Virgilio Sport

Kooyong Classic, a Sinner serve solo un po' per ingranare: Polmans battuto 6-4 6-0. Stanotte c'è Ruud

Esordio senza troppi patemi per Sinner nel Kooyong Classic: contro Polmans si toglie di dosso la ruggine nel primo set e poi va via senza assilli. Stanotte c'è Ruud.

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Solido, preciso, puntuale, presente. Insomma, il solito Jannik Sinner: come l’avevamo lasciato nel 2023, il rosso di San Candido s’è ripresentato nel 2024. Vincendo il match esibizione contro l’australiano Marc Polmans che ha aperto il programma del Kooyong Classic, faticando un po’ nella prima parte (non scendeva in campo da 46 gironi) e poi sciogliendosi e venendo fuori alla distanza, senza lasciare troppo margine di manovra al numero 156 del ranking.

Variazioni e nuovi colpi: Sinner fa le prove generali

Qualcuno, ironizzando, ha fatto notare che l’unica nota stonata sia da ricerca nel… completo che Nike ha fornito per l’occasione a Sinner, che presumibilmente sarà quello che lo accompagnerà nel corso della prima parte di stagione: in soffitta la maglia bianca con bordi verde acqua per far spazio a una divisa lilla che certo non rende merito alla bellezza dei colpi del numero 4 del mondo.

Se è vero che l’occhio vuole la sua parte, a rapire è piuttosto la concentrazione di colpi e di variazioni che Jannik ha mandato a referto sin dai primi scambi di partita: le discese a rete adesso sono diventate più frequenti che in passato, e anche lo slice di rovescio comincia a diventare un’arma da utilizzare con parsimonia e convinzione.

La partita: primo set equilibrato, poi non c’è storia

Sinner ha premuto forte sull’acceleratore sin dai primi game, collezionando 4 palle break nei primi due giochi e poi brekkando Polmans nel quinto, prima dell’unico vero inciampo di giornata quando ha ceduto il servizio a 30. Il secondo break, arrivato nel nono gioco, ha spiegato le ali all’altoatesino, che ha saputo far fronte anche a un vento fastidioso che ha rallentato parecchio i colpi da fondocampo.

Da quel momento in poi non c’è stata più storia: Sinner ha infilato una sequenza di 9 game vinti consecutivi, mettendo in notevole difficoltà il giocatore di casa (in realtà nato in Sudafrica, ma che ha scelto di gareggiare sotto la bandiera australiana). “Lo scorso anno ho avuto un buon finale di stagione e sto partendo da zero per cercare di acquisire nuovamente la stessa fiducia. Ovviamente la prima partita che giochi è sempre dura, ma sono soddisfatto”.

Nella notte italiana la sfida contro Casper Ruud

Nella notte tra mercoledì e giovedì Jannik tornerà in campo, stavolta alzando l’asticella e affrontando Casper Ruud, che farà il suo debutto assoluto nel 2024 nel secondo match del programma di giornata (diretta su SuperTennis TV intorno alle 3 di notte). Nelle altre gare della prima giornata vittorie di Marin Cilic su Andy Murray, di Holger Rune su Karen Khachanov e di Zhang Zhizhen su Frances Tiafoe.

Giovedì il clou sarà proprio quello che vedrà di fronte Sinner e Ruud, con l’italiano che è avanti per 2-0 negli scontri diretti, entrambi giocati sul veloce indoor di Vienna (nel 2020 e nel 2021). In campo scenderanno anche Dominic Thiem, che affronterà Andy Murray, e pure Stan Wawrinka, opposto al cinese Zhizhen. Non ci sarà invece Matteo Berrettini, il cui esordio è previsto nella giornata di venerdì (ma non si conosce ancora l’avversario).

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...