del percorso:

  • categoria a: tappe senza particolari difficoltà
    2a – 17a – 21a
    il tempo del vincitore è aumentato: del 7% se la media chilometrica è uguale o inferiore a 40 km/h del 8% se la media è compresa tra 40 e 45 km/h del 10% se la media è superiore ai 45 km/h
  • categoria b: tappe di bassa difficoltà
    5a – 10a – 11a – 14a
    il tempo del vincitore è aumentato: del 9% se la media chilometrica è uguale o inferiore a 37 km/h del 10% se la media è compresa tra 37 e 41 km/h del 11% se la media è superiore ai 41 km/h
  • categoria c: tappe di media difficoltà
    3a – 4a – 6a – 8a
    il tempo del vincitore è aumentato: del 11% se la media chilometrica è uguale o inferiore a 35 km/h del 12% se la media è compresa tra 35 e 39 km/h del 13% se la media è oltre 39 km/h
  • categoria d: tappe di alta difficoltà
    7a – 13a – 15a – 16a – 18a – 19a
    il tempo del vincitore è aumentato: per tappe di lunghezza maggiore di 165 km: del 16% se la media chilometrica è uguale o inferiore a 30 km/h del 17% se la media è compresa tra 30 e 34 km/h del 18% se la media è oltre 34 km/h per tappe di lunghezza minore o uguale a 165 km: del 19% se la media chilometrica è uguale o inferiore a 30 km/h del 21% se la media è compresa tra 30 e 34 km/h del 22% se la media è oltre 34 km/h
  • categoria e: tappe a cronometro individuale
    1a – 9a – 20a
    il tempo del vincitore è aumentato del 30%

Punti Ranking UCI in palio al Giro d’Italia

Il Giro d’Italia assegna punti validi per il ranking UCI. I punti sono attribuiti non solo per la classifica generale, ma anche per le classifiche a punti, non solo per i vincitori ma anche per i meglio piazzati:

Classifica Generale Finale

Ai primi 60 classificati rispettivamente punti: 1100 – 885 –750 – 600 – 495 – 415 – 340 – 285 – 235 – 180 – 155 – 130 – 110 – 90 – 80 – 75 – 70 – 60 – 55 – 50 (dal 20° al 25°) – 30 (dal 26° al 30°) – 25 (dal 31° al 40°) – 20 (dal 41° al 50°) – 15 (dal 51° al 55°) – 10 (dal 56° al 60°).

Classifica di Tappa

Ai primi 15 classificati di ogni tappa rispettivamente punti: 180 – 130 – 95 – 80 – 60 – 45 – 40 – 35 – 30 – 25 – 20 – 15 – 10 – 5 – 2

Leader di Tappa – Classifica Generale Individuale Punti 20.

Classifica Finale a Punti e della Montagna

Ai primi tre classificati rispettivamente punti: 180 – 130 – 95.

FAQ

Se succede un incidente negli ultimi 3 km come si fa la classifica?

In caso di caduta, foratura o incidente meccanico verificatosi dopo i pannelli indicanti 3 km all’arrivo, per i quali il corridore o i corridori danneggiati e/o coinvolti saranno accreditati del tempo del gruppo di cui facevano parte al momento dell’incidente, verrà applicato alle seguenti tappe: 2a, 3a, 4 a, 5a, 6a, 8a 10a, 11a , 12a , 14a , 15a , 17a e 21a. Qualsiasi caso non previsto dalle norme sarà risolto inappellabilmente dal Collegio dei Commissari, sentito il parere della Direzione dell’Organizzazione.

Come avvengono i rifornimenti?

I corridori possono rifornirsi sia da autovetture che da Personale appiedato dei propri gruppi sportivi, a iniziare dal 30° km dalla partenza e fino a 20 km all’arrivo. Il rifornimento, da mezzi in movimento, sarà comunque vietato dall’inizio delle salite e fino a termine delle discese. Sono ammesse deroghe

VIRGILIO SPORT

Giro d'Italia 2023: il regolamento. Tutto su Classifiche, maglie, abbuoni, punti UCI

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...