,,
Virgilio Sport SPORT

La Lazio riprende a volare: 1-0 alla Sampdoria firmato Luis Alberto

Allo Stadio Olimpico di Roma, un gol nel primo tempo di Luis Alberto è sufficiente per stendere la Sampdoria, che protesta per un rigore non concesso ma che rimane troppo sterile in attacco.

Alla Lazio basta un’azione ben calibrata in velocità nel primo tempo per stendere all’Olimpico la Sampdoria di Sir Claudio Ranieri. È di Luis Alberto il sigillo che regala la vittoria agli uomini di Simone Inzaghi. Troppo poco i blucerchiati in attacco nonostante l’assedio nei minuti finali e le recriminazioni per un possibile rigore non assegnato dal direttore di gara nei minuti finali del match. 

Le formazioni iniziali: 

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Ferrari, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Adrien Silva, Ekdal; Ramirez; Keita, Quagliarella. A disp.: Ravaglia, Letica, Tonelli, Bereszynski, Regini, Léris, Ekdal, Askildsen, Jankto, Thorsby, Verre, Damsgaard, Gabbiadini, Torregrossa. All.: Ranieri.

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Musacchio; Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile. A disp.: Alia, G. Pereira, Armini, Parolo, Cataldi, Escalante, Akpa Akpro, Fares, Muriqi, Caicedo. All.: Inzaghi.

I primi 20 minuti della partita sono abbastanza tranquilli, durante i quali nonsi registra neanche un tiro in porta. La sfida poi si anima improvvisamente. Al 22′ uno-due CorreaLuis Alberto: il sinistro a rimorchio dello spagnolo è potente e ben assestato. Palla respinta in corner da Audero . Due minuti dopo ecco arrivato il vantaggio della Lazio grazie ad una bella azione in velocità conclusa dal numero 10 Luis Alberto: al primo spazio lasciato dalla Sampdoria, azione in velocità di Milinkovic-Savic, filtrante per lo spagnolo, che appena dentro l’area, insacca col destro con leggera deviazione di Yoshida.

Dopo il gol la Lazio si sveglia ancora di più e ci prova due volte con Ciro Immobile : la prima con un sinistro al volo in girata su cucchiaio in area di Luis Alberto. Palla alta e nulla di fatto. La seconda da posizione defilata, su lungo lancio di Acerbi , il bomber della Lazio incrocia benissimo il mancino ma Audero para. 

Nel secondo tempo la prima grande occasione è per la Sampdoria con il solito Fabio Quagliarella : Augello salta Marusic e alza il pallone per Quagliarella , che però è troppo vicino a Reina e colpisce il pallone con la faccia: traiettoria larga di poco. 

Occasionissima per la Samp al 63o: Reina esce a vuoto su un cross di Candreva, ma Jankto , a porta vuota, tira sui cartelloni pubblicitari. Incredibile all’Olimpico. Poco dopo è il turno della Lazio con Muriqi, ma il centravanti kosovaro, a tu per tu con Audero, sbuccia clamorosamente il pallone. 

Nei minuti finali di partita check VAR per un possibile fallo da rigore su Quagliarella . Dopo un Tackle con Musacchio, l’attaccante campano cade in area ma è solo calcio d’angolo per l’arbitro. 

Con questa vittoria la Lazio raggiunge il quarto posto a 43 punti scavalcando la Juventus (che però ha due partite in meno, 21 contro 23, in quanto giocherà lunedi sera contro il Crotone e deve ancora recuperare lo scontro a Torino contro il Napoli ). La Sampdoria recrimina per quel rigore non concesso nel finale ma rimane comunque al 10o posto in Serie A a quota 30 punti, situazione ben differente da quella dello scorso anno, quando Ranieri prese la squadra in zona retrocessione.

OMNISPORT | 20-02-2021 17:17

La Lazio riprende a volare: 1-0 alla Sampdoria firmato Luis Alberto Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...