,,
Virgilio Sport SPORT

Inter: Antonio Conte, parole chiare su difesa ed Eriksen

Il mister leccese analizza la vittoria e i punti deboli della squadra.

Antonio Conte si gode la vittoria ottenuta in rimonta contro la Fiorentina al termine di una partita pazza: “Vedere crescere i calciatori a 360 gradi, al di là della vittoria o meno, credo sia la cosa più bella. E un allenatore deve godersela. Devo imparare a farlo. L’anno scorso abbiamo acquistato credibilità, sia in Italia che a livello internazionale. La squadra oggi ha mostrato grande voglia, regalando gioia ai tifosi: ne sono orgoglioso”.

La fase difensiva dell’Inter è però da rivedere: “Tre punti importanti, però è giusto fare le corrette valutazioni. Bene aver segnato 4 gol e creato tanto, però dobbiamo migliorare in fase difensiva. I ragazzi lo sanno: l’equilibrio è alla base di tutto e oggi non lo siamo stati. Vogliamo lavorare sull’aspetto difensivo sempre pensando di andare in avanti, portando pressione sul portatore di palla”. 

“C’è da migliorare, ma oggi per la prima volta Bastoni faceva il centrale e Kolarov era alla prima apparizione: sono attenuanti da tenere in considerazione. Abbiamo però portato troppi uomini ad attaccare, prendendo ripartenze. I centrocampisti devono dare un determinato equilibrio, mentre oggi abbiamo preso ripartenze cui fare più attenzione”.

Eriksen ancora sembra un pesce fuor d’acqua, anche oggi non ha brillato: “Noi lavoriamo con Christian come lavoriamo con gli altri. Lui, rispetto a quando è arrivato, ha aumentato i giri del motore e sta giocando nella sua posizione ideale. Ha fatto una buona partita. Ci lavoriamo, sappiamo che ci sono delle qualità e proviamo a tirarle fuori: a volte ci si riesce prima, altre volte no. Ma bisogna avere fiducia e io ce l’ho. È un ragazzo a posto, che si allena molto bene. Mi auguro che possa scoccare una scintilla che lo accenda in maniera definitiva”, sono le parole a Sky.

OMNISPORT | 26-09-2020 23:54

Inter: Antonio Conte, parole chiare su difesa ed Eriksen Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...