,,
Virgilio Sport SPORT

Liga, il Valencia lascia il campo per insulti razzisti

In seguito ad un parapiglia scoppiato a centrocampo a partita in corso, Cala avrebbe rivolto epiteti razzisti a Diakhaby.

Episodio di razzismo nella Liga. Protagonista – suo malgrado – Mouctar Diakhaby, difensore del Valencia, vittima di discriminazione durante il match contro il Cadice.

Tutto è nato alla mezz’ora, in seguito ad un parapiglia scoppiato a centrocampo a partita in corso tra il calciatore francese e Juan Cala (autore del provvisorio 1-0). Il calciatore dei padroni di casa, secondo quanto riferito da Diakhaby, avrebbe rivolto epiteti razzisti all’avversario una volta arrivati al ‘testa contro testa’, portandolo ad abbandonare la gara. Diakhaby, tra l’altro, ha anche rimediato un’ammonizione.

Un gesto forte spalleggiato dal resto dei compagni, col Valencia che si è riversato fuori dal prato verde per circa un quarto d’ora. Su esortazione dello stesso Diakhaby, poi, la squadra valenciana è poi tornata in campo per proseguire il match.

Il difensore transalpino, ad ogni modo, una volta ripresa la sfida è stato sostituito da Guillamon restando fuori da Cadice-Valencia; stesso epilogo per Cala, lasciato negli spogliatoi all’intervallo.

OMNISPORT | 04-04-2021 22:54

Liga, il Valencia lascia il campo per insulti razzisti Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...