,,
Virgilio Sport SPORT

Milan-Inter, la carica di Pioli: messaggio alla squadra e a Lukaku

Stefano Pioli vuole subito riprendere la corsa dopo il pareggio in Europa League contro la Stella Rossa.

Manca ormai davvero pochissimo a Milan-Inter, derby che finalmente torna ad avere il sentore delle grandi sfide Scudetto del passato. Dopo il bruttissimo episodio dell’ultimo confronto, le due squadre sono pronte a darsi di nuovo battaglia in un San Siro purtroppo deserto. In classifica, i nerazzurri precedono i rossoneri di una sola lunghezza, e dunque nessuna delle due squadre si accontenerà di un pareggio. Il Milan, poi, può vincere entrambe le gare in una singola stagione di Serie A contro l’Inter per la seconda volta negli ultimi 15 anni: in precedenza ci è riuscito nel 2010/11, 1-0 all’andata e 3-0 al ritorno.

In conferenza stampa ha parlato Stefano Pioli, tecnico dei rossoneri:

“Abbiamo preparato la partita, poi domani vedremo le situazioni preparate. Le due squadre hanno una fisionomia chiara. I precedenti sono stati sempre equilibrati, con tante occasioni e situazioni offensive. Domani chi avrà maggiore compattezza in difesa, chi riuscirà a essere più qualitativa e precisa avrà più possibilità. Domani vogliamo fare una partita di alto livello […] Io ho sempre creduto tanto nel nostro lavoro, nella qualità dei giocatori e nell’ambizione del club. Abbiamo iniziato un percorso, che ci sta dando ottimi risultati. Domani giochiamo un Derby che non si vedeva da tantissimo, con una grande classifica. Siamo concentrati, vogliosi”.

Una parola anche sulla scomparsa di Bellugi, morto questa mattina in seguito a complicanze dovute al Coronavirus, dopo che solo pochi mesi fa aveva subito l’amputazione di entrambe le gambe:

“Ci tengo a fare le mie più sentite condoglianze ai familiari”.

Questa mattina, poi, i tifosi rossoneri sono stati protagonisti di un bel gesto, andando a Milanello ad incitare la squadra ed esponendo striscioni di incoraggiamento:

“I nostri tifosi continuano a dimostrare di essere davvero speciali. È un dispiacere enorme non poter giocare in un San Siro colmo di tifosi, entusiasmo e passione. Non ci arrenderemo mai a questa idea, ma ci sono sempre vicini e ci danno molta forza. Ho apprezzato anche l’iniziativa del club Derby Together, così sentiamo i nostri tifosi vicini e diamo una mano a chi è in difficoltà. Speriamo però sia l’ultimo senza tifosi”.

I due protagonisti di domani saranno, con ogni probabilità, Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic. Lukaku può diventare il primo giocatore nell’era dei tre punti a vittoria a segnare in quattro Derby di Milano di fila in Serie A; in generale, l’ultimo a riuscirci è stato Romeo Bonetti, tra il 1972 e il 1973, mentre Zlatan Ibrahimovic ha segnato 10 reti nei Derby di Milano in tutte le competizioni – otto di queste sono arrivate con il Milan: dal suo esordio con questa maglia nel 2010/11 è il rossonero che ha segnato più gol contro una singola avversaria:

“Nelle ultime due partite non abbiamo alzato il nostro livello qualitativo e tecnico e anche la fase difensiva non ci ha visto solidi e compatti come siamo abituati. Non è questione di singolo giocatore e reparto. Domani dobbiamo essere attenti, corti. Quando hai delle belle posizioni in fase difensiva, poi riparti anche bene. Tra Ibra e Lukaku mi tengo Ibra, ma Lukaku è un grande giocatore […] Sarebbe meglio non fosse successo nulla (riferito al faccia a faccia dell’ultima partita), domani è un’altra sfida. Ci saranno sicuramente duelli e sconti perché è molto sentita, ma ci sarà anche rispetto e sportività”.

Una domanda viene rivolta a Pioli sul reale obiettivo stagionale del Milan, se lo Scudetto oppure il quarto posto:

“Il nostro obiettivo è continuare il percorso iniziato, di cui siamo tutti contenti. Siamo la vera sorpresa del campionato. Dobbiamo dare il massimo, ricominciando a farlo da domani. Poi tireremo le somme, sappiamo da dove siamo partiti e come è andato lo scorso anno e come sta andando quest’anno. Mancano tante partite, meglio obiettivi a breve termine. Pensiamo a domani”.

Oltre a Ibrahimovic, a Pioli viene chiesto di altri singoli giocatori, tra cui Tomori, Tonali, Mandzukic e Bennacer:

Tomori sta facendo molto bene, ha caratteristiche diverse dai compagni, ma credo che sia più adatto a giocarsi la partita contro attaccanti come Lautaro o Sanchez, piuttosto che con Lukaku. È veloce, ma non tanto fisico. Sono contento di lui, è molto disponibile. Mandzukic purtroppo ha avuto una lievissima lesione, già oggi lavorava. Mi auguro non sia un’assenza lunga, stava entrando in condizione e ne abbiamo bisogno. Bennacer non ha avuto una ricaduta, solo che il muscolo ha bisogno di tempo, anche lui spero di averlo a breve […] Su Tonali sono convinto che ha un potenziale enorme, ma resta molto giovane al primo anno a certi livelli. Sta crescendo bene, sarà molto forte, ma sta già facendo bene, dimostrando le proprie capacità. Anche da giovane bisogna reggere queste pressioni, ma lo vedo molto determinato”.

Guarda il derby Milan-Inter in diretta su Dazn

OMNISPORT | 20-02-2021 14:38

Milan-Inter, la carica di Pioli: messaggio alla squadra e a Lukaku Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...