Virgilio Sport

La Champions League è del Chelsea: Manchester City battuto 1-0

Un gol di Havertz al 42' decide la finale tutta inglese della competizione calcistica europea più prestigiosa.

Pubblicato:

Allo Stadio do Dragao di Porto va in scena la 66a finale che assegna la coppa dalle grandi orecchie, e per la terza volta si sfidano due squadre inglesi dopo quelle del 2008 tra Manchester United e Chelsea e del 2019 tra Liverpool e Tottenham. I Blues la Champions l’hanno già vinta nel 2012 ai rigori contro il Bayern Monaco, i Citizens in Europa hanno portato a casa solo la Coppa delle Coppe nel 1970.

Comincia meglio il Manchester City che ha la prima occasione dopo 8 minuti con Sterling che si trova solo davanti a Mendy che però salva in angolo. Poi sale in cattedra il Chelsea: al 9’ cross di Harvetz per Werner che manca il pallone. Al 14’ ancora Werner che prima tira su Ederson e poi conclude sull’esterno della rete. Al 27’ replica la squadra di Guardiola con Foden ma Rudiger salva in scivolata. Al 35’ Thiago Silva si fa male all’adduttore e deve lasciare il campo, al suo posto Christensen.  Al 42’ i Blues vanno in vantaggio: Mount in avanti per Havertz che scarta Ederson e segna a porta vuota.

Nella ripresa i campioni d’Inghilterra si riversano inevitabilmente in avanti ma al 59’ anche loro perdono uno dei loro uomini faro: De Bruyn deve uscire dopo uno scontro con Rudiger e viene sostituito da Gabriel Jesus. Al 60’ i Citizens reclamano un rigore per fallo di mano di James ma il Var dice che prima colpisce di petto. Al 68’ Azpilicueta devia in angolo un pericoloso cross di Foden. Al 72’ il Chelsea ha la possibilità di chiudere la partita: Pulisic in contropiede mette incredibilmente fuori da posizione favorevolissima. Al 73’ ci prova Sterling ma Chilwell salva in angolo.

Nell’ultimo quarto d’ora regolamentare il City non è mai pericoloso e l’ultima occasione se la procura al settimo e ultimo minuto di recupero con Mahrez che sugli sviluppi di un tentativo di Gabriel Jesus fermato da Christensen manda la palla a sfiorare l’incrocio dei pali. Il Chelsea vince la seconda Champions League della sua storia e si corona così la favola di Thomas Tuchel, il tecnico tedesco arrivato sulla panchina londinese al posto di una leggenda dei Blues come Frank Lampard dopo essere stato esonerato a dicembre dal PSG con cui aveva perso la finale dell’anno scorso contro il Bayern Monaco, e tra l’altro il trofeo nelle ultime tre edizioni è stato vinto da tre tecnici tedeschi diversi. Per Pep Guardiola, che ha schierato un undici titolare forse troppo offensivo, sfuma invece il sogno della terza Champions vinta da allenatore, e per il City la maledizione europea continua.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...