Virgilio Sport

Inter: niente grandi manovre, ma la rosa di Inzaghi cambierà

L'Inter si prepara al calciomercato di gennaio senza l'affanno di Juve e Milan. Tante occasioni, ma le priorità sono al momento i rinnovi. Marotta però guarda le opportunità.

Pubblicato:

L’Inter è al momento, ancora una volta, prima in classifica in Serie A e vera favorita per la conquista dello Scudetto. La rivoluzione estiva è stata assorbita con grande classe e con risultati ottimali, e dunque non si vede all’orizzonte una necessità impellente di fare mercato in questo gennaio, come già ribadito nelle settimane scorse dall’AD Beppe Marotta. Certo è che lo stesso ex Juve è sempre attento alle occasioni di mercato, e dunque se ci sarà la possibilità qualche puntello qua e la verrà messo. La linea della società però, è bene specificarlo, sarà sempre la stessa seguita nel corso dell’estate: si compra solamente se si vende qualcuno nello stesso ruolo. Niente spese pazze, dunque.

Inter, le uscite prima delle entrate: i giocatori sulla lista dei partenti

Due sono i candidati che, al momento, sembrano destinati a lasciare l’Inter in questa sessione di mercato: Aleksandar Kolarov e Matias Vecino. Il primo ha racimolato appena quattro presenze con Simone Inzaghi in panchina, ma ha ancora voglia di essere protagonista e dunque, se ci sarà la possibilità, verrà lasciato partire. Nell’eventualità di una partenza dell’ex Lazio, City e Roma però, non ci saranno acquisti, dato che Dimarco in quel ruolo sta facendo molto bene e ci si affiderà a lui.

Chi si cercherà invece è un vice Perisic, anche se le strade al momento sono tortuose. L’unico che piace davvero è un giocatore del quale si parla ormai da mesi, ovvero Kostic (nelle mire anche della Lazio), che però sta facendo benissimo in Bundesliga fino a questo momento e non verrebbe di certo a Milano ad alternarsi con Perisic

Per Vecino l’Inter gradirebbe, riporta Sky Sport, o scambiarlo o cederlo all’estero. In ogni caso, per sostituire l’uruguaiano piace un connazionale, ovvero Nandez del Cagliari, che già in estate voleva trasferirsi in nerazzurro. Infine, la società vorrebbe cedere anche il duo Stefano Sensi e Martin Satriano, ma solamente in prestito per farli giocare di più, e nel caso del primo, rivalutarlo in vista di una futura cessione.

Inter, gennaio sarà il mese decisivo per i rinnovi

Anche questo è un aspetto importante in casa Inter. Molte sono infatti le situazioni spinose che vanno definite in tempi piuttosto brevi per evitare sorprese. Da mesi ormai si tratta il rinnovo del croato Marcelo Brozovic in scadenza a giugno, considerato da Inzaghi come un tassello fondamentale per la sua Inter. Proprio per questo il suo prolungamento è forse la priorità dei nerazzurri in questo gennaio. 

Filtra comunque grande ottimismo per una buona riuscita dell’operazione, a patto che entrambi si vengano un po’ incontro. Concetto, questo, ribadito anche oggi dall’intermediario di mercato Marko Naletilic a interista.it: “Brozovic è un giocatore importante, gioca in una squadra forte, ha vinto il campionato da protagonista, lo considerano fondamentale, non vedrei grandi motivi per andare in un’altra squadra importante. Gli stipendi possono essere alzati ma c’è un limite, poi serve la volontà di rimanere”.

Dopo Brozovic, si penserà ai rinnovi dei due centrali Skriniar e de Vrij, i cui contratti scadono nel 2023. 

Inter, le vere bombe saranno solamente a giugno

Si parla di bombe perché, nonostante si monitori attentamente la situazione legata a Romelu Lukaku (in rotta col Chelsea, si, ma è francamente impossibile rivederlo a Milano per una serie di motivi), queste rappresentano le sole, vere necessità dell’Inter. Un portiere, un difensore e un centrocampista sono al momento le priorità dei nerazzurri aspettando di vedere come si evolverà il mercato attaccanti, per i quali ora non si sa nulla.

Il primo nome per giugno, già bloccato, è quello di Andre Onana, portiere dell’Ajax che andrà in scadenza a giugno coi Lancieri. L’Inter conta su di lui per il dopo Handanovic, nonostante le recenti dichiarazioni del portiere che ha detto di sentire il Barcellona come prima scelta. 

Per la difesa il nome che piace di più è sempre quello di Matthias Ginter. Il centrale tedesco classe 1994 ha già annunciato l’addio al Borussia Monchengladbach (anche lui va in scadenza a giugno), e i nerazzurri hanno già avviato contatti con l’agente, che è lo stesso di Calhanoglu.

Il colpo forse più importante però sarà a centrocampo, dove il nome che piace maggiormente è quello di Davide Frattesi, centrocampista del Sassuolo esploso primo in questa prima parte di Serie A.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...