Virgilio Sport

Il Napoli vola, Kim e Kvara stendono una bella Lazio. Le pagelle

Il sudcoreano e il georgiano, entrambi arrivati in estate per sostituire Koulobaly e Insigne, firmano il successo per 2-1 del Napoli su un'ottima Lazio

Pubblicato:

Primo tempo meglio la Lazio, secondo tempo devastante e migliore del Napoli. Alla fine vincono per 2-1 i partenopei guidati da Luciano Spalletti, che si godono i due nuovi acquisti Kim e Kvaratskhelia.

Ad aprire le marcature è pero Zaccagni, all’improvviso, dopo tre minuti di gioco, cosa che lascia Spalletti parecchio frastornato in panchina. Per tutta la frazione infatti la Lazio gioca “alla Sarri“, e il Napoli fa molta fatica a trovare equilibrio in mezzo al campo. La rete del pareggio arriva quasi per caso, su una palla inattiva sulla quale Kim “fa il Koulibaly“.

Nella seconda frazione però gli azzurri escono con una cattiveria agonistica molto maggiore, pressano e aggrediscono fino a trovare la rete del vantaggio col georgiano Kvaratskhelia, davvero il migliore di questa prima parte di stagione del Napoli.

Dopo cinque gare il Napoli è primo a pari punti col Milan, Lazio settima ma ad appena tre punti di svantaggio.

La cronaca live di Lazio-Napoli

Zaccagni chiama, Kim risponde: 1-1 nel primo tempo

Pronti via e la Lazio segna immediatamente, sfruttando una difesa del Napoli inspiegabilmente bassa e un Meret tutt’altro che reattivo. A segnare è Zaccagni, che viene servito al limite dell’area da Felipe Anderson dopo una bella azione personale. L’ex Hellas Verona la spara col destro, la palla finisce nell’angolino basso. 1-0 Lazio.

Nel corso del primo tempo il Napoli prova a prendere campo e a fare gioco, ma la Lazio esce benissimo ogni volta, sempre a memoria e sempre di prima. La mano di Sarri si sta iniziando a vedere per davvero.

Occasione Napoli al minuto 34′: Kvara ruba palla a Milinkovic sulla trequarti, entra in area e calcia di destro da ottima posizione: debole, facile per Provedel. Poco dopo sempre Kvara, il migliore del Napoli in questo inizio di stagione, rischia di fare il gol dell’anno a inizio settembre: veronica mostruosa e destro secco, la palla finisce sul legno ma sarebbe stato un super gol.

Subito dopo per il Napoli finalmente segna, da palla inattiva, ancora con un colpo di testa del sudcoreano Kim. Provedel prova ad arrivarci, ma la palla aveva già oltrepassato la linea. 1-1 Napoli.

A fine tempo testata clamorosa tra Lozano e Marusic, entrambi a terra e con tutti e due gli staff medici in soccorso, ma il messicano ha la peggio e deve uscire dal campo in favore di Politano.

Kvara devastante, secondo tempo partenopeo all’arrembaggio

Nel secondo tempo il Napoli esce dagli spogliatoi con una cattiveria feroce, andando ad aggredire la Lazio sulla trequarti e collezionando una grande serie di occasioni da gol.

Due volte Kvara, Zielinski, un palo colpito da Victor Osimhen, fino alla rete azzurra che arriva ancora una volta dai piedi di Kvaratskhelia, lo ripetiamo, il migliore del Napoli in questo avvio di stagione.

Lazio molto bassa su una rimessa laterale a sfavore, palla ad Anguissa che va sul fondo e scarica al limite dell’area. Il georgiano arriva come una furia e spara un missile terra-aria col destro che muore sotto la traversa. Provedel incolpevole. 2-1 Napoli.

Al 65′ occasione per la Lazio, Felipe Anderson mette in mezzo dalla destra su uscita di Meret, molto pericolosa, ma Rahamani salva.

Nella seconda metà del tempo comunque la Lazio torna padrona del campo e riprende a giocare come sa, anche se Sarri ora si affida molto più anche a lanci lunghi rispetto a quando allenava i napoletani. Nel Napoli intanto è entrato anche Raspadori al posto di Kvara.

Il Napoli però si difende con ordine e anche con cattiveria, ma è il modo giusto per portarsi a casa il risultato all’Olimpico.

Lazio-Napoli, il tabellino

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rahamani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia. All. Spalletti

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. All. Sarri

Gol: Zaccagni 3′, Kim 37′, Kvaratskhelia 61′

Ammoniti: Milinkovic-Savic 67′, Felipe Anderson 72′, Marusic 93′

Espulsi: –

Lazio-Napoli, come ha arbitrato Sozza

Soprattutto nel primo tempo, Sozza ha fischiato parecchio anche per interventi di lieve entità. Chiaramente, consapevole della difficoltà della gara, non voleva farsela sfuggire di mano. Questo ha causato una partita un po’ interrotta nella prima frazione, ma tutto sommato corretta e senza cartellini.

Pochi dubbi sull’assegnazione del gol a Kim. Quando l’orologio vibra, è gol. Niente polemiche, niente problemi. In questo la tecnologia aiuta, e ben venga.

Dubbi per un rigore chiesto dalla Lazio, con Lazzari che cade in area colpito al volto da Mario Rui. Si sceglie di non andare all’On Field Review, e questo vuol dire che il direttore di gara si è sentito talmente sicuro da decidere da solo. Dubbi rimangono, ma alla fine il calcio è uno sport di contatto e ci può stare.

Lazio-Napoli, le pagelle

Provedel 6,5: Sulla rete di Kim non ha colpe, e quasi gli riusciva il mezzo miracolo. Anche sulla rete di Kvara può poco. Compie altri interventi giusti. Gara positiva nonostante le due reti.
Milinkovic-Savic 5: Oggi il Sergente di Sarri si prende una giornata di riposo. Non inventa, spesso in difficoltà sul palleggio partenopeo, spesso nervoso. Male.
Felipe Anderson 6: Ha il merito di servire immediatamente l’assist per la rete di Zaccagni. Qualche discesa sulla destra, ma poco altro. Migliore comunque di molti suoi compagni di squadra.
Immobile 5: Poche occasioni oggi per Immobile, sfruttate anche male. Oggi non è andata.
Zaccagni 6: Segna subito sfruttando una palese disattenzione di reparto nella retroguardia del Napoli. Da li in poi comunque non si distingue molto, ma partecipa al gioco della squadra

Kim 6,5: Grandissima partita del sudcoreano, tocca tantissimi palloni e non fa rimpiangere un gigante come Kouliobaly. A fine primo tempo riesce a trovare un gol fondamentale.
Zielinski 6,5: Buon assist su calcio d’angolo per il colpo di testa di Kim, poi da una mano a tutto il centrocampo, va in progressione e gestisce la palla con sapienza. Un passo avanti.
Osimhen 6: Victor è un giocatore particolare, quando non viene servito in corsa perde tantissimo del suo potenziale. Nel primo tempo tocca la palla 8 volte, nel secondo tempo colpisce il palo, ma non gestisce bene la palla.
Kvaratskhelia 7,5: Immenso Kvara, il migliore in campo anche oggi. Ci prova nel primo tempo, prende un palo dopo una veronica bellissima. Ci prova nel secondo tempo, una, due, tre volte fino alla rete che decide la gara. Uomo in più di Sarri.

Clicca qui per abbonarti e vedere tutte le gare di Serie A live su DAZN

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...