Virgilio Sport

Le squadre con più tifosi in Italia: la classifica completa e aggiornata

Qual è la squadra più tifata in Italia? Scopri la classifica completa, aggiornata ad agosto 2022, con tutti i numeri relativi alle squadre più amate e con più tifosi in serie A.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Le squadre con più tifosi in Italia: la classifica completa e aggiornata Fonte: Ansa

Quali sono le squadre con più tifosi in Italia? Qual è il club più amato nello Stivale? Domande tutt’altro che retoriche e risposte tutt’altro che scontate. C’è un vecchio adagio che recita: si può cambiare moglie, si può cambiare casa, si può cambiare anche città o paese, solo una cosa non cambia mai, la propria squadra del cuore. Ma è davvero così?

Sembrerebbe di no, visto che i dati relativi al numero di sostenitori delle diverse formazioni cambia di anno in anno. Un dato che non è soltanto una semplice curiosità, dal momento che il numero dei tifosi è un indicatore tenuto in considerazione dalla Lega Serie A nell’elargizione dei premi stagionali ai vari club. Dunque, non è soltanto una questione d’affetto, ma anche di portafogli.

La classifica dei tifosi della serie A

Dal 2001 una ricerca periodica multicliente, Sponsor Value di StageUp e Ipsos, si occupa di monitorare e aggiornare la “classifica dei tifosi” delle squadre italiane. Una sorta di Auditel del tifo, di termometro della passione, di registratore di cassa del sentiment popolare nei confronti delle protagoniste del campionato. Una Bibbia, per gli addetti ai lavori, considerata attendibile al mille per mille, o quasi. Ma quali sono gli spunti dell’ultimo monitoraggio, eseguito ad agosto 2022 all’alba della stagione sportiva 2022-23?

Fonte: Ansa

Tifosi della Juventus all’Allianz Stadium

Anzitutto che, al termine della serie A 2021-22, i tifosi delle squadre di massima serie hanno subito una contrazione dello 0,16%, scendendo a 24 milioni e 562mila. Una flessione costante e inesorabile, se si pensa che al termine della stagione 2018-19 i tifosi erano quasi 700mila in più, 25 milioni e 234mila.

In due anni, complice il Covid e la pandemia, periodo durante il quale evidentemente in molti hanno riflettuto sulle reali “priorità” dell’esistenza quotidiana, i tifosi sono diminuiti del 2,5%, assestandosi nell’estate 2021 sulla cifra di 24 milioni e 602mila. Contrazione che, nella stagione passata, è stata meno ampia del previsto. La media per club è di un milione e 228mila, ma in realtà – come vedremo – ci sono grandi differenze tra grandi e piccole, anche tra grandi e grandi.

Nessuno ha più tifosi della Juventus

Prima di addentrarci nelle analisi, diamo un’occhiata ai freddi numeri. Ecco, dunque, la classifica completa dalla squadra più amata della serie A a quella meno seguita:

  • Juventus: 8.056.000.
  • Milan: 4.167.000.
  • Inter: 3.919.000.
  • Napoli: 2.636.000.
  • Roma: 1.818.000.
  • Fiorentina: 621.000.
  • Lazio: 520.000.
  • Torino: 450.000.
  • Atalanta: 314.000.
  • Bologna: 310.000.
  • Sampdoria: 242.000.
  • Hellas Verona: 196.000.
  • Monza: 190.000.
  • Lecce: 180.000.
  • Udinese: 179.000.
  • Salernitana: 135.000.
  • Sassuolo: 77.000.
  • Cremonese: 67.000.
  • Spezia: 67.000.
  • Empoli: 48.000.

Per chi tifano gli italiani: chi cresce e chi sale

Dando uno sguardo alla graduatoria, anzitutto, si evince come circa un tifoso su tre abbia a cuore le sorti di una squadra in particolare: la Juventus. Con poco più di otto milioni di sostenitori, la Vecchia Signora si conferma la squadra più amata (e odiata) dagli italiani, nonostante una piccola flessione registrata curiosamente a partire dalla stagione 2020-21, la prima non coronata dallo scudetto dopo nove titoli consecutivi.

Fonte: Ansa

L’Inter ha la terza tifoseria più numerosa in Italia

Se al numero dei tifosi bianconeri si sommano quelli delle altre due big storiche del calcio italiano, Milan e Inter, si può notare come le tre squadre in questione valgano circa i due terzi del tifo in Italia, con una percentuale vicina al 67%. In particolare, è davvero impressionante la crescita del Milan che in due stagioni ha registrato un incremento del 13% nel numero dei supporter, soffiando circa mezzo milione di tifosi alle altre.

L‘Inter, invece, nonostante lo scudetto vinto nel 2021 (stagione giocata a porte chiuse per l’epidemia Covid) è rimasta ferma a 3,9 milioni, senza sussulti verso l’alto o verso il basso. Alle spalle della triade del tifo, in leggera crescita il numero dei sostenitori del Napoli (2,6 milioni), stabile invece quello della Roma (1,8 milioni). Cinque squadre che, da sole, rappresentano l’84% del tifo italiano.

Fonte: Ansa

I tifosi della Roma sono tra i più appassionati e presenti allo stadio

Tra i club con i tifosi in aumento si possono citare la Fiorentina, passata in un anno a 621mila supporter con un incremento del 10%, e il Torino che ha avuto un rialzo dell’8% assestandosi sui 450mila supporter. Ancor più marcato l’incremento dei sostenitori dell’Udinese: +16% in dodici mesi, con una risalita fino a 179mila tifosi. Di contro, è in picchiata, dopo due anni di risalita costante, il numero dei sostenitori dell‘Atalanta, calati di oltre 30mila unità e scesi ad appena 314mila supporter, con un decremento del 10%. In diminuzione pure i sostenitori del Bologna, al momento 310mila con una flessione del 9%.

Il record di presenze dei tifosi del Bari

Ci sono poi grandi realtà che non sono conteggiate nella classifica, che limita il suo raggio d’azione soltanto alla serie A. È il caso del Genoa, sceso al termine della scorsa stagione in serie B, che nella graduatoria di Sponsor Value si posizionerebbe tranquillamente a metà classifica, alla pari o poco sotto i cugini della Sampdoria. Ancor più su, probabilmente, si posizionerebbe il Cagliari, squadra simbolo di un’intera regione, la Sardegna, con diversi sostenitori disseminati in giro per lo Stivale.

Fonte: getty images

La splendida tifoseria del Bari allo stadio San Nicola

Lo stesso discorso vale per un’altra nobile del calcio del Sud, il Bari, che in serie B fa registrare ogni fine settimana numeri di presenze allo stadio superiori a quelli di due terzi della stessa serie A. E come dimenticare l’altra formazione di una metropoli del Meridione, il Palermo, tornato in serie B dopo alcuni anni di purgatorio nelle categorie minori e seguito con affetto da centinaia di migliaia di supporters, non solo in Sicilia. E ci sono diverse altre piazze della cadetteria o addiritura della serie C o D che traboccano di passione per i propri beniamini, dalla Reggina al Catania, dal Parma al Perugia, alle stesse Ternana e Pescara, senza per questo dimenticare altre città e piazze di nobilissime tradizioni.

Il caso dei tifosi di Salerno

C’è poi un’altra questione di cui tener conto quando si parla di squadre con più tifosi. Molto spesso, soprattutto in provincia, la necessità di esprimere una preferenza unica nei sondaggi induce a optare spesso e volentieri per una “grande” a discapito della realtà calcistica cittadina, confinata spesso e volentieri in serie B, C o addirittura ancora più in basso. Ecco perché molto frequentemente le improvvise risalite di formazioni dalla serie B alla massima serie provocano improvvise oscillazioni nel tifo, con la perdita di fette consistenti di tifosi dalle tre “grandi” a vantaggio della formazione locale.

Fonte: Ansa

I supporters della Salernitana allo stadio Arechi

Un caso specifico è quello della Salernitana, tornata in serie A nel 2021 dopo 22 stagioni e protagonista di una sofferta e per certi versi clamorosa salvezza. Bene, i sostenitori granata rispetto al 2020 sono praticamente triplicati, mentre quelli della Juventus o dell’Inter, nella provincia di Salerno, hanno fatto registrare una certa contrazione.

Questo per sottolineare come molte volte le dinamiche del tifo siano fluttuanti e soggette in primis ai risultati sportivi e ai successi delle varie formazioni, oltre che ad altre variabili come la customer care delle società nei confronti dei propri appassionati, il livello di comfort e visibilità dello stadio, la presenza o meno di grandi campioni in rosa.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...