Virgilio Sport

Inter abbattuta dagli ex: festa Sampdoria. La Roma vola

A Genova i nerazzurri incappano nella seconda sconfitta stagionale contro i blucerchiati privi di Quagliarella. Giallorossi a tre punti dalla squadra di Conte, vincono Sassuolo e Atalanta.

Pubblicato:

Il ricco pomeriggio dell’Epifania della Serie A vede la sorprendente caduta dell’Inter, che sul campo della Sampdoria incappa nella seconda sconfitta stagionale in campionato.

I nerazzurri vedono quindi interrompersi nel peggiore dei modi la serie di otto successi consecutivi in Serie A, proprio nel turno in cui la squadra di Antonio Conte avrebbe potuto approfittare dello scontro diretto Milan-Juventus, condizionato peraltro dalle tante assenze per Coronavirus da una parte e dall’altra.

Ne approfitta la Roma che passeggia a Crotone e si porta a -3 dai nerazzurri: e domenica scontro diretto all’Olimpico. Vincono anche Sassuolo, Atalanta e Lazio che acuiscono le difficili posizioni in classifica di Genoa, Parma e Fiorentina. Pareggi tra Bologna e Udinese e tra Torino e Verona.

Sampdoria senza Fabio Quagliarella, rimasto in panchina: un segnale circa il possibile passaggio dell’attaccante alla Juventus. L’Inter è invece scesa in campo senza Romelu Lukaku, tenuto in panchina da Conte per precauzione proprio in vista della gara di domenica.

I nerazzurri erano partiti bene, ma al 12’ Alexis Sanchez, sostituto proprio del belga, si è fatto respingere da Audero un rigore concesso dal Var per un fallo di mano in area di Thorsby, poi sulla ribattuta Young centra la traversa.

Tempo dieci minuti e le parti si ribaltano: fallo di mano in area di Barella e rigore concesso dopo consulto dell’arbitro Valeri con il Var nonostante le furiose proteste dello stesso centrocampista e di Conte. L’ex Candreva trasforma, l’Inter accusa il colpo e al 38’ un altro ex, Keita Balde, raddoppia, complice un intervento non impeccabile di Handanovic dopo un’ubriacante azione di Damsgaard.

Solo adesso l’Inter si scuote e di fatto da questo momento si giocherà ad una porta fino alla fine della partita. Conte manda in campo Perisic prima e Lukaku poi, Audero dice no a Sanchez, Lautaro non ha la mira giusta, così serve un guizzo di De Vrij di testa a metà ripresa per riportare in partita i nerazzurri. Il tiro al bersaglio prosegue fino alla fine, ma il fortino doriano regge.

 

Risultati 16a giornata Serie A

Cagliari-Benevento 1-2 (giocata alle 12.30)
20’ Joao Pedro (C); 40’ Sau (B); 42’ Tuia (B)

Atalanta-Parma 3-0
15’ Muriel (A); 48’ D. Zapata (A); 61’ Gosens (A)

Bologna-Udinese 2-2
19’ Tomiyasu (B); 34’ Pereyra (U); 40’ Svanberg (B); 92′ Arslan (U)

Crotone-Roma 1-3
8’, 29’ Majoral (R); 35’ rig. Mkhitaryan (R); 71’ Golemic (C)

Lazio-Fiorentina 2-1
5’ Caicedo (L); 75’ Immobile (L); 88′ rig. Vlahovic (F)

Sampdoria-Inter 2-1
23’ rig. Candreva (S); 38’ Keita (S); 65’ De Vrij (I)

Sassuolo-Genoa 2-1
52’ Boga (S); 64’ Shomurodov (G); 83’ Raspadori (S)

Torino-Hellas Verona 1-1
67’ Dimarco (H); 84’ Bremer (T)
 

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...