Virgilio Sport

Italia-Ucraina, la rivincita di Spalletti: tifosi già pazzi del ct

Il ct in pochi giorni è riuscito a mandare in campo una nazionale convincente, con scelte coraggiose e mostrando già un bel gioco, ovazione social

13-09-2023 09:49

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua lunga carriera ha vissuto da inviato importanti eventi come i Giochi Olimpici, i Giochi del Mediterraneo e gli Europei di Calcio. Ha collaborato con importanti agenzie di stampa e quotidiani nazionali. Se fosse un calciatore, sarebbe sicuramente l’uomo d’ordine (e il capitano in pectore). Per Virgilio Sport cura specialmente la sezione dedicata al Calcio

Non è un mago, non ha la bacchetta magica, non può cambiare questa squadra in pochi giorni: non mancavano gli alibi a Luciano Spalletti, che aveva subito assaggiato l’aspro sapore delle critiche dopo il deludente debutto da ct nel pari in Macedonia ma l’ex allenatore del Napoli si è già preso la rivincita grazie al fondamentale successo sull’Ucraina.

Si è già vista la mano di Spalletti nell’Italia

Avrà avuto anche pochi giorni per inculcare nel gruppo azzurro la sua idea di calcio ma l’Italia vista ieri sera a San Siro portava la sua impronta nelle ripartenze, nelle sovrapposizioni, nel pressing, nell’uscita dal basso. Primo tempo perfetto, ripresa in calo ma con un grande carattere della squadra e tre punti importantissimi portati a casa.

Spalletti ha fatto scelte coraggiose

Senza guardare in faccia a nessuno, sordo a consigli e critiche, il ct ha cambiato cinque giocatori rispetto alla squadra vista con la Macedonia, lasciando in panchina anche capitan Immobile e schierando dal 1′ chi, come il match-winner Frattesi, non è neanche titolare nel suo club. I risultati gli hanno dato ragione e le critiche dei giorni scorsi si sono trasformate in applausi sui social.

Il popolo azzurro promuove Spalletti sul web

Fioccano i commenti: ” io lo dico oggi, Spalletti e la sua Italia sono da podio per i prossimi Mondiali Amerikani 2026″ e poi: “Prime impronte di Spalletti sulla nazionale. Spirito nuovo, e non è luogo comune. Zaniolo con la testa sulle spalle per tutta la partita a far le scelte giuste in campo. Locatelli bravo come quello di Sassuolo. Qualificarsi è inevitabile cn questo minimo sindacale” e anche: “Avete assistito alla nascita della Nazionale di Luciano Spalletti” e poi: “Luciano Spalletti si è già preso l’Italia!”

C’è chi scrive: “Partita e gioco (soprattutto nel primo tempo) all’altezza dell’allenatore campione d’Italia 2022-2023” e anche: “La vittoria, ma non solo quella. Osando nelle scelte, Spalletti sta costruendo la sua Italia. Che deve per forza essere diversa dal passato. Avanti così!”, oppure: “Non si poteva chiedere di più a Spalletti dopo 10 giorni di lavoro: si intravedono sprazzi del suo calcio avvolgente, urge lavoro psicologico per allontanare spettri passati” e anche: “Bravo – e lucidissimo – Spalletti a sottolineare come la partita sia stata fondamentalmente a senso unico: fosse finita 4/5-1 ci sarebbe stato poco da dire”.

La chiosa è per chi aspetta ulteriori controprove: “non bastano 4 punti con Macedonia del nord e Ucraina per avviare il processo di beatificazione di Spalletti”

Leggi anche:

UniSalute

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Atalanta

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...