Virgilio Sport

Inter, ecco tutte le trappole per Inzaghi verso la seconda stella

Il derby d'Italia ha consentito all'Inter di volare a +4 sulla Juventus con una partita da recuperare. Ma il discorso scudetto non è chiuso ancora

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

L’aver vinto lo scontro diretto con la Juventus ha consentito all’Inter di compiere un passo importante verso il 20esimo scudetto della sua storia. Importante sì, ma non ancora decisivo. Perché gli impegni da affrontare sono ancora tanti e le insidie dietro l’angolo. Inoltre sta per tornare la Champions, che entra nel vivo con gli ottavi e dove non si può sbagliare. Ecco, allora, quali sono le trappole per Inzaghi.

Inter, la marcia verso la seconda stella è ancora lunga

Grazie al successo ottenuto nel derby d’Italia l’Inter si è portata a +4 sui rivali della Juventus con una partita da recuperare con l’Atalanta. Potenzialmente, dunque, il vantaggio potrebbe salire a +7. Inzaghi, che sa bene come funziona il calcio, non intende abbassare la guardia, perché mancano ancora 15 giornate, anzi 16 per i nerazzurri, alla fine del campionato. E tutto può ancora succedere. A partire dal prossimo turno che vede Lautaro e compagni impegnati all’Olimpico contro la scatenata Roma di De Rossi, reduce da tre vittorie su tre. Al contrario, turno sulla carta agevole per la Juventus, impegnata nel posticipo del monday night con l’Udinese.

Fattore Champions e il recupero con l’Atalanta: le trappole per Inzaghi

C’è una data cerchiata in rosso sul calendario, quella del 20 febbraio, quando l’Inter affronterà l’Atletico Madrid nell’andata degli ottavi di Champions League. Prima e dopo la sfida con i colchoneros dell’ex Simeone i nerazzurri ospiteranno la Salernitana ultima in classifica e poi saranno di scena a Lecce. E, si sa, gli impegni post Europa celano sempre più di un’insidia. Il ritorno nella capitale spagnola è fissato per il 13 marzo. In quella circostanza gli uomini di Inzaghi dovranno affrontare prima il temibile Bologna di Motta al Dall’Ara e successivamente il Napoli campione d’Italia in carica a San Siro. Se la Juve, che ha solo la Coppa Italia come impegno extra-campionato (le semifinali sono fissate ad aprile), l’Inter dovrà anche recuperare il match con l’Atalanta a fine febbraio, avendo così poco tempo per rifiatare. Dando uno sguardio al calendario, occhio al Milan, che rischia di essere l’ago della bilancia: i rossoneri sfideranno l’Inter nel derby in programma alla 33a giornata per poi fare scalo allo Stadium il turno successivo.

Inter, missione scudetto e quel il precedente dell’asterisco

L’asterisco in classifica che indica la gara da recuperare con la lanciatissima Atalanta di Gasperini rievoca brutti e recenti ricordi. Che risalgono al 2021, quando l’Inter sembrava avere lo scudetto in pugno. Ma per aggiudicarsi il testa a testa con i cugini del Milan era necessario aggiudicarsi il recupero contro un Bologna che non aveva ormai più nulla da chiedere. I nerazzurri, invece, persero 2-1 per la clamorosa papera di Radu spianando così la strada al successo finale dell’undici di Pioli.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...