Virgilio Sport

Inter, Biasin: “Chi vi paga?”, è polemica social

Il giornalista, tifoso nerazzurro, parla delle prestazioni dei nazionali: “Ricordatevi chi vi paga lo stipendio”

16-11-2020 08:16

Inter, Biasin: “Chi vi paga?”, è polemica social Fonte: Ansa

La lunga sosta per gli impegni delle nazionali continua a tenere banco. In casa Inter si è parlato molto dei risultati conseguiti dalla squadra sino a questo momento, e tra gli argomenti principali c’è stato senza dubbio il futuro di Christian Eriksen. 

L’inizio di stagione dei nerazzurri non è stato esaltante come si aspettavano i tifosi, ma il talento c’è e lo ha dimostrato anche questo periodo con le nazionali. Partite che hanno dimostrato che i componenti della rosa nerazzurra hanno un ruolo importante anche a livello internazionale. 

L’ironia di Biasin

E sull’argomento è intervenuto il giornalista Fabrizio Biasin che con un’ironia pungente ha sottolineato le prove dei giocatori dell’Inter nelle rispettive nazionali esortandoli a fare lo stesso anche con la propria squadra di club: “Doppietta di Vidal, gol Hakimi, grande Barella, assist Lukaku, benissimo Bastoni su Lewandowski, doppietta Eriksen. Bravissimi. Ora ricordatevi chi vi paga lo stipendio”. Un messaggio ironico quello del giornalista che però scatena il dibattito tra i tifosi nerazzurri. 

La reazione dei social 

L’ironia del giornalista non viene vista solo come tale al punto che Elisa si lancia: “Se fanno schifo all’Inter e fanno bene da altre parti io due domandine me le farei”. C’è Enrico che sottolinea la prova di Barella: “In nazionale sembra un giocatore normale anche Bernardeschi. Deve essere una sindrome. Comunque Barella gioca bene sempre. Anche nell’Inter”. Conte è finito nel mirino nelle ultime due settimane e Virgilio fa notare: “E’ la doppietta di Eriksen il problema (dell’allenatore)”. Così come Cristian: “Magari Conte potrebbe ricordare ogni tanto che  da solo percepisce di ingaggio più della somma totale degli ingaggi dei ct di Cile, Marocca, Italia, Belgio e Danimarca”. 

La delusione

L’inizio di stagione della formazione di Antonio Conte ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Tifosi e addetti ai lavori si aspettavano una squadra che riprendesse da dove aveva lasciato nella scorsa stagione, anzi meglio, visti gli arrivi di livello che ha portato il mercato. E per Marion c’è spazio per ironia: “Ogni 4 gol in nazionale dei nostri, uno ce non accreditano per rivendercelo in campionato. Se riusciamo a farci sganciare qualche bonus anche per la media dei voti, in Champions ci arriviamo giocando con la panca”. 

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...