Virgilio Sport

Juventus, Szczesny e Perin già contro Thiago Motta: la rabbia dei portieri ha un motivo

La rivoluzione bianconera inizia tra i pali, le idee dell'ex tecnico del Bologna hanno già scatenato la reazione dei due portieri di Madama

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Ciclone Thiago Motta in casa Juventus. L’allenatore brasiliano non ha ancora messo ufficialmente piede alla Continassa ma il suo ingresso non sarà sicuramente soft. Alcune decisioni dell’ormai ex condottiero del Bologna sono già note. Ad esempio tra i pali ci sarà qualche novità, considerata la sua predilezione per i portieri che sappiano giocare bene con i piedi. Si stanno preparando alla rivoluzione i due attuali estremi difensori bianconeri, ovvero Szczesny e Perin che una brutta notizia l’hanno già ricevuta.

L’addio di Filippi scuote i numeri 1 della Juve

Nella giornata di ieri è arrivata la comunicazione di Claudio Filippi, storico preparatori dei portieri della Juventus fin dai tempi di Gigi Delneri, che cambierà mansioni. La notizia l’ha data lui stesso sui social con un post: “Sono arrivato nel 2010 grazie a Gigi Del Neri a cui sarò eternamente grato. Voglio ringraziare la Proprietà e la Società Juventus, in primis, i Direttori che si sono susseguiti e gli Allenatori con i loro Staff per la fiducia riposta in me. Con il mio lavoro ho contribuito a oltre 700 partite ufficiali e alla conquista di 20 trofei (9 Scudetti, 6 Coppe Italia, 5 Supercoppe Italiane)”. In realtà non sarà un addio, dal momento che l’allenatore di numeri uno diventerà responsabile dell’intera area del club bianconero riguardante appunto il ruolo di estremi difensori. A prendere il suo posto saranno Doussou-Yovo e Iago Lozano, uomini di fiducia del nuovo mister Thiago Motta. Una notizia non accolta molto bene in particolar modo da Wojciech Szczęsny.

La reazione dei portieri della Juve alla scelta del club

Cosa significa questa mossa della Juve? Se da un lato è normale che il cambio di guida tecnica comporti una modifica anche dello staff, dall’altro è anche il segnale che nel ruolo i bianconeri apporteranno delle novità. A farne le spese sarà Wojciech Szczęsny, al quale è stato chiesto di trovarsi una squadra anche a costo di liberarne a zero il cartellino considerato l’elevato ingaggio. Il portiere polacco ha reagito al post social di Filippi con una faccina arrabbiata: decisione, insomma, che l’ex romanista non ha condiviso. Meno impetuosa la reaction di Perin che si è limitato a un commosso saluto (“Chapeau”). Nei commenti spiccano anche i cuori di Pinsoglio, “Grande mister” di Audero, tutti portieri che hanno indossato o ancora indossano la maglia della Juventus. Tutti hanno apprezzato il suo lavoro. Ma con Giuntoli e Thiago Motta insieme, ora, si cambia.

Di Gregorio in arrivo, conferma per Perin

Per il futuro n.1 bianconero intanto non c’è nulla di ufficiale, ma la Juventus ha già scelto. Sarà Michele Di Gregorio, che i bianconeri preleveranno dal Monza con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Un’operazione complessivamente da 20 milioni di euro per regalare a Thiago Motta il portiere del presente e del futuro. Il 26enne milanese sarà affiancato da Mattia Perin, il quale dovrebbe prolungare il proprio contratto con la Vecchia Signora: quello attuale scade nel 2025.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...