Virgilio Sport

Lazio: gran vittoria all'Olimpico, Derby dimenticato. Highlights e pagelle

I biancocelesti regolano 2-1 il Sassuolo di Dionisi, quasi mai pericoloso per tutti i 90'. Gran partita di Milinkovic-Savic, Immobile delude.

02-04-2022 19:56

La Lazio si riprende dopo la sconfitta per 3-0 nel Derby della Capitale. Alla prima gara dopo la sosta per le nazionali, i biancocelesti trovano il successo all’Olimpico di Roma contro il Sassuolo per 2-1 grazie alle reti di Manuel Lazzari e di Milinkovic-Savic. Di Traorè allo scadere la rete neroverde.

Vittoria convincente quella degli uomini di Maurizio Sarri, che vanno in vantaggio nella prima parte del primo tempo con Lazzari che sfrutta una colossale ingenuità della difesa neroverde per involarsi da solo e battere Consigli.

Ripresa dai ritmi veramente bassissimi, coi biancocelesti che trovano il doppio vantaggio ad inizio secondo tempo con Milinkovic-Savic sugli sviluppi di un calcio da fermo per poi controllare, senza mai soffrire, fino alla fine. Il gol del Sassuolo arriva ormai a tempo scaduto con Traoré, che sfutta un calo di tensione della retroguardia biancoceleste per battere Strakosha.

Con questo successo la Lazio si rifà sotto, ma il quarto posto e dunque la qualificazione alla prossima Champions League rischia ormai di essere solamente un miraggio.

Lazio-Sassuolo, gli highlights

  • 08′: Pericolo per il Sassuolo con una percussione di Manuel Lazzari fino all’area piccola. Si salvano i neroverdi, con Zaccagni e Immobile che finiscono per ostacolarsi. 
  • 17′: Gol della Lazio proprio con Manuel Lazzari. Il terzino destro intercetta una palla orribile di Matheus Henrique e parte sulla destra. Percussione, salta un avversario al limite e la scarica di sinistro. Lazio in vantaggio 1-0. 
  • 40′: Felipe Anderson parte sulla destra e va da solo. Tiro col destro però bloccato coi piedi dal portiere del Sassuolo
  • 43′: Doppia occasione clamorosa per il Sassuolo. Davide Frattesi colpisce il palo di testa dall’interno dell’area di rigore con Strakosha battuto e colpisce il palo. Poi, Defrel in girata la calcia ma viene bloccato poi dal portiere biancoceleste. 
  • 48′: Altro erroraccio di Immobile. Bellissima azione della Lazio, con Lazzari che la dà a Milinkovic-Savic, il quale serve l’azzurro in mezzo all’area che però calcia col corpo all’indietro e la spara alle stelle.
  • 51′: Raddoppio della Lazio con Milinkovic-Savic sugli sviluppi di un calcio di punizione. Luis Alberto calcia da fermo e il Sergente la prende col destro in coordinazione precaria. Passano parecchi minuti prima della convalida per un lunghissimo check Var per possibile fuorigioco. 
  • 71′: Traversa di Luis Alberto direttamente da calcio d’angolo. Ultimamente sempre più giocatori provano questa soluzione spettacolare.
  • 94′: Gol del Sassuolo con Traorè, che approfitta di una spizzata per ritrovarsi liberissimo sul secondo pale e infilare in rete. Strakosha la tocca ma non la tiene. 2-1 all’Olimpico.

La cronaca integrale di Lazio-Sassuolo

Lazio-Sassuolo, come ha arbitrato Rapuano

Partita piuttosto interrotta ma tutto sommato corretta. L’indecisione più grande in occasione dell’assegnazione del gol di Milinkovic-Savic a inizio secondo tempo. Molto delicata la chiamata, col Var che in sala ha il suo bel lavoro da fare. Dopo parecchi minuti di consultazioni, alla fine il direttore di gara convalida giustamente il gol biancoceleste.

Lazio-Sassuolo, i migliori e i peggiori

Lazzari 7,5: Gioca da titolare e fa quello che vuole sulla fascia destra. Grandissime percussioni e un gol d’autore. Merita più spazio in questa Lazio: meglio di lui ce ne sono pochi in Serie A a livello di spinta offensiva.
Felipe Anderson 7: Ispirato oggi l’ex Porto e West Ham, che con Lazzari da quella parte si diverte e crea non pochi problemi al Sassuolo. Quando è in forma, uno dei migliori.
Immobile 5: Sta risentendo delle scorie post Macedonia e si vede. Errori non da lui anche in appoggio, non è al meglio. Emblematico il tiro col corpo all’indietro a inizio secondo tempo. Quando mai ha tirato in questo modo?
Milinkovic-Savic 7,5: Nove gol e nove assist per il Sergente in Serie A. Che dire? Il miglior centrocampista di tutto il campionato.
Luis Alberto 6,5: Come Milinkovic, anche Luis Alberto gioca molto alto in fase di pressing. Partita ottima la sua soprattutto in interdizione.

Scamacca 5: Partita difficile quella della punta, poco servito ma anche poco mobile. Si spegne dopo l’errore iniziale.
Raspadori 5,5: Ci prova un po’ di più del compagno di reparto, ma la sua presenza si nota per due cose: un tiro dalla distanza velleitario nel primo tempo e un mancato tocco su una punizione a favore.
Defrel 6: Forse quello che ci prova di più a livello offensivo. Un tiro da lontano dopo un errore di Strakosha nel primo tempo, un’altra conclusione da dentro l’area ben bloccata dal portiere biancoceleste.
Traorè 6,5: Trova il gol a tempo scaduto. Una bella gioia per un ragazzo che in questa stagione sta facendo molto bene.

Lazio-Sassuolo, Milinkovic-Savic: “Mi piace che la gente dica che sono forte”

Ai microfoni dei giornalisti al termine della partita si presenta il Sergente Milinkovic-Savic. Ecco le sue parole:

“Ho chiesto il cambio perché sono stanco dato che sono arrivato da poco dalla nazionale. Ho visto che eravamo sul 2-0 per noi e che eravamo messi bene in campo e ho chiesto il cambio. Ho pensato ‘vediamo se mi toglie’ perchè ero un po stanco. Sarri poi voleva comunque cambiarmi quindi meglio cosi, sono pronto per la prossima partita”.

Questa è stata una grande risposta dopo il derby perso 3-0:

“Evviva la risposta, abbiamo fatto vedere subbio che non siamo quelli del derby. Abbiamo vinto 2-1 contro un Sassuolo che come squadra mi piace molto. È stata una partita difficile, ora ci mancano sette e vogliamo fare il massimo per arrivare tra le prime quattro”.

Una domanda anche sul gol e sull’esultanza, oltre all’infinita attesa per il Var:

“Io l’ho toccata, Luis Alberto mi ha chiesto se l’ho toccata e ho detto si. Per il Var serviva più tempo perché c’era poco spazio effettivamente, erano pochi millimetri, bene aspettare. A me dispiace solo perché era freddo e aspettare quattro minuti è lunga”.

Infine, una battuta sullo score stagionale del Sergente, 9 gol e 9 assist:

“A me piace sentire la gente dire che sono il miglior centrocampista della Serie A, però non parlo di me ma mi piace se dicono che sono forte. Io voglio fare 10 gol e 10 assist, e finire la stagione nelle prime quattro”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...