Virgilio Sport

Lavezzi in una clinica di salute mentale, l'avvocato: "Soffre di ipomania, non ha abusato di droghe o alcol"

Il legale del Pocho chiarisce il particolare disturbo psichico di cui soffre l'ex attaccante del Napoli e dell'Argentina: le sue condizioni e le prossime fasi della terapia.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Continuano ad arrivare notizie preoccupanti sulle condizioni di salute di Ezequiel Lavezzi. Se nei giorni scorsi le foto condivise sui social direttamente dal Pocho, o dai suoi familiari, avevano fatto sperare in percorso positivo di recupero da parte dell’ex attaccante del Napoli dopo il discusso “incidente” in Uruguay, gli ultimi aggiornamenti raccontano un quadro diverso. Al momento, infatti, Lavezzi è ricoverato in una clinica di salute mentale di Buenos Aires, affetto da un particolare disturbo: l’ipomania.

Come sta Lavezzi? Parla l’avvocato del Pocho

Mauricio D’Alessandro, legale del Pocho, ha parlato dello stato di salute del suo assistito in un’intervista a SoFoot, smentendo anzitutto la voce legata all’assunzione di droghe o alcol. “Lavezzi rimarrà in cura per tre settimane, poi avrà la possibilità di andarsene o restare a seconda delle sue condizioni. Quello che stanno cercando di fare i medici in questo frangente è stabilizzarlo, prima di capire se avrà bisogno di cure per un tempo più lungo. Va sottolineato il fatto che Lavezzi non è mai stato in terapia intensiva, a differenza di quanto è stato riportato da qualcuno”.

Cos’è l’ipomania, il disturbo di cui soffre Lavezzi

L’avvocato D’Alessandro ha chiarito anche di quale disturbo psichico soffre Lavezzi: “È affetto da ipomania, un disturbo cronico che colpisce l’umore. Aveva già subito in passato le conseguenze di questa patologia. Si è scritto che fosse finito in cura per consumo eccessivo di stupefacenti o di alcol, ma non è affatto vero. È in clinica per curare un disturbo che potrebbe spingerlo a farsi del male”. Tra le manifestazioni tipiche dell’ipomania, disturbo bipolare causato il più delle volte dalla depressione, rientrano infatti aumento dell’attività psicomotoria e accelerazione del pensiero.

Che è successo all’ex Napoli la notte dell’incidente

Ma cosa è successo nella notte dell’incidente a Punta del Este? “Ha sentito un rumore nel cuore della notte e ha pensato che ci fossero persone in casa”, ha spiegato il legale. “È successo questo. Quando poi ha lasciato l’ospedale, ha cercato di superare la crisi da solo. Possono essere necessari quindici giorni, oppure un mese, non c’è un tempo stabilito. Però non ci è riuscito, ecco perché è andato in clinica. Non è una patologia che si cura in modo semplice, ad esempio dicendo al paziente: ‘Non devi andare a ballare’. Richiede cure mediche specifiche, che sono quelle che sta ricevendo a Buenos Aires“.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...