Virgilio Sport

Juventus all'esame Benfica: tante assenze e precedenti negativi

Una sola vittoria su sei sfide dirette. L'infermeria bianconera è sempre più affollata ma la Vecchia Signora non può sbagliare partita. Troppo importante vincere.

Pubblicato:

La Juventus è pronta a rituffarsi in clima Champions League. Oggi è in programma Juventus-Benfica, gara valida per la seconda giornata della fase a gironi. I bianconeri sono obbligati a vincere per non complicare la corsa agli ottavi di finale.

Juventus, dimenticare le polemiche post Salernitana

In casa Juventus, come spiegato dallo stesso Massimiliano Allegri, si vuole dimenticare quanto accaduto in Juventus-Salernitana. C’è da giocare e vincere la sfida con il Benfica, per riscattare la sconfitta, nella gara d’esordio, con il PSG a Parigi.

Il Benfica si presenta all’Allianz Stadium con una striscia aperta di ben 11 vittorie consecutive (compresa quella nella “prima” di Champions League contro il Maccabi Haifa). Il tecnico Roger Schimdt: “Pensiamo di poter vincere ovunque se siamo coraggiosi, se usiamo la tattica giusta è difficile giocare contro noi. Vediamo quello che riusciremo a ottenere con la nostra mentalità combattiva”.

Juventus-Benfica, i precedenti non sono incoraggianti

Dati alla mano, il Benfica è una sorta di tabù per la Juventus. La Juventus ha vinto solo uno dei sei incontri con il Benfica in competizioni europee (1N, 4P): un successo 3-0 nei quarti di finale di Coppa UEFA nel 1992-93. La Vecchia Signora ha perso entrambi i precedenti incontri con il Benfica in Coppa dei Campioni/UEFA Champions League, due ko nelle semifinali del 1967-68.

Inoltre, l’ultimo faccia a faccia tra Juventus e Benfica in una competizione europea risale alla semifinale di UEFA Europa League 2013-14, dove i portoghesi hanno avuto la meglio 2-1 on aggregate (2-1 in casa e 0-0 in trasferta a Torino).

Juventus, quante assenze da gestire per Allegri

Continuano i problemi in casa della Vecchia Signora. Oltre a Paul Pogba e Federico Chiesa, problemi anche per Adrien Rabiot e Manuel Locatelli (entrambi non si sono allenati). Non sarà del match anche per Alex Sandro che ha un problema all’adduttore.

Unica nota positiva il rientro di Angel Di Maria (ex del match). Difficilmente El Fideo sarà in campo dal primo minuto ma potrebbe tornare utile a gara in corsa. In avanti, salvo sorprese, il duo offensivo Vlahovic-Milik. Nonostante le parole di Max Allegri, Juventus-Benfica pare già decisiva per i bianconeri.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...