Virgilio Sport

Italia fuori dai Mondiali, Infantino si esprime sul ripescaggio

Il presidente della FIFA, a margine di un evento dedicato ad Artemio Franchi, ha parlato dell’esclusione dai Mondiali della Nazionale azzurra e dei possibili risvolti di questa debacle.

04-04-2022 14:47

Continua a far rumore e a tenere banco l’assenza dell’Italia nei prossimi Mondiali in Qatar, torneo dove gli azzurri non avranno modo di dar seguito alla bella prestazione degli Europei per via della sconfitta rimediata nei playoff contro la Macedonia del Nord.

Ripescaggio Italia, Infantino realista

In merito all’esclusione della Nazionale Italiana dalla Coppa del Mondo e degli effetti che questa potrebbe avere sul nostro calcio oggi ha parlato anche Gianni Infantino il quale, in maniera categorica, ha messo la parola “fine” su ogni possibile ipotesi di ripescaggio.

“La non qualificazione dimostra che qualcosa non va. Da italiano, per me è una tristezza incredibile, mi viene da piangere. Ripescaggio? Siamo seri, per favore” ha affermato netto il numero della FIFA prima di indicare in che direzione debba muoversi il nostro movimento.

Bisogna lavorare per il futuro. Penso che si debba avviare una riflessione sui vivai, sui giovani che devono integrare le squadre. Ma non vale solo per l’Italia, bensì per tutto il mondo: se pensiamo che la formazione debba farla sempre qualcun altro e poi li prendiamo perché abbiamo i soldi non si va lontano. E quindi penso che una riflessione in questo senso vada fatta”.

Infantino e il Mondiale ogni due anni

Infantino poi, a margine di un evento dedicato ad Artemio Franchi, è tornato a riaffrontare il tema del Mondiale a cadenza biennale ribadendo le sue motivazioni a sostegno del progetto.

“Il Mondiale ogni due anni potrebbe aiutare, che se ne discuta è già una bella cosa. Quando si parla del discorso dei Mondiali ogni due anni, o di altre competizioni, lo si fa perché effettivamente l’emozione che può dare la partecipazione a un Mondiale è incredibile” ha detto Infantino.

“L’Italia lo ha quasi sempre giocato, altri Paesi vorrebbero farlo: dare più speranza a più Paesi nel mondo di poter partecipare penso che sia fondamentale”.

Infantino e la questione dell’Olimpico

Infantino quindi ha voluto incoraggiare le istituzioni italiane circa l’intitolazione dello Stadio Olimpico a una figura cardine del calcio italiano come Paolo Rossi.

“Non capisco cosa stiamo aspettando. Nessun italiano ha dato più gioia a questo Paese di Paolo Rossi. Ha significato il riscatto di tutti gli italiani del mondo. Per me è un atto dovuto” ha chiosato il presidente della FIFA.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Udinese - Salernitana
SERIE B:
Brescia - Palermo
Sudtirol - Lecco
Ternana - Parma

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...