,,
Virgilio Sport SPORT

Juve, Cristiano Ronaldo insaziabile: nuovo record e messaggio di sfida

Il campione portoghese tocca quota 750 gol: "Ora punto gli 800 gol".

Torna Cristiano Ronaldo, torna la vera Juventus. Dopo il passo falso di Benevento senza CR7, l’attaccante portoghese è tornato dal 1′ nella sfida di Champions League contro la Dinamo Kiev e puntualmente ha timbrato il cartellino contribuendo alla larga vittoria contro gli ucraini. 

Il fuoriclasse lusitano aggiorna così i suoi record: con la rete di mercoledì sera all’Allianz Stadium è arrivato a quota 750 reti in carriera, quarto bomber di tutti i tempi, solo 11 gol dietro a Pelé. Ronaldo ha realizzato il 10% del suo intero bottino (75 gol) con la maglia della Juventus: 450 le reti segnate con il Real Madrid, 118 quelle con il Manchester United, 102 con il Portogallo e 5 con lo Sporting Lisbona.

“750 gol, 750 momenti felici, 750 sorrisi sui volti dei nostri tifosi. Grazie a tutti i giocatori e agli allenatori che mi hanno aiutato a raggiungere questo numero incredibile, grazie a tutti i miei fedeli avversari che mi hanno fatto lavorare sempre più duramente ogni giorno. Ma soprattutto grazie alla mia meravigliosa famiglia, sempre presente nei miei momenti migliori e peggiori. Prossima tappa: 800 gol! Andiamo! Fino Alla Fine!”.

In Champions League resta in testa alla classifica all-time dei marcatori con 132 reti. Ronaldo è inoltre il secondo giocatore a toccare la soglia dei 50 gol all’Allianz Stadium in tutte le competizioni, dopo Paulo Dybala (a quota 58). Lo riporta Opta.

Dopo la partita Andrea Pirlo ha così commentato la prestazione dei suoi: “Sono soddisfatto dell’approccio mentale, siamo contenti per la partita. Vado avanti per il mio lavoro, sono giovane però devo migliorare e lo stiamo facendo giorno dopo giorno. Vincere a Barcellona? Sono le partite che ti svoltano la stagione, andremo lì per vincere. Non dimentichiamoci che abbiamo un derby da affrontare e da vincere”.

Elogi a Chiesa e Morata: “Contento per Federico, cercava il gol da qualche partita. E’ stato bravo. Morata? Lo conosciamo bene, ha avuto un percorso di crescita perché quando è arrivato non giocava sempre. E’ tornato dalle esperienze a Londra e Madrid, si sente a casa ed è contento di far parte di questo gruppo. Lo volevamo a tutti i costi e siamo contenti di averlo qui con noi”.

OMNISPORT | 02-12-2020 23:45

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...