Virgilio Sport

Juventus tra Milan e mercato: Max Allegri esce allo scoperto

L'allenatore della Juventus non nasconde l'importanza della partita di San Siro, ma chiude a possibili nuovi arrivi: "La rosa è questa e non cambierà eccetto Ramsey che è in uscita. Dybala è sereno e sta crescendo, sarà una risorsa importante".

22-01-2022 13:07

Quattro vittorie nelle ultime cinque partite di campionato, lo stesso passo dell’Inter, rispetto alla quale, da dicembre, la Juventus non ha perso punti.

Con questo ruolino di marcia i bianconeri si presenteranno domenica sera sul campo del Milan per l’ultimo impegno di un mese di gennaio molto impegnativo, che ha visto la squadra di Max Allegri affrontare in sequenza Roma e Napoli in campionato e la stessa Inter in Supercoppa Italiana, persa solo all’ultimo minuto dei tempi supplementari.

La Juventus chiude il ciclo di ferro: prova verità a San Siro contro il Milan

Insomma, il gioco non sarà ancora del tutto soddisfacente, ma il peggio sembra essere alle spalle per la Juventus che prova a guardare con fiducia al prosieguo della stagione che a febbraio vivrà un altro momento decisivo con le gare di campionato contro l’Atalanta, la rivale principale per un posto nella prossima Champions League, e Torino oltre che con l’andata degli ottavi di Champions League in casa del Villarreal.

Quello che riceverà la Juventus sarà un Milan ferito dalla sconfitta interna contro lo Spezia, e le relative polemiche arbitrali, ma comunque in flessione di risultati, con due ko nelle ultime cinque partite e quattro punti persi nello stesso intervallo di tempo rispetto alla Juventus, staccata ora di sette lunghezze.

Juventus, Max Allegri fa chiarezza sugli obiettivi stagionali

Alla vigilia della gara di San Siro Max Allegri non ha negato l’importanza del match per gli obiettivi della stagione della Juventus: “Stiamo vivendo un buon momento ma il percorso è ancora lunga perché mancano ancora tante partite. Sarà una partita importante per la classifica, perché dobbiamo restare attaccati per arrivare a febbraio nella miglior posizione possibile. All’andata è stata una bella partita da parte nostra per 75′, mentre dopo il gol loro hanno avuto occasioni per vincerla. Il Milan è una squadra forte, pericolosa e imprevedibile, in corsa per lo scudetto. Pioli ha fatto un gran lavoro e merita i complimenti”.

Nonostante il buon momento della squadra parlare di rincorsa scudetto è comunque fuori luogo per Allegri, anche in caso di vittoria al “Meazza”: “O ce le levano dal campionato o la vedo dura… La media-punti è quella, parlare di scudetto non avrebbe senso. Purtroppo le prime giornate di campionato ci hanno messe nelle condizioni di dover rincorrere”.

Mercato Juventus, Allegri blinda Arthur ed esalta Dybala

Il concetto più importante della conferenza Allegri lo esprime però riguardo al mercato. La Juventus non ha ancora operato acquisti, ma viene segnalata attiva sul fronte centrocampo e attacco, tra Denis Zakaria, il cui arrivo è legato alla possibile partenza di Arthur, e il sogno Dusan Vlahovic, difficile da agganciare a gennaio.

Allegri chiude ancora una volta la porta a possibili nuovi arrivi: “La rosa è questa e resterà questa, l’abbiamo già detto. Arthur veniva da sei mesi di inattività, aveva bisogno di trovare continuità e minutaggio. Sta facendo buone prestazioni, il giocatore non si discute”.

Allegri ha però poi ammesso la probabile partenza di Aaron Ramsey per poi soffermarsi sul momento di Paulo Dybala: “Per la formazione valuterò, stanno tutti bene a parte Bonucci e Ramsey, che è in uscita. Dybala sta meglio fisicamente, sta crescendo, è molto sereno, e questo lo aiuta perché è più libero nel giocare, ha meno responsabilità. Credo che da qui a fine stagione ci darà molto”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lecce - Inter
Milan - Atalanta
SERIE B:
Modena - Spezia

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...