,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, Allegri blocca una cessione: come cambia il mercato

Aaron Ramsey rivelazione dell'amichevole contro il Monza nell'inedito ruolo di regista. Gli elogi del tecnico livornese e il possibile abbandono della pista legata al ritorno di Pjanic. Intanto si aspetta l'arrivo di Kaio Jorge.

‘È stata una Juventus giocoforza nel segno dei giovani quella che si è aggiudicata la venticinquesima edizione del ‘Trofeo Berlusconi’, superando 2-1 il Monza. Con tanti big ancora in vacanza, come i campioni d’Europa dell’Italia, o appena rientrati, è il caso di Cristiano Ronaldo, o acciaccati, come Paulo Dybala, il cantiere di Max Allegri 2.0 ha affisso ben visibile il cartello dei lavori in corso.

Al via del campionato mancano però solo tre settimane, quindi l’inizio di agosto coinciderà con un cambio di passo a livello di preparazione. Ma anche sul mercato.

A margine della gara in terra brianzola il vice presidente Pavel Nedved ha parlato in termini molto chiari della trattativa con il Sassuolo per Manuel Locatelli, mandando un messaggio esplicito al club neroverde.

La Juventus ritiene di aver fatto tutto il possibile per assicurarsi il centrocampista, che dal canto proprio valuta solo la possibilità di trasferirsi a Torino. Braccio di ferro in vista, quindi, tra due club un tempo alleati sul mercato?

Si vedrà, ma non ci sarebbe da stupirsi se il primo acquisto in ordine temporale dell’estate juventina non fosse Locatelli, bensì Kaio Jorge.

L’attaccante classe 2001 del Santos è ormai a un passo dall’approdare subito a disposizione di Allegri: l’accordo per rilevare il giocatore a parametro zero a gennaio è infatti stato superato da quello in arrivo con il ‘Peixe’, al quale andranno circa 3 milioni di euro. Kaio Jorge, pronto a firmare un quadriennale con la Juventus, completerà quindi un super attacco con Ronaldo, Morata e Dybala, oltre a Chiesa e l’adattato Kulusesvki.

A proposito di “adattati”, però, la sorpresa dell’estate della Juventus e forse di tutta la prossima stagione potrebbe chiamarsi Aaron Ramsey.

Il gallese ha infatti convinto Max Allegri a Monza nell’inedito ruolo di play. Davanti alla difesa l’ex Arsenal si è mosso con disinvoltura, al netto della qualità dell’avversario.

Il tecnico livornese si è detto soddisfatto nel post gara ai microfoni di ‘Sport Mediaset’, al punto da dribblare le domande sul possibile ritorno di Miralem Pjanic:

“Pjanic? Il mercato lo fa la società, chiaramente parliamo ma noi abbiamo già giocatori bravi – il pensiero di Allegri – Se Ramsey si convince a giocare davanti alla difesa può diventare importante. Aaron è già molto bravo nella fase di interdizione, ha le geometrie. Gli ho detto che lì si corre meno rispetto a quando gioca più avanti”.

Quelle di Allegri non sembrano parole di circostanza, ma di vera stima nei confronti di Ramsey, giocatore che la Juventus ha provato e sta provando a piazzare, ma senza risultati anche a causa dell’elevato ingaggio del giocatore (7 milioni), fermato da tanti infortuni nel biennio torinese.

Le difficoltà legate all’operazione Pjanic, fattibile solo in prestito, potrebbero tuttavia cambiare l’orizzonte di Pjanic e della stagione della Juventus, trasformando un esubero in una potenziale e inattesa risorsa.

OMNISPORT | 01-08-2021 09:43

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...