Virgilio Sport

Liegi-Bastogne-Liegi, Pogacar non sente la pressione

Il corridore sloveno punta al filotto nelle Ardenne: "Evenepoel è fresco, ma voglio arrivare da solo al traguardo".

22-04-2023 19:23

Liegi-Bastogne-Liegi, Pogacar non sente la pressione Fonte: Getty Images

Saranno Tadej Pogacar e Remco Evenepoel a partire con il favore del pronostico domani, quando si competerà per la 4a ‘Classica Monumento’ del 2023: la Liegi-Bastogne-Liegi.

Il campione sloveno, che può centrare il filotto nelle Ardenne dopo le vittorie alla Amstel Gold Race e alla Freccia Vallone, e il campione belga, che ha messo nel mirino la ‘Corsa Rosa’, sono tra l’altro gli ultimi ad aver conquistato la ‘Doyenne’ e non hanno avuto finora molti scontri diretti in carriera: “Spero di dare vita con Remco a una battaglia divertente, mi auguro saremo entrambi in forma. Lo rispetto molto, ma in una corsa dura, che prevede molte salite, non c’è solo un corridore da tenere d’occhio: arriva fresco, si è allenato bene in altura per preparare il Giro d’Italia; a Remco invidio la posizione aerodinamica, può andare molto forte in pianura”.

Pogacar farà la corsa, assieme alla UAU Emirates: “Voglio arrivare da solo, è la cosa più semplice. Remco è abbastanza veloce, non l’avevo notato prima perché arrivava sempre solo, o sprecava energie lungo il percorso. Se domenica dovessimo fare uno sprint uno contro l’altro, non so chi vincerà. La mia squadra controllerà la corsa, dovremo renderla dura sulle salite: il finale può esplodere presto”.

Questo il commento all’avvio di stagione: “Mi sento ancora bene: dopo la Parigi-Nizza, mi sono concentrato sulle Classiche e le cose sono andate sempre alla grande; mentalmente sono motivato, la Liegi è una delle corse più belle. Qui ho vinto la mia prima ‘Monumento’: un anno prima ero salito sul podio, mi piacerebbe rivincerla. Le classiche di primavera sono le più adatte a me, proprio come il Giro delle Fiandre. Voglio ripetere questo programma in futuro, ho conquistato successi inaspettati, non avrei osato sognare di vincere tutte quelle belle classiche. Per me le vittorie di questa primavera equivalgono alla vittoria del Tour, ne sono molto orgoglioso. Dovessi scegliere? Alterniamo: un anno vinco le classiche, l’anno dopo il Tour de France”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Genoa - Udinese

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...