,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, Conte non si accontenta: messaggio a un big della squadra

L'allenatore della capolista festeggia la sofferta vittoria sull'Atalanta, ma punge Lukaku: "Dobbiamo abituarci a soffrire e a sfruttare le occasioni che creiamo. Lukaku deve fare meglio".

Un’Inter pratica e compatta doma l’Atalanta nella sfida al vertice della 26a giornata centrando la settima vittoria consecutiva in campionato.

I nerazzurri superano quindi un altro doppio ostacolo nella corsa allo scudetto, doppio per la forza dell’avversario e perché giocare conoscendo già i risultati delle avversarie aveva messo pressione alla squadra.

Nel post-partita Antonio Conte si sofferma su questo particolare oltre che sull’atteggiamento tattico dell’Atalanta: “Giocare sapendo che le inseguitrici più vicine hanno vinto mette pressione, ma dobbiamo sapere che questa aumenterà da qui alla fine. In più giocavamo contro l’Atalanta, una squadra che prende punti a tutte le grandi. Loro l’hanno preparata in maniera più accorta rispetto alle partite precedenti contro di noi, sapevano che avremmo potuto fargli male, ma siamo abituati al fatto che contro di noi cambiano tutti modo di giocare”.

Secondo il tecnico dell’Inter la squadra di Gasperini è uscita dal giro scudetto: “Praticamente stacchiamo l’Atalanta per il discorso scudetto andando a +13. Per me, per ciò che ha fatto in questi anni e per la maturità raggiunta, potevano ambire a lottare per il titolo”.

Conte risponde poi con energia alla statistica secondo la quale l’Inter ha vinto con un solo tiro in porta, come non accadeva dal 2009.

E, anzi, arriva la stoccata ad un Romelu Lukaku poco brillante: “Avremo anche fatto un solo tiro, ma abbiamo fallito occasioni clamorose in particolare con Lukaku che nel primo tempo si è ritrovato davanti al portiere ed ha sbagliato e che avrebbe potuto fare meglio anche nella ripresa”.

“Noi siamo il miglior attacco e giocavamo col secondo attacco – ha concluso Conte – Questo vuol dire che abbiamo trovato maggiore equilibrio in fase difensiva. L’anno scorso l’atteggiamento aggressivo ci ha portati a un finale importante, quest’anno lo step era trovare i giusti equilibri. Per vincere serve costanza in ambedue le fasi, oggi abbiamo concesso solo due occasioni al secondo migliore attacco. L’Atalanta ha prodotto meno rispetto a noi”.

OMNISPORT | 08-03-2021 23:47

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...