,,
Virgilio Sport SPORT

La moviola fa chiarezza sulle decisioni di Massa in Napoli-Lazio

Pali, traverse, rigori assegnati e negati, due espulsioni, ammonizioni giuste e sbagliate: cosa non è successo ieri in Coppa Italia tra Napoli e Lazio. Su una cosa però sono tutti d’accordo: la prestazione dell’arbitro Massa di Imperia è stata assai al di sotto della sufficienza. Discutibili alcune decisioni, decisamente sbagliate altre.

UNIFORMITA’ – Raramente tutte le moviole si sono dimostrate d’accordo su tutti i casi discussi ma per la gara del San Paolo ha visto tutti gli esperti dalla stessa parte.

TUTTI D’ACCORDO – Dal moviolista della Rai, Tiziano Pieri, a tutti quelli dei quotidiani e dei siti, c’è piena intesa nel commentare gli episodi discussi.

GLI EPISODI – Si comincia presto, con il rigore concesso alla Lazio: Hysaj interviene scomposto su Caicedo, colpendolo con un calcio al petto, nessun dubbio sul fallo ma molti fanno notare come (Massa lo abbia fischiato in ritardo.

IL RIGORE – Il tiro di Immobile dal dischetto è stato completamente sballato ma chissà cosa avrebbe deciso Massa se la palla fosse andata in rete. Se Immobile avesse segnato, il gol avrebbe infatti dovuto essere annullato, visto che l’attaccante ha colpito due volte il pallone (scivolando, destro e poi sinistro).

LA PROTESTA – Il Napoli ha reclamato un rigore per un presunto braccio di Acerbi su tiro di Hysaj ma il braccio è attaccato al corpo e non si capisce bene neanche se sia in area o fuori.

IL PRIMO ROSSO – Sulla ripartenza lo stesso Hysaj commette fallo evidente su Immobile e si prende il secondo meritato giallo. L’albanese protesta, sostenendo che era il secondo fallo in partita, ma l’espulsione ci sta. A suggerirla però sono stati sia l’assistente Manganiello che le urla del tecnico Inzaghi.

IL SECONDO ROSSO – L’episodio chiave però è la seconda espulsione, quella di Lucas Leiva che viene giustamente espulso per la protesta e le offese all’arbitro ma non era fallo e quindi non andava ammonito perché il fallo non c’era.

INSICUREZZA – Massa è apparso sempre insicuro. Un esempio è l’intervento di Radu su Callejon: gli pesta il collo del piede, non solo sarebbe stato fallo (non fischiato) ma anche giallo.

I GOL – Giuste infine le decisioni sui due gol annullati alla Lazio: offside di Immobile il primo, millimetrico fuorigioco di Acerbi sul tiro di Lazzari (che colpirà il palo) il secondo.

SPORTEVAI | 22-01-2020 11:53

La moviola fa chiarezza sulle decisioni di Massa in Napoli-Lazio Fonte: Ansa

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...