Virgilio Sport

Inter: sei giorni per tamponare le falle della difesa

Sabato prossimo c'è l'esordio in campionato a Lecce e per i nerazzurri c'è la necessità di riequilibrare un assetto troppo offensivo che mette in difficoltà la difesa.

07-08-2022 13:03

Cinque amichevoli internazionali, una vittoria, due pareggi (in rimonta) e due sconfitte, dieci gol fatti e dieci subiti. Questo il bilancio delle partite precampionato dell’Inter, onestamente ben poco lusinghiero anche se, come ha detto Simone Inzaghi, gli avversari sono stati impegnativi e quello di ieri sera, il Villarreal, è stato semifinalista dell’ultima Champions League.

Inter: l’attacco c’è ma la difesa è un colabrodo

E’ vero che l’attacco, con la ritrovata coppia Lukaku-Lautaro, sta segnando a mitraglia, ma è anche vero che in cinque partite i nerazzurri non hanno mai mantenuto inviolata la propria porta. E la colpa maggiore è sicuramente della difesa ma non esclusivamente, anche perché è praticamente la stessa dell’anno scorso. Piuttosto, c’è un assetto generale ultraoffensivo che genera squilibri che dal centrocampo si ripercuotono sul reparto arretrato.

Inter: schieramento troppo offensivo, e la difesa ne risente

Insomma, si tratta pur sempre di amichevoli estive, ma non ci può non essere un certo allarme in casa Inter in vista del debutto in campionato di sabato prossimo contro il Lecce alle 20,45 in trasferta. Il 2-4 col Villarreal è sicuramente figlio di uno stato di forma tutt’altro che ottimale di De Vrij e Bastoni, ma anche di uno schieramento che è andato palesemente in difficoltà a ogni ripartenza avversaria, inoltre la fase di impostazione è sembrata molto carente, e qui va segnalata la serata negativa del nuovo acquisto Asllani.

Inter: sei giorni per riequilibrare la squadra

Inzaghi voleva rendere ancora più offensiva la squadra, e in un certo modo ci sta riuscendo, ma così facendo è inevitabile che la fase di contenimento a centrocampo e quella di difesa sia in grande difficoltà, se non addirittura assente. Nelle amichevoli contro le squadre francesi c’era almeno l’attenuante che erano più avanti con la preparazione, col Villarreal no. Il tecnico dell’Inter ha sei giorni di tempo per cercare di invertire la rotta soprattutto a livello tattico e non sarà per niente facile visto che l’arrivo di un difensore (Acerbi, che è un vecchio pupillo di Inzaghi?) in questo breve lasso di tempo che metta una pezza alle numerose falle è altamente improbabile.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...