,,
Virgilio Sport

Juve: Ramsey lontano dai piani di Allegri, si pensa alla cessione anticipata

La dirigenza bianconera tornerà presto a parlare con l’entourage del centrocampista per trovare un’intesa circa la risoluzione del contratto a un anno dalla scadenza naturale

29-05-2022 16:18

Aaron Ramsey non rientra più – ormai da tempo – nei piani della Juventus di Massimiliano Allegri. Il centrocampista gallese, tuttavia, dovrebbe tornare a Torino per il suo ultimo anno di contratto con la società bianconera (in scadenza nel 2023), dopo il breve capitolo in prestito ai Rangers di Glasgow, dove si è trasferito lo scorso gennaio.

Una notizia che non fa piacere al dirigente sportivo Maurizio Arrivabene dopo che, a conti fatti, si è accorto che Ramsey non ha reso quanto ci si aspettava: nei suoi primi tre anni con la maglia della Juve ha giocato 34 partite da titolare ed è costato 35 milioni lordi di ingaggio, più di un milione a partita, senza aver quasi mai lasciato il segno. Una delusione condivisa anche dal club scozzese dove il centrocampista, con i Rangers di Giovanni van Bronckhorst, ha totalizzato a malapena tredici presenze, mettendo a segno due gol e due assist.

Il nodo Ramsey-Juve: la soluzione è la risoluzione

Prende di nuovo piede, dunque, l’ipotesi rescissione già valutata lo scorso inverno. E si prevede che la dirigenza bianconera tornerà presto a parlare con l’entourage del centrocampista per trovare un’intesa circa la risoluzione del contratto a un anno dalla scadenza naturale, proponendo addirittura una vendita a basso costo per favorire l’acquisizione del cartellino da parte di un altro club, pur di disfarsi quanto prima del suo consistente ingaggio.

Dall’Arsenal alla Juve, fino a Glasgow: le stagioni sfortunate di Ramsey

Arrivato nel 2019 dall’Arsenal come svincolato, l’avventura di Ramsey in bianconero è stata tutt’altro che positiva a causa dei frequenti problemi fisici che lo hanno tenuto molto spesso lontano dal campo. Una situazione che si è ripetuta anche nei sei mesi in prestito ai Rangers dove tuttavia, nonostante gli infortuni, ha partecipato alla finale di Europa League: un’altra parentesi da dimenticare considerando l’errore dal dischetto che ha pregiudicato il risultato.

La strategia di mercato al ribasso della Juve 

I Rangers non lo riscatteranno e la Juventus dovrà trovare una soluzione, soprattutto perché risparmiare sul suo ingaggio significherebbe poter puntare su altri obiettivi di mercato, tra cui Paul Pogba e Angel Di Maria e lasciarsi alle spalle “errori” commessi in anni più floridi per la società bianconera. Una strategia già resa chiara con i mancati rinnovi di Paulo Dybala prima e di Federico Bernardeschi poi. 

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...