Virgilio Sport

Juventus, la “guerra” con Allegri non è ancora finita: la richiesta di Max e l’Al Hilal sullo sfondo

Non c'è ancora accordo tra le parti per la risoluzione anticipata del contratto. Si continuerà a discutere per evitare di finire in tribunale.

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Sono trascorsi undici giorni dall’esonero di Massimiliano Allegri, ufficializzato dalla Juventus con un comunicato piuttosto polemico nei confronti del suo ormai ex allenatore. Da allora qualche passo è stato compiuto nel tentativo di mediare tra le parti e arrivare ad un compromesso circa l’ultimo anno di contratto che ancora lega il livornese ai bianconeri. La fumata potremmo definirla grigia, nel senso che manca ancora un accordo ma ma c’è la volontà comune di arrivare ad una soluzione.

La richiesta di Max e il no bianconero

Massimiliano Allegri ha chiesto alla Juventus 14 milioni di euro per risolvere anticipatamente il suo contratto e quello del suo staff. Il club bianconero gliene dovrebbe ancora 20, da contratto, da qui fino a giugno 2025. Per il momento non c’è un accordo, nel senso che la Vecchia Signora considera la richiesta non congrua. Le modalità con le quali si è interrotto il rapporto, o per meglio dire le cause, potrebbero anche spingere la società a considerare il licenziamento per giusta causa. Ma questa resta un’ipotesi estrema che le parti eviterebbero volentieri.

Le trattative proseguiranno per volontà di entrambe le parti

Cosa può succedere ora? Che si continuerà a trattare, vedremo per quanto. Da un lato bisogna capire fino a quanto è disposto a rinunciare Max Allegri che nel frattempo però si è affrettato a respingere ogni accusa pervenuta dal club. Dall’altro, invece, c’è una società alla quale farebbe comodo risparmiare qualche milioncino in un periodo di turbolenze finanziarie generale. La sensazione è che i bianconeri abbiano colto la palla al balzo della reazione del tecnico post Coppa per accelerarne un’uscita comunque già ampiamente decisa.

L’alternativa araba per Allegri

La Juve ha fretta e lo sappiamo. Ma ce l’ha anche Allegri che ha alle spalle una proposta in fase di valutazione da parte dell’Al-Hilal. Nel recente passato il tecnico livornese è sempre stato restìo a lasciarsi sedurre dalle sirene d’Arabia, tuttavia qualche pensiero in questo momento pare stia passando nella mente di Max. D’altra parte la squadra di Riad è reduce dalla vittoria del campionato e può vantare tra le proprie fila calciatori del calibro di Neymar, Milinkovic-Savic e Koulibaly.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...