,,
Virgilio Sport SPORT

La Juve vince ma Max Allegri è preoccupato: le sue parole

I tanti errori sotto porta nel secondo tempo della sfida contro il Malmoe non sono piaciuti al tecnico della Juventus Massimiliano Allegri.

08-12-2021 21:30

I tanti errori sotto porta nel secondo tempo della sfida contro il Malmoe non sono piaciuti al tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, che dopo il match di Champions League vinto contro gli svedesi ha messo in guardia i suoi in vista della partita di campionato contro il Venezia.

Juventus, Allegri: “Preoccupato per il secondo tempo”

“E’ un bel risultato, ma abbiamo sbagliato troppi gol – è il messaggio alla squadra di Allegri -. Questo dobbiamo migliorarlo perché non possiamo continuare a sprecare così tante occasioni”.

“Siamo contenti per il primo posto, dimostra che vincere non è semplice. Però mettiamo da parte la gara e pensiamo a Venezia e sono preoccupato: il secondo tempo non mi è piaciuto, veniamo da tre vittorie senza prendere gol e sabato giochiamo in un campo dove è difficile giocare. E’ stretto, è particolare, non lo conosciamo e servirà prepararsi bene”.

Secondo il mister toscano, nella ripresa è mancato l’approccio: “Nel secondo tempo l’approccio mentale è stato sbagliato: abbiamo creato molto, dobbiamo essere sereni ma non possiamo avere una percentuale realizzativa così bassa“, ha puntualizzato.

Juventus, Allegri elogia Arthur e i rincalzi

Il tecnico bianconero a livello di singoli è comunque soddisfatto: “Anzitutto volevo verificare le condizioni di tutti e hanno dato tutti una buona risposta, da Arthur a De Winter, Rugani, Perin. Arthur ha fatto una buona gara e sono contento. Sono contento di tutti, ma nella ripresa abbiamo rallentato e non deve accadere”.

Juventus, le parole dell’MVP Moise Kean

Il man of the match Moise Kean, autore della rete della vittoria contro il Malmoe, ha rilasciato queste parole a Sky: “La Juve non teme nessuno, siamo una grande squadra e chiunque troveremo ci faremo trovare pronti. C’è anche il Psg? Vero, però ora sono qui e mi sento bene, sono a casa. È una grandissima motivazione per lavorare di più e dare di più per la squadra”.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...