Virgilio Sport

Qulificazioni, l'Italia femminile domina poi viene beffata dalla Norvegia. Si ferma anche l'Olanda nel girone

Le azzurre colpiscono subito ma nella ripresa subiscono il gol del pari delle ospiti. La buona notizia arriva dalla Finlandia che ferma le orange.

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

L’Italia domina un tempo, spreca e poi crolla. Al Mazza di Ferrara le azzurre non vanno oltre l’1-1 contro la Norvegia nel cammino di qualificazione agli Europei del 2025. Le padrone di casa provano a indirizzare subito il match a proprio favore con la rete della romanista Giugliano dopo appena 6 minuti. Il primo tempo è di chiara marca azzurra, sebbene la formazione ospite colpisca un legno. Nella ripresa le norvegesi reagiscono e strappano il pari all’81’ con un colpo di testa di Thorisdottir.

Italia-Norvegia, la chiave della partita

Dopo lo 0-0 dell’andata l’Italia torna a sfidare la Norvegia ma stavolta davanti al proprio pubblico. Il match infatti si gioca allo stadio Mazza di Ferrara. Rispetto all’incontro precedente Soncin cambia qualcosina solo a centrocampo e in attacco. Proprio una delle nuove pedine inserite dal coach delle azzurre si rivela determinante: si tratta della romanista Giugliano che va al bersaglio dopo appena 6 minuti di gioco. Le padrone di casa partono subito forte, con l’atteggiamento aggressivo di chi vuole prendere di petto la partita.

Nella ripresa inevitabilmente la formazione ospite prova un po’ ad alzare il ritmo. Così Soncin ricorre a qualche cambio per tenere vive le forze della squadra. Infatti sono le azzurre che vanno vicine al raddoppio con Cantore che prende la traversa e Giugliano che subito dopo sfiora il tap-in. La Norvegia però non molla e a 9 minuti dalla fine trova la rete del pari con un colpo di testa nell’area piccola da parte di Thorisdottir. Beffa finale per l’Italia che nel secondo tempo però ha abbassato troppo il baricentro.

La classifica attuale del Gruppo

Girone decisamente equilibrato l’A1 di Lega A. Olanda e Italia non vanno oltre l’1-1 rispettivamente contro Finlandia e Norvegia e la classifica rimane praticamente invariata dopo quattro giornate. Le orange restano al comando con 7 punti, alle loro spalle a pari lunghezze troviamo le norvegesi e le azzurre. Chiude la Finlandia fanalino di coda ma ancora viva e in gioco. C’è ancora strada da fare per raggiungere gli Europei del 2025 per le ragazze di Soncin.

La classifica:

  • Olanda 7
  • Italia 5
  • Norvegia 5
  • Finlandia 4

La sfida contro la Finlandia

Italia-Norvegia 1-1: il tabellino del match

MARCATORI: pt Giugliano 6′; st Thorisdottir 36′.

ITALIA (4-4-2): Giuliani; Bartoli (39′ st Salvai), Lenzini, Linari, Di Guglielmo; Bonansea (23′ st Beccari), Giugliano, Caruso, Dragoni (9′ st Greggi); Giacinti (39′ st Piemonte), Bonfantini (9′ st Cantore). A disposizione: Schroffenegger, Baldi, Bergamaschi, Galli, Severini, Catena, Boattin. Ct: Soncin.

NORVEGIA (4-3-3): Fiskerstand; Thorisdottir, Bergsvand, Harviken, T. Hansen; Saevik, Engen (18′ st Naalsund), Boe Risa; Graham Hansen, Terland, Reiten (48′ st Gaupset). A disposizione: Pettersen, Mikalsen, Ostenstad, Mjelde, Woldvik, Tandberg, Kielland, Ildhusoy Bizet, Haug. Ct: Grainger.

ARBITRO: Welch (Inghilterra).

Qulificazioni, l'Italia femminile domina poi viene beffata dalla Norvegia. Si ferma anche l'Olanda nel girone Fonte: Getty

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...