Virgilio Sport

La F1 copia il calcio: la decisione dopo le polemiche di Abu Dhabi

La FIA sta pensando di introdurre nella Formula 1 la sala Var per poter meglio dirigere una gara ed evitare tutte le polemiche e le proteste via radio come nell'ultima gara del 2021

29-01-2022 10:56

Con il mese di febbraio oramai alle porte cresce giorno dopo giorno l’attesa per la presentazione delle nuove monoposto di F1 che darà di fatto il là al Mondiale 2022 che con i nuovi regolamenti si prevede quanto mai imprevedibile. Ma a tenere banco ancora è il finale al veleno del Gran Premio di Abu Dhabi che ha dato il titolo a Max Verstappen in quell’ultimo pazzo giro ai danni di Lewis Hamilton. Le polemiche che sono scaturite dalle decisioni della direzione corse hanno aperto il fronte di una ridiscussione dei vari protocolli. E la Formula 1 sembra orientata a prendere esempio dal calcio e da altri sport.

La F1 ricorre alla sala Var centralizzata, l’idea innovativa

Il Var nella Formula 1 c’è già. In direzione corsa, durante la gara, i commissari valutano con gli instant review tutti i casi dubbi su sorpassi al limite, track limit e quant’altro. Ma, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport la FIA sta pensando ad una sorta di upgrade del Var così come viene fatto nel calcio.

Una sala Var centralizzata, non in loco dove si svolge il Gran Premio, ma un centro operativo, a Ginevra o comunque in un luogo fisso (proprio come avviene nel var calcistico) che però non sarà coinvolto nelle decisioni di gara bensì farà da centro raccolta di tutte le varie comunicazioni, domande, spesso reclami, da parte dei team che sempre più frequentemente vogliono interagire con la Direzione Gara durante i weekend.

Sala Var in F1 per evitare le proteste di Wolff, Horner e Binotto

Così il Direttore di Gara potrà concentrarsi sul proprio compito senza distrazioni”, ha dichiarato il segretario FIA Peter Bayer che tra le altre cose in questi giorni ha parlato della posizione sempre più in bilico di Michael Masi e della sua sempre più probabile sostituzione. Proprio ad Abu Dhabi, ma anche nella gara prima a Singapore, con la posta in palio sempre più alta tra Verstappen ed Hamilton, il Direttore di Gara è stato bersagliato di tantissimi team radio da parte dei team principal, soprattutto Toto Wolff (Mercedes) e Chris Horner (Red Bull).

Memorabili sono state le proteste, poi trasmesse praticamente in simultanea, di Wolff durante il giro dietro la Safety Car e poi l’infuocato ultimo giro, nei confronti di Masi responsabile di aver preso la decisione, prima di far ripartire la gara per l’ultima tornata e poi di aver fatto sdoppiare i piloti tra Hamilton e Verstappen. Il suo “No Miki, no Miki, That’s not wright!”, tradotto “Questo è ingiusto!” è diventato virale.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Fiorentina - Lazio

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...