Virgilio Sport

Inter, ultimatum a Samardzic: il padre agente fa dietrofront. L'ombra della Premier League

Congelato il trasferimento del 21enne centrocampista dell'Udinese in nerazzurro. Dopo aver superato le visite mediche, oggi ci si attendeva la firma del contratto invece è arrivato uno stop inatteso

11-08-2023 20:22

L’Inter e Lazar Samardzic sono improvvisamente distanti perché da quelle di Rafaela Pimonta, scuderia Raiola, il calciatore ha deciso di spostare i propri affari nelle mani del padre agente. Ed è salito il polverone che non ti aspetti. Sembrava tutto deciso, il passaggio del centrocampista dell’Udinese in nerazzurro era cosa fatta: a Milano per le visite mediche e la firma del contratto.

Invece no: scoppia l’ennesimo caso in piena campagna acquisti e, ancora una volta dopo le bizze e la marcia indietro di Romelu Lukaku, Ausilio e Marotta si trovano a fare i conti con una retromarcia improvvisa e inattesa.

Intesa blindata con l’Udinese

Non c’entra l’Udinese, con cui l’intesa è blindata: 4 milioni per il prestito, 16 milioni per l’obbligo di riscatto e altri 2 di bonus, oltre al cartellino di Giovanni Fabbian valutato 4 milioni ma su cui i nerazzurri hanno preteso un diritto di recompra nel 2025 a 12 milioni.

È accaduto tutto nelle ultime ore: colpi di testa di un caldissimo mercato estivo. Si era in attesa dell’annuncio ufficiale dell’Inter, invece è partita una querelle che, sicuramente, nella serata di oggi non porterà ad alcuna buona notizia.

Visite superate, poi tutto si congela

L’ok medico, arrivato ieri sera, sembrava il preludio della formalizzazione, invece il vertice del pomeriggio di oggi nella sede interista di Viale della Liberazione ha ratificato lo stop.

Trattative congelate: il 21enne e il club valuteranno il da farsi a stretto giro ma i nerazzurri non sono affatto soddisfatti degli sviluppi recentissimi.

Non c’era più Rafaela Pimenta, la stessa che sta reggendo sulle spalle l’impero di Mino Raiola: il calciatore ha deciso di cambiare agente e optare per la figura paterna.

Il padre agente al tavolo delle trattative

È stato suo padre a presentarsi alle trattative odierne e fare le veci, per procura, di Samardzic. Sul tavolo, il genitore procuratore avrebbe cercato di modificare parte degli accordi – totali – raggiunti tra club e Pimenta.

Tra nuove pretese e commissioni da rivedere, la dirigenza nerazzurra ha fatto muro: gli accordi raggiunti né si toccano né si rinegoziano e la firma, qualora dovesse esserci, arriverà solo sulla base dell’intesa già definita.

Ci si è dato del tempo per decidere: 48 ore – con il fine settimana di mezzo – sono più che sufficienti: l’ultima parola è di Lazar ma quello dell’Inter suona come un ultimatum.

L’affondo del West Ham

Dall’Inghilterra, intanto, arrivano dettagli succulenti a infittire il mistero e, in qualche modo, renderlo anche comprensibile: il rovesciamento delle carte dell’entourage di Samardzic sarebbe legato a una offerta più che allettante arrivata dalla Premier League.

Il West Ham ha messo sul piatto un accordo economicamente più vantaggioso e c’è chi già si sbilancia dicendo che le trattative sarebbero già in fase di definizione.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Udinese - Salernitana
Monza - Roma
Torino - Fiorentina
SERIE B:
Brescia - Palermo
Sudtirol - Lecco
Ternana - Parma

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...