Virgilio Sport

Juve, nel mirino accertamenti sul club bianconero nell’inchiesta della Procura di Torino su “Arciere” e “Vichingo”

La spy-story portata a galla dalla Procura di Torino su Riccardo Ravera e Pinuccio Calvi tocca anche il mondo del pallone: nelle carte finiscono Modena e Verona con un dossier anche sulla Juventus

14-12-2023 18:24

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Un affare di spionaggio industriale, dossier e investigatori privati che ora rischia di toccare anche il mondo del calcio. La procura di Torino ha portato a galla quella che sembra una vera a propria spy-story che vede al centro delle indagini le figure di Riccardo Ravera e Pinuccio Calvi.

Da Ultimo alle investigazioni private

I nomi di Ravera e Calvi possono dire poco, qualche indicazione in più la danno i loro nomi di battaglia: Arciere e Vichingo. I due ex carabinieri infatti restano nella storia per aver fatto parte della squadra Crimor che agli ordini di “Ultimo” arrestò Totò Reina il 15 gennaio 1993. Il loro ruolo nell’inchiesta della Procura di Torino resta ancora tutto da chiarire ma vede al centro della discussione la posizione della Kerakoll, una grande azienda che opera tra Sassuolo e Modena.

Kerakoll: Emilia e Fabio Sghedoni tra gli indagati

L’inchiesta della Procura di Torino è ancora nelle sue fasi iniziali ma al momento sono 28 gli indagati e tra questi ci sono anche Emilia e Fabio Sghedoni, titolare della Kerakoll, società che produce malta e collanti per edilizia, titolare di oltre 15 società operative e dieci stabilimenti produttivi in tutto il mondo. La Kerakoll è stata proprietaria del Modena Calcio (attualmente in serie B) tra il 2019 e il 2021 per poi tonare proprio nel 2021 nel ruolo di sponsor principale.

I due fratelli si sarebbero rivolti ad “Arciere” e alla sua società “Mr Security” che si occupa di investigazioni private per registrare degli incontri aziendali. Tra questi ce ne sarebbe anche uno tra papà Romano (ora 85enne e che in passato è stato anche presidente del Modena) e Maurizio Setti (presidente del Verona) e Roberto Cesati (attuale direttore generale del Modena).

Dossieraggio e quell’accertamento sulla Juve

Resta tutto da chiarire ma alla base dell’inchiesta ci sarebbero acquisizioni indebite di notizie e foto della vita privata altrui, intercettazioni ambientali illegali, accessi abusivi a sistemi informatici comprese le banche dati del ministero dell’Interno, e tra i vari dossier è spuntato anche un accertamento sulla Juventus. Una situazione che resta però ancora tutta da chiarire ma che già ha avuto una vasta eco anche nel mondo del calcio per i suoi possibili sviluppi.

Juve, nel mirino accertamenti sul club bianconero nell’inchiesta della Procura di Torino su “Arciere” e “Vichingo” Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...