,,
Virgilio Sport SPORT

La Juventus convoca Raiola: fissato il maxi-vertice di mercato

Dal rinnovo di Bernardeschi al futuro di De Ligt fino alla tentazione Romagnoli e al sogno Pogba: in casa Juventus si fissano le priorità di mercato.

12-11-2021 10:23

C’è chi chiude le porte a Mino Raiola e chi… le lascia ben aperte, in vista della prossima sessione di mercato e non solo.

Ha fatto rumore nei giorni scorsi l’indiscrezione riportata da ‘La Gazzetta dello Sport’ secondo la quale il Milan starebbe trattando direttamente con Alessio Romagnoli il rinnovo del contratto del capitano rossonero, in scadenza nel prossimo giugno, evitando quindi contatti ufficiali con l’agente del difensore ex Roma.

Il Milan stesso ha poi smentito le voci, anche se è ben noto come i rapporti tra la società rossonera e l’agente italo-olandese non siano idilliaci già da prima della trattativa naufragata per il rinnovo di Gianluigi Donnarumma.

Juventus, ultimatum a Federico Bernardeschi

In casa Juventus invece Raiola è… ospite tutt’altro che sgradito, al punto che a breve i dirigenti bianconeri dovrebbero accogliere il potente manager in sede per una chiacchierata destinata ad avere vari punti all’ordine del giorno.

Il primo sarà provare a rompere il ghiaccio per il rinnovo di Federico Bernardeschi, uno dei tanti assistiti illustri di Raiola. L’ex fiorentino, che andrà a scadenza a giugno 2022, è già stato “invitato” dalla società ad abbassare le proprie richieste per proseguire l’avventura a Torino. Il giocatore si è riscattato ad Euro 2020 dopo la difficile stagione vissuta agli ordini di Andrea Pirlo ed è considerato un prezioso jolly tanto da Max Allegri quanto dal ct della Nazionale Roberto Mancini, che a Bernardeschi non rinuncia quasi mai, dall’inizio a gara in corso.

Ma a Torino sono stati chiari: per evitare l’addio Berna dovrà abbassarsi l’ingaggio dagli attuali 4 milioni a 2,5, bonus inclusi. Raiola proverà a spostare l’asticella verso l’alto, ma con pochi margini di riuscita e ci sarà da discutere anche sulla durata dell’eventuale rinnovo: due o tre anni?

La Juventus e il sogno Paul Pogba

Durante la chiacchierata con Raiola verrà affrontato anche il tema del futuro di Moise Kean, tornato a Torino in estate in prestito con obbligo di riscatto dall’Everton, ma finora convincente solo a tratti e quello delicato legato a Mohamed Ihattaren, il talento olandese della scuderia dell’agente acquistato dalla Juventus la scorsa estate dall’Ajax e ceduto in prestito alla Sampdoria, ma letteralmente scappato in Olanda poche settimane fa meditando addirittura l’addio al calcio.

I bianconeri, che dovranno “risarcire” i blucerchiati, chiederanno lumi a Raiola, ma ovviamente solo dopo aver fatto un altro paio di nomi “magici”, quelli di Gigio Donnarumma e soprattutto di Paul Pogba.

Il portiere della Nazionale è sempre seguito dalla Juventus in vista di una possibile cessione di Szczesny, ma strapparlo al Psg sarà molto difficile. Il centrocampista francese ha invece concluso il proprio 2021 causa infortunio ed è sempre più separato in casa con il Manchester United: il nuovo addio ai Red Devils è sicuro, a Torino sono pronti a farne il grande obiettivo dell’estate, ma l’operazione resta molto difficile a causa dell’elevato ingaggio del campione del mondo, che pure gradirebbe tornare alla Juventus.

Juventus, il futuro di De Ligt e la tentazione Romagnoli

L’argomento successivi verteranno sul futuro della difesa della Juventus. Due i nomi “cari” a Raiola che verranno messi sul tavolo, quelli di Matthijs De Ligt e dello stesso Romagnoli. Più un terzo, quello di Giorgio Chiellini, che sarà il “convitato di pietra”. Il capitano bianconero, fresco di rinnovo fino al 2023, ha infatti subito un nuovo infortunio al polpaccio. La sua leadership nello spogliatoio non è in dubbio, ma Allegri ha bisogno di certezze nel reparto.

De Ligt lo è, ma il suo rendimento non è ancora continuo come la Juventus vorrebbe, quindi con Raiola si discuterà se tenere aperta la porta in caso di offerte o pensare al rinnovo.

Una certezza potrebbe rappresentarla proprio Romagnoli, vecchio obiettivo della Juventus e pronto a valutare l’ipotesi di trasferirsi a Torino per rilanciarsi all’ombra dello stesso Chiellini, di Bonucci e di De Ligt, magari raccogliendo l’eredità di uno dei due nazionali azzurri. L’ex Roma è ormai caduto in disgrazia al Milan e Raiola non rifiuterebbe certo un altro sgarbo ai rossoneri…
 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...