Virgilio Sport

L'Atalanta sfiora l'impresa, ma passa il Lipsia. Highlights e pagelle

Gli orobici, forti del pari all'andata, provano a giocarsela a viso aperto al Gewiss Stadium ma una doppietta di Nkunku stronca le ambizioni della Dea. In semifinale c'è il Lipsia.

14-04-2022 20:39

Si infrange il sogno Europa League per l’Atalanta, che al Gewiss Stadium di Bergamo viene eliminata dal Lipsia col punteggio di 2-0, che sommato all’1-1 dell’andata in Germania porta il punteggio della doppia sfida sul 3-1.

Un gol per tempo per il Lipsia, entrambi a firma Nkunku, che raggiunge quota 30 gol stagionali. La Dea paga la pessima giornata di Zapata e Boga e gli errori difensivi di Hateboer, ma in generale di una linea che oggi ha lasciato più che uno spazio alle folate offensive tedesche.

Rammarico per Gasperini, che aveva preparato bene questa partita, salvo poi venire punita nelle uniche vere occasioni degli avversari. Sfuma quindi il passaggio alle semifinali, e ora la testa deve essere tutta per conquistare sul campo un posto in Europa per la prossima stagione.

Atalanta-Lipsia: gli Highlights

  • 07′: Il primo squillo è dell’Atalanta che ci prova con Zappacosta. Il terzino orobico punta Henrichs al limite dell’area di rigore e scarica un tiro rasoterra da posizione defilata. Il portiere Gulacsi si stende e blocca.
  • 18′: Ci prova ancora l’Atalanta che assalta l’area di rigore tedesca con tantissimi uomini. Prima il traversone di Hateboer viene respinto da Orban, poi ancora Malinovskyi rimette la palla in gioco con una specie tiro-cross respinto dal portiere. Nella parte finale dell’azione Zappacosta spara alle stelle dal limite.
  • 19′: Gol del Lipsia con Nkunku, il più atteso. Il Lipsia trova una prateria a destra causa di un errore orobico nel posizionamento. Laimer sfrutta questa clamorosa autostrada, entra in area e serve in mezzo per Nkunku che da due passi la butta dentro. 1-‘ Lipsia.
  • 35′: Ci prova Koopmeiners con una botta clamorosa da fermo. La palla sorvola di pochissimo la traversa.
  • 41′: Laimer ci prova con un tocco di punta da calcio a cinque. La palla sfila vicinissima alla porta difesa da Musso.
  • 50′: On Field review per un possibile fallo di mano in area del Lipsia. Koopmeiners su punizione trova la barriera, ma Dani Olmo la tocca, sembra, col braccio. L’arbitro Lahoz lascia giocare ma poi viene richiamato dal Var e la va a vedere. Dopo un minuto di visione, però, decide che lo spagnolo ha toccato la palla solo col gomito.
  • 56′: Musso stava per combinare un pasticcio clamoroso. Palomino mette fuori tempo sia l’attaccante avversario che il proprio portiere che esce a vuoto. Sul pallone si avventa Laimer, che però alla fine non riesce a ribadire in rete.
  • 69′: Ci prova Boga, che si gira sulla trequarti, punta la porta e scarica in porta un bolide che finisce alto non di molto. La cosa migliore della sua partita prima di essere sostituito.
  • 76′: Ancora Zapata non sfrutta una buona opportunità su un cross dalla sinistra. Il suo intervento di testa da centro area è scoordinato e lento. Ora però l‘Atalanta sta spingendo pareggio.
  • 86′: Rigore per il Lipsia. Poulsen lavora un bellissimo pallone al limite dell’area e serve Nkunku in mezzo che viene steso da Musso. Rigore solare.
  • 87′: Gol del Lipsia, col 30° gol stagionale di Nkunku. Incrocio a mezza altezza che non lascia chance a Musso.

La cronaca integrale di Atalanta-Lipsia

Atalanta-Lipsia, come ha arbitrato Antonio Mateu Lahoz

Il direttore di gara ha il suo bel da fare per tenere a bada gli animi, molto intensi, di tedeschi e italiani. Fioccano i cartellini gialli, a dimostrazione del pugno duro col quale amministra il gioco.

L’episodio principe è senza dubbio l’on Field review sul possibile rigore a favore dell’Atalanta per tocco di mano in area di Dani Olmo su Koopmeiners. Bene ha fatto l’arbitro a lasciare proseguire il gioco, bene ad andarla a rivedere. Rimangono alcuni dubbi, anche se il braccio dello spagnolo sulla punizione di Koopmeiners era molto vicino, il direttore di gara aveva assegnato fallo per la Dea appena 30 secondi prima per un intervento identico.

Il rigore assegnato al Lipsia invece è netto, Musso frana su Nkunku in modo evidente. Il portiere orobico non protesta nemmeno, come nessuno della sua squadra.

Atalanta-Lipsia, i migliori e i peggiori

Boga 5: L’azione migliore della gara la fa due secondi prima di essere tirato fuori da Gasperini, e comunque non trova neanche la porta. Partita no quella dell’ex Sassuolo.
Zapata 5: A differenza del suo solito non riesce a essere un fattore contro la difesa schierata dei tedeschi.
Koopmeiners 6: Il più attivo di tutta l’Atalanta. Va più volte al tiro, si muove, si inserisce. Buona prova, anche se con quel piede poteva essere più preciso.
Zappacosta 6: Una discreta partita quella del terzino ex Torino, Genoa e Chelsea. Ci prova più volte, si inserisce anche nel secondo tempo ed è uno dei più propositivi. L’Atalanta può ripartire da lui.
​Hateboer 4,5: In ritardo in copertura su Nkunku nell’occasione del rigore concesso al Lipsia, è in ritardo anche sul primo gol dei tedeschi. Giornata no.

Laimer 7: Sfrutta a dovere la prateria concessagli dalla difesa orobica per servire un assist fondamentale in ottica qualificazione.
Nkunku 7: Come il compagno di squadra, la rete della qualificazione ha un’importanza enorme nella stagione dei tedeschi.
Angelino 6: Solita spinta costante sulla fascia, partecipa al possesso palla della squadra e si fa spesso vedere come appoggio ai compagni.
Poulsen 6,5: Entra in campo e fa quello che vuole. La palla per Nkunku è stupenda. Grande ingresso.

L'Atalanta sfiora l'impresa, ma passa il Lipsia. Highlights e pagelle Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...