Virgilio Sport

Juve, il messaggio whatsapp di Chiellini sulla chat dei giocatori: silenzio sulla manovra stipendi

Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, nella chat Giorgio Chiellini avrebbe chiesto dietro richiesta della società di evitare di fornire dettagli sul tema taglio stipendi

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Nell’ambito di quel che è stata definita la manovra stipendi, considerata anch’essa centrale nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Torino al pari del capitolo plusvalenze, è emersa una nuova intercettazione che costituisce un inedito tassello, inserito in un quadro sempre più complesso e dai risvolti inquietanti.

Inchiesta Juve, che c’è dietro alla manovra stipendi

Quel piano che era stato presentato come un’operazione ispirata da principi di saggia amministrazione, razionalità e ispirazione per parte dei calciatori che indossavano la maglia della Juventus, in realtà, celava altro secondo quel che sta disegnando il risultato delle indagini coordinate dalla Procura che ha rilevato le famigerate anomalie legate alla compravendita dei calciatori, tracciando il perimetro in cui si chiudono plusvalenze artificiose e di rapporti con altre società.

Dalle prime indiscrezioni trapelate e riportate dal Corsera sulla telefonata tra Elkann e il cugino Andrea Agnelli e dal Fatto, quella buona pratica non sarebbe stata una reale rinuncia agli ingaggi, ma solo una dilazione nel tempo di quelle somme dovute.

L’intercettazione tra Paratici e Bonucci

Nelle intercettazioni agli atti un primo aspetto lo fornisce il dialogo (riferito) tra l’ex dirigente, Fabio Paratici, e il difensore, Leonardo Bonucci.

“Io mi fido di te ma se poi arriva un altro?”, dice il giocatore che esprime scetticismo sulla proposta paventata. “Leo… la Juventus è quotata in Borsa, è della famiglia Agnelli – la replica, confermata dallo stesso Bonucci nell’interrogatorio dello scorso 4 aprile -. Vuoi che succeda il finimondo per due stipendi?”.

Mai forse avrebbe immaginato, l’ex Paratici oggi al Tottenham, che dall’inchiesta Prisma scaturisse il quadro a cui stiamo assistendo: secondo quel che ha pubblicato Il Fatto tra le carte degli inquirenti vi sarebbe anche il testo di una chat segreta della squadra nella quale l’ex capitano, Giorgio Chiellini, informava i compagni sullo stato delle trattative con la società per gli emolumenti.

Il ruolo scomodo di Chiellini nel taglio stipendi ai giocatori

Chiellini condivideva le informazioni relative al periodo di lockdown, di stop al campionato e all’incertezza stessa sul futuro prossimo della Serie A a causa della pandemia.

Allora, rammentiamo, Chiellini (che come suo fratello Claudio non è indagato) da leader e capitano nonché esperto in materia aveva ricoperto una sorta di ruolo assimilabile a quello di rappresentante dei calciatori, insomma una figura di garanzia e di filtro.

La chat di Chiellini e dei calciatori della Juve

Un messaggio whatsapp in particolare – ma non è l’unico – viene preso in considerazione e risale al 27 marzo 2020: a riportarne il testo è Il Fatto Quotidiano:

“Ciao a tutti, come sapete stiamo parlando con Fabio (Paratici, ex dirigente) e il presidente per cercare di aiutare il club e tutti i dipendenti in questo momento di difficoltà. La proposta finale è questa: ci mancano 4 mesi di salario, 3 mesi pagati in caso che riusciamo a finire il campionato, 2 mesi e mezzo in caso di stop. Il presidente ha garantito il pagamento di una mensilità il 1° luglio e il resto nella stagione 20/21.Ringraziano davvero tutta la squadra per la sensibilità. In caso di ok, domani avrei un foglio firmato dal presidente dove si fa garante di quanto detto sopra. Per questioni legislative di Borsa, la comunicazione che uscirebbe è solo della rinuncia ai 4 mesi. È chiesto di non parlare delle interviste sui dettagli di questo accordo”.

A distanza di poco tempo, con ogni probabilità il giorno dopo, lo stesso Chiellini ha scritto, poi, un altro messaggio all’interno del gruppo nel quale avvisa i prossimi passi e la posizione ufficiale della Juventus.

“Vi arriverà nei prossimi giorni un foglio che vale tutto e niente come quello che abbiamo firmato io e il presidente, dove ci impegniamo a lasciare i restanti mesi di questa stagione. Successivamente, saranno contattati i vostri avvocati o agenti e nello stesso momento saranno firmati i contratti validi per questa stagione e per la prossima. La Juventus farà un comunicato stampa dove dirà che rinunciamo a 4 mensilità per aiutare il club. Grazie di tutto”.

Quanto si è andato delineando, racconta Il Fatto, si ripete per la manovra sui compensi della stagione 2020-2021. Non ci fu alcuna riduzione di stipendio, ma solo un differimento, come scrive la Consob. Una manovra che riguardò 17 calciatori per un importo pari a ben 59,8 milioni.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...