,,
Virgilio Sport SPORT

Lazio-Inter, la ricostruzione della rissa e cosa rischiano i giocatori

Scene da Far West all'Olimpico negli ultimi 10 minuti, Irrati estrae 4 cartellini gialli e 1 rosso

17-10-2021 08:53

Due rigori, quattro ammonizioni, un’espulsione e quattro gol: è la sintesi di Lazio-Inter, big-match dell’ottava giornata che ha messo a dura prova l’arbitro Irrati. Il designatore l’aveva scelto per capire se avesse finalmente fatto quel salto di qualità atteso da tempo, dopo che nelle scorse stagioni con Rizzoli il fischietto di Pistoia non sentiva abbastanza fiducia per rendere al meglio (tanto da essere utilizzato soprattutto al Var) e questa è stata davvero la prova del fuoco anche se per 80′ era stata una gara sostanzialmente corretta. Il caos è scoppiato prima del gol del 2-1 della Lazio.

La ricostruzione dell’episodio incriminato di Lazio-Inter

Siamo all’81’: Dimarco finisce a terra per un fallo di Lucas Leiva, Lautaro recupera palla e continua a giocare calciando in porta. Reina para e fa ripartire l’azione, corre Felipe Anderson che scavalca proprio Dimarco rimadto a terra e innesca Immobile: finta, tiro e Handanovic respinge sul “Pipe” che insacca il 2-1. A quel punto esplode la rabbia dell’Inter.

Dumfries è il primo ad arrivare addosso ad Anderson, soccorso da Milinkovic e Immobile. Anche Handanovic non perdona il gesto di Felipe, reo secondo i nerazzurri di non aver messo il pallone fuori durante il contropiede. Ne nasce una rissa furiosa, un tutti contro tutti che obbliga Irrati a tirare fuori i cartellini gialli. Lautaro è tra i più scatenati, anche lui se la prende con Felipe Anderson. Alla fine, con difficoltà, la bufera si placa ma è solo un fuoco di paglia.

Nuovo caos allo scadere, dopo il fischio finale e il 3-1 biancoceleste. Tutto nasce dalla voglia di Luiz Felipe di andare ad abbracciare il suo amico fraterno Correa, fino alla scorsa estate in biancoceleste. Senza tener conto della tensione in campo il giocatore prende alle spalle Correa che reagisce scacciando via il brasiliano. L’arbitro Irrati, che nota tutto, espelle il difensore. Che scoppia in lacrime.

Cosa deciderà il Giudice Sportivo

Ora la palla passa al Giudice Sportivo che martedì emetterà la sua sentenza ma non c’è da attendersi grandi stangate. Tutto è stato messo a referto, non c’è motivo di ricorrere alla prova tv. A pagare sarà solo Luiz Felipe (il meno colpevole di tutti, paradossalmente) che presumibilmente sarà squalificato per un turno, nonostante la buona fede.

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...